laRegione
14.03.22 - 17:09

Ha parenti in Ucraina, la Corte rinvia il processo a Lugano

Un 60enne italiano non si è presentato oggi davanti alle Assise criminali per rispondere di reati patrimoniali. I giudici: assente ingiustificato

ha-parenti-in-ucraina-la-corte-rinvia-il-processo-a-lugano
Ti-Press
Aula disertata

«Constato che l’imputato è assente». «Infatti, il mio cliente mi ha informato che ha una parte di suoi familiari in Ucraina e che per questo è impossibilitato a presenziare al processo». Questo il breve scambio fra il giudice Siro Quadri, presidente della Corte delle Assise criminali di Lugano, e l’avvocato difensore, Deborah Gobbi, nel pomeriggio di oggi, quando un 60enne italiano avrebbe dovuto presentarsi in aula per rispondere di reati patrimoniali e societari. I giudici hanno ritenuto l’accusato assente ingiustificato e hanno rinviato il dibattimento pubblico al prossimo 2 maggio. Se il sessantenne non si presenterà nemmeno in quella data, il processo – ha avvertito la legale il presidente della Corte – si svolgerà comunque in contumacia.

Agiva come fiduciario senza autorizzazioni

Il 60enne è accusato di aver danneggiato il patrimonio di una società anonima luganese, tra il gennaio 2017 e il dicembre 2019, per complessivi 642mila franchi, agendo – secondo l’accusa, sostenuta dal pp Daniele Galliano – in qualità di amministratore unico e occupandosi di consulenza aziendale e commerciale senza essere in possesso dell’autorizzazione a operare quale fiduciario commercialista.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Cadono le foglie, a Novaggio e Airolo cresce il Pedibus
Nate due nuove linee dell’iniziativa che incentiva la trasferta casa-scuola a piedi di bambini accompagnati e in compagnia
Locarnese
3 ore
Pila: ‘Niente funivia, niente tasse d’uso e consumo’
A chiederlo al Municipio è una raccolta firme sottoscritta da 90 proprietari di abitazioni e frequentatori della frazione centovallina. L’impianto è fermo
Bellinzonese
3 ore
Dalla paura nei rifugi alla motivazione negli spogliatoi dei Gdt
L’impegno della società turrita ha portato a offrire a giovani hockeisti ucraini l’opportunità di venire in Svizzera e giocare a Bellinzona
Luganese
3 ore
Caslano, centinaia di lettere per il voto non recapitate
Il Municipio ha chiesto spiegazioni alla Posta, incaricata della distribuzione. Il Servizio diritti politici: ‘Non una violazione del diritto di voto’
Ticino
10 ore
Chiesa: ‘Poco sociali? Le nostre iniziative aiutano i cittadini’
Il presidente nazionale dell’Udc risponde alle critiche mosse da Claudio Zali, che ritiene Piero Marchesi e l’Udc interessati al suo seggio
Mendrisiotto
10 ore
Monte, inaugurati gli interventi del progetto intergenerazionale
Tre anni di lavoro e mezzo milione di franchi per la realizzazione di opere architettoniche volte a migliorare la qualità di vita delle persone anziane
Ticino
14 ore
Il 30% degli anziani ticinesi fa fatica ad arrivare a fine mese
È quanto emerge da uno studio di Pro Senectute, che riconosce quello a Sud delle Alpi come il dato più alto in Svizzera. E scatta subito l’interpellanza
Locarnese
15 ore
‘A stanare prede nella notte’, gruppo di bracconieri nei guai
Alcuni cacciatori della regione sono finiti sotto inchiesta per illeciti venatori. Sequestrate armi modificate e un consistente bottino di catture
Luganese
17 ore
La Peonia del Generoso per lo stemma di Val Mara
Presentato il simbolo del nuovo Comune, nato dalla fusione di Maroggia, Melano e Rovio. Il Consiglio comunale approva i nuovi regolamenti comunali
Bellinzonese
23 ore
Camorino, auto in fiamme sullo svincolo della A2
Il fatto è avvenuto ieri sera poco prima delle 23. Non si registrano feriti o intossicati
© Regiopress, All rights reserved