laRegione
Lugano
11.02.22 - 16:26
Aggiornamento: 16:46

Spese legali per l’ex Macello ancora ignote

Il Municipio di Lugano ribadisce la necessità di difendersi in tempi stretti, non sono stati versati anticipi

spese-legali-per-l-ex-macello-ancora-ignote
Ti-Press

Il Municipio di Lugano ha trasmesso le risposte a due interrogazioni che tornano sulla demolizione dell’ex Macello, con relativo sgombero del centro sociale autogestito, lo scorso 29 maggio. Una di esse, che era stata inoltrata da Nicola Schoenenberger (Verdi) tocca un tema controverso, ovvero la difesa legale dei municipali affidata all’avvocato Elio Brunetti, senza passare per il Consiglio comunale. Mandato legale che, spiega il Municipio, “è stato conferito sia dal Municipio sia dai sei municipali singolarmente”. Premesso che il Municipio in teoria potrebbe spendere direttamente fino a 250mila franchi, disponendo di una delega in questo senso (anche se gli Enti locali sollevarono il problema del conflitto d’interessi) lo stesso esecutivo risponde che finora non sono stati versati anticipi delle spese, e che gli interventi del legale si sono limitati all’essenziale. Sempre dalla risposta municipale si apprende che esiste una copertura assicurativa, che assumerebbe le spese legali dei municipali dove vi fosse un evento di responsabilità civile. Dire che verrà utilizzata questa polizza assicurativa è, secondo il Municipio, prematuro: occorre aspettare il termine della procedura penale (la risposta è datata 3 febbraio). Si tratta, ribadisce, di azioni intraprese dai municipali nell’ambito delle loro funzioni, ed è stata finora esclusa una responsabilità penale. Ma, per finire, quanto è costato il servizio dell’avvocato Brunetti? Stanti i tempi stretti dell’inchiesta, scrive il Municipio, non sarebbe stato possibile coinvolgere il Consiglio comunale, che però potrà trovare tutte le informazioni del caso nel conto consuntivo.

Alla seconda interrogazione, firmata dal consigliere comunale Demis Fumasoli (Forum Alternativo) è stata in gran parte data risposta nell’ultimo Consiglio comunale, a seguito di un altro atto parlamentare. Il Municipio ribadisce di non aver mai ordinato la demolizione di quell’ala dell’ex Macello, ma solo del tetto ed eventualmente di una parete, e che quanto successo deve ricondursi a un problema di comunicazione fra i Corpi di polizia. “Il Municipio si dice comunque dispiaciuto per quanto accaduto, soprattutto per la valenza simbolica della demolizione avvenuta in piena notte e per la comunicazione imperfetta che ne è seguita”.

Leggi anche:

La demolizione dell’ex Macello? ‘Mai voluta né ordinata’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Patriziati, il Tram dice no alle deleghe di competenze
L’Assemblea patriziale non può delegare decisioni – come sugli investimenti – all’Ufficio patriziale. Respinto il ricorso a Carona. ‘Ma c’è un problema’
Luganese
1 ora
‘Anno sabbatico’ per il giornalino di Carnevale di Tesserete
I festeggiamenti che si terranno dal 23 al 25 febbraio non saranno accompagnati dalla satira. Or Penagin è alla ricerca di nuovi redattori
Ticino
8 ore
Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile
Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
9 ore
Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’
Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
11 ore
Per la Stranociada un successo… incontenibile
Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
13 ore
Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito
Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
14 ore
Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’
Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
16 ore
Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla
Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Locarnese
21 ore
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
1 gior
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
© Regiopress, All rights reserved