laRegione
04.02.22 - 18:47
Aggiornamento: 19:11

Partecipò alla truffa da 80 milioni, condannato

Al complice di Danilo Larini inflitti 4 anni e 2 mesi. Ha già scontato parte della pena in una prigione bulgara

partecipo-alla-truffa-da-80-milioni-condannato
Ti-Press
Oltre 70 le vittime

È stato il correo di Danilo Larini, in quella che è stata indicata come una delle truffe (suddivisa in due filoni) più grandi nella storia giudiziaria ticinese. La cifra in questione è infatti di quelle ‘monstre’: circa 80 milioni di franchi. Un agire che a un 60enne cittadino italiano, comparso quest’oggi davanti alle Assise criminali di Lugano, è costato 4 anni e 2 mesi di reclusione per truffa aggravata e falsità in documenti. La corte presieduta da Mauro Ermani, con Monica Sartori-Lombardi e Aurelio Facchi giudici a latere, ha riconosciuto le colpe dell’uomo gravi sia da un profilo oggettivo che soggettivo. A impressionare opinione pubblica e inquirenti, oltre ovviamente alla grande somma accumulata e in parte già restituita, è il modo con il quale i due complici hanno tratto in inganno le loro vittime. Una rete di società sparse nel mondo (si passa da Hong Kong al Lussemburgo) e un sistema d’agire truffaldino. I fatti risalgono al periodo compreso tra il gennaio 2009 e il novembre 2015. In totale sono state oltre una settantina le persone raggirate. Millantando investimenti finanziari fittizi i due si facevano consegnare il denaro, poi utilizzato per le spese delle loro società, per garantirsi un altissimo tenore di vita e per rimborsare parte della clientela precedente. Così si legge nell’atto d’accusa firmato dal procuratore pubblico Daniele Galliano.

La detenzione in Bulgaria

Il 60enne, difeso dall’avvocato Maurizio Pagliuca, ha ammesso le sue colpe e il processo si è svolto con la procedura del rito abbreviato. Spetterà ora al Giudice dei provvedimenti coercitivi (Gpc), come indicato dalla corte durante la lettura del dispositivo, esprimersi sulla possibilità di espiare la pena in libertà condizionata. L’uomo ha infatti già trascorso un lungo periodo (oltre due anni) dietro le sbarre, scontando parte della pena anche in Bulgaria. «Un’esperienza tremenda. Eravamo in cinque a occupare una stanza di 10 metri quadrati, con la possibilità di fare la doccia solo una volta alla settimana e il bagno in comune. A noi detenuti era concessa solo un’ora d’aria al giorno», ha raccontato l’uomo, ancora scosso, al giudice. «Non ho ancora somatizzato quanto successo. Ho continui attacchi di panico e sensi di colpa».

Leggi anche:

Per la truffa da 80 milioni è condanna a 6 anni e 9 mesi

Il gatto, la volpe e quelle ‘raffinate’ truffe da 80 milioni

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Video
Ticino
21 ore
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior
‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’
Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Gallery
Mendrisiotto
1 gior
Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine
Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Locarnese
1 gior
Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere
Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
Ticino
1 gior
Il salario minimo legale non sarà adeguato al rincaro
Il Consiglio di Stato boccia la mozione di Ivo Durisch (Ps): ‘Un adeguamento sarebbe contrario alla volontà del legislatore e alla legge’
© Regiopress, All rights reserved