laRegione
una-visione-per-lugano-ciclo-di-conferenze
Team Studio Paola Viganò
Saranno presentate le quattro immagini per la Città
08.02.22 - 13:45
Aggiornamento: 17:28

‘Una visione per Lugano’, ciclo di conferenze

Il primo incontro organizzato in vista della realizzazione del Piano direttore comunale guarderà a Lugano come città composta da paesi e quartieri

Che sfide impone una città policentrica? Cosa ci insegnano gli esempi di chi ha affrontato o sta affrontando simili passaggi? E le Costellazioni, cosa sono? Queste, e molte altre, domande troveranno una risposta martedì 15 febbraio, in occasione della prima conferenza pubblica del ciclo ‘Una visione per Lugano’ dedicata alle quattro immagini per la città proposte dal team Studio Paola Viganò, vincitore del mandato per la realizzazione del Piano direttore comunale. L’incontro si terrà dalle 18 alle 20 nella Sala 1 del Lac; accesso consentito solo con certificato Covid 2G valido e mascherina obbligatoria. La conferenza potrà anche essere seguita in diretta sul canale YouTube della Città.

La prima serata guarderà a Lugano come città composta da paesi e quartieri, ampia ed eterogenea sotto diversi aspetti. Il sociologo Sandro Cattacin, membro del Collegio degli esperti dei mandati di studi in parallelo per la realizzazione del Piano direttore comunale di Lugano, parlerà della visione delle Costellazioni del team Viganò e degli aspetti aggreganti, identitari e sociali nella diversità dei quartieri. L’intervento degli architetti Paola Viganò e Giovanni Guscetti approfondirà quanto presentato sulla tematica all’interno della proposta del loro gruppo, mentre gli esempi che porterà l’ingegnere François Parvex mostreranno le soluzioni messe in campo da diversi territori e comunità per affrontare processi di aggregazione simili a quelli che hanno portato alla definizione della Nuova Lugano. Segue una tavola rotonda con il sindaco di Lugano Michele Foletti e il presidente dei Cittadini per il territorio-Viganello Giorgio Zürcher. Gli interventi saranno moderati dall’architetto Ludovica Molo, direttrice dell’Istituto Internazionale di Architettura.

Le prossime conferenze si terranno il 22 marzo (‘Lugano città paesaggio’), 12 aprile (‘Lugano piccola città globale’) e 18 maggio (‘Lugano città territorio resiliente’), sempre nella sala 1 del Lac previa iscrizione a info@i2a.ch. Le quattro serate si situano nell’ambito della collaborazione dell’Istituto Internazionale di Architettura con la Città di Lugano per aprire il processo di realizzazione del Piano direttore comunale ai cittadini.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
città conferenze lugano piano direttore comunale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Arrivano le misure di sicurezza: filo spinato alla Foce
In vista della Conferenza internazionale sull’Ucraina che inizierà settimana prossima
Bellinzonese
1 ora
Biasca lanciata verso un futuro d’arte e cultura
Il Legislativo ha approvato i crediti per lo studio di fattibilità per il deposito di opere all’ex arsenale e per gli interventi a Casa Cavalier Pellanda
Locarnese
3 ore
Incidente a Maggia: si cercano testimoni
Un’auto e una moto si erano scontrate sabato scorso poco prima delle 15. Deceduto un 19enne.
Locarnese
8 ore
Deceduto il 19enne vittima di un incidente stradale a Maggia
Si trovava a bordo di una moto con un altro ragazzo quando si è scontrato con un’auto guidata da una 21enne
Luganese
1 gior
Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina
Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Ticino
1 gior
Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre
Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana
Ticino
1 gior
Panne al San Gottardo, quaranta i treni cancellati
Il guasto che stamane ha paralizzato il traffico ferroviario da e per il Ticino ha costretto alla soppressione di 30 convogli merci e 10 passeggeri
Locarnese
1 gior
Morto a Solduno, autopsia svolta: servono esami tossicologici
Proseguono le indagini sul cadavere rinvenuto il 23 giugno. Stando agli elementi raccolti si tratta di un 24enne svizzero domiciliato nella regione
Ticino
1 gior
‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’
Nel pomeriggio previste nuove precipitazioni, anche abbondanti. E tra giovedì e venerdì in arrivo un’altra grossa perturbazione
Bellinzonese
1 gior
Rinviato al 2 luglio il concerto dei Manupia ad Arbedo
L’esibizione alla Spiaggetta di Arbedo-Castione è stata rinviata causa maltempo
© Regiopress, All rights reserved