laRegione
28.03.22 - 22:25
Aggiornamento: 29.03.22 - 17:23

Molestie all’Unitas, la condanna di Io l’8 ogni giorno

Il collettivo esprime sdegno ‘per quanto emerso sulla gestione dei casi, sulla mancanza di protezione delle vittime, sui tentativi di insabbiare’

molestie-all-unitas-la-condanna-di-io-l-8-ogni-giorno
Ti-Press
Il caso non è chiuso

"Sdegno per quanto emerso sulla gestione dei casi, sulla mancanza di protezione delle vittime e sui tentativi ripetuti ancora oggi di sminuire, colpevolizzare e insabbiare. In questo Cantone si calpestano impunemente le normative, le responsabilità giuridiche, i diritti e la dignità delle donne e di tutte le vittime!". Dopo settimane di polemiche, sulla vicenda delle molestie all’Unitas si esprime ora il collettivo femminista Io l’8 ogni giorno, che in una nota condanna così quanto sin qui emerso.

‘Cultura sessista e patriarcale’

"Le statistiche, gli esempi, l’esperienza… tutto dimostra quanto enormemente siano ancora diffuse le molestie sessuali e psicologiche sul posto di lavoro, in tutti gli ambiti, a tutti i livelli gerarchici, sia nel settore pubblico che privato, in ambito associativo, sportivo, politico, …", evidenzia il sodalizio. "Nel nostro cantone come e più che altrove, ancora nel 2022 vige una cultura sessista che tollera, banalizza e permette molestie, discriminazioni e gravi violazioni dell’integrità fisica e psichica, innanzitutto delle donne". Il collettivo ricorda che Unitas stessa ha un regolamento interno contro gli abusi sul posto di lavoro, ma ciononostante si verificano episodi come quelli dei quali si parla nelle ultime settimane: "C’è una precisa e consapevole volontà di perpetrare una cultura sessista e patriarcale, evitando di agire e investire per alterare certi equilibri di potere patriarcale!"

‘Inaccettabile stigmatizzare le vittime’

Pertanto, "è offensivo e inaccettabile che esponenti delle autorità o delle direzioni stigmatizzino le coraggiose azioni delle vittime che riescono a denunciare quanto subito. A prescindere dallo scadere dei termini di prescrizione per procedimenti penali, e ignorando i tentativi arroganti e presuntuosi di nascondersi dietro a riformulazioni in "avvocatense" di quanto detto, fatto, segnalato". Unitas, ricordiamo, ha recentemente annunciato l’avvio di un’inchiesta interna con lo scopo di verificare le manchevolezze, avvalendosi della consulenza della stessa legale che aveva eseguito l’audit alla Rsi. Ma il collettivo è pessimista: "Ma abbiamo già visto in quel caso come è andata a finire... Anche per Unitas, prima ancora di affidare il mandato sono già state sancite le conclusioni: un caso isolato, ormai in prescrizione, ed è stata ‘colpa’ delle vittime non aver denunciato in polizia anni fa".

‘Urgono reazioni serie’

In conclusione, Io l’8 ogni giorno "solidarizza con chi ha subito e con chi ha segnalato, ma anche con chi tuttora subisce e (spesso) non ha neppure gli strumenti e le possibilità per segnalare gli abusi o almeno per chiedere e ottenere aiuto. Non si ripetano gli stessi orrori! Ne va della dignità delle vittime e della credibilità di tutta Unitas ma anche del Cantone che la finanzia! Urgono invece reazioni serie, indipendenti e competenti per offrire innanzitutto sostegno e accompagnamento alle vittime, ma anche misure di prevenzione efficaci e contromisure nei confronti del comitato".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
5 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
7 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
7 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
8 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
9 ore
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
9 ore
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
11 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
12 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
15 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
15 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
© Regiopress, All rights reserved