laRegione
01.02.22 - 15:21
Aggiornamento: 18:06

Battelli ‘green’, intesa fra Ail e Navigazione lago di Lugano

Siglata una partnership nell’ambito del ‘Progetto Venti35’ che mira a natanti sostenibili e tecnologicamente all’avanguardia entro il 2035

battelli-green-intesa-fra-ail-e-navigazione-lago-di-lugano
Ti-Press
La motonave 1031 di Lugano, primo battello di linea elettrico svizzero

Per una flotta completamente ‘green’. Un nuovo tassello si aggiunge per l’obiettivo, annunciato lo scorso autunno, denominato ‘Progetto Venti35’. Nei giorni scorsi è stata formalizzata la partnership tra le Aziende industriali di Lugano (Ail) Sa e la Società Navigazione del lago di Lugano (Snl). Con il ruolo di Energy Partner, Ail affiancherà Snl per tutta la durata del progetto, che mira ad una navigazione sostenibile e tecnologicamente all’avanguardia entro il 2035.

L’accordo rappresenta una pietra miliare nella conversione all’elettrico sul Ceresio

L’accordo rappresenta una pietra miliare nel percorso di ammodernamento della mobilità della città di Lugano e del suo lago. Le due storiche aziende luganesi – si evidenzia in un comunicato stampa – si adopereranno per la creazione di una mobilità completamente elettrica e sostenibile sul Ceresio, prevedendo una strategica e pluriennale collaborazione per raggiungere la completa elettrificazione della flotta di Snl e la creazione di strutture di ricarica efficienti e moderne.

Il presidente di Snl, Agostino Ferrazzini, ha commentato con entusiasmo l’importante accordo: “Si tratta di un tassello fondamentale che oggi consente al lago di Lugano e alla sua navigazione ecologica di raggiungere un nuovo traguardo. Sono lieto che Snl possa contare sul sostegno di Ail come Energy Partner, che fin da subito ha creduto nel progetto e condiviso con noi il forte legame verso il territorio e la convinzione che la rotta verso l’elettrificazione sarà fondamentale non solo a livello ticinese, ma che possa anche rivoluzionare l’intera navigazione su laghi e fiumi svizzeri. Questo progetto rafforza la sensibilità di Snl verso la responsabilità sociale di impresa, solido pilastro su cui strutturare lo sviluppo economico, sociale ed ambientale delle nostre attività”. Andrea Prati, Ceo di Ail, con soddisfazione commenta l’accordo stretto con Snl: “Ringraziamo la Società Navigazione del lago di Lugano per la fiducia che ci ha concesso scegliendoci come Energy Partner del progetto Venti35 zero emission ships. Siamo orgogliosi di potere contribuire alla realizzazione di progetti innovativi come questo, che fanno crescere il nostro territorio e che lo qualificano sotto l’aspetto della sostenibilità. Il nostro impegno è di promuovere e sostenere soluzioni energetiche efficienti, a salvaguardia dell’ambiente e a beneficio della qualità di vita del cittadino di oggi e di domani”.

Intanto, nei prossimi mesi le due aziende realizzeranno presso il Debarcadero di Lugano Centrale la prima struttura interamente dedicata alla ricarica elettrica veloce sul lago di Lugano. Grazie a questo accordo Snl potrà contare sulle più moderne tecnologie con soluzioni innovative in materia di forniture e approvvigionamento energetico. Grazie alla collaborazione tra le due aziende luganesi, ad oggi è già attivo l’impianto di ricarica lenta dei battelli all’interno del cantiere Snl di Cassarate, completato a settembre 2021. Sarà la Mne Ceresio 1931, che già vanta un primato d’eccellenza per la navigazione elettrica in Svizzera, il primo battello ad utilizzare la struttura di ricarica veloce della Città di Lugano. Dallo scorso autunno, la storica imbarcazione è attiva sulla “Green Line”, la prima linea 100% elettrica del lago Ceresio, che collega Lugano, San Rocco e Gandria.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
2 ore
Losone, una ‘rivoluzione’ da (non) buttare nel cestino
Tra novità già attuate e altre in arrivo, il Comune locarnese può considerarsi un precursore nella strategia di gestione dei rifiuti
Bellinzonese
2 ore
Area di servizio a Giornico, progetto ridotto ma ancora vivo
Ridimensionato l’investimento di 12 milioni inizialmente previsto. Per realizzare la ‘Green Station’ la Sa chiede all’Aet di collaborare
Ticino
2 ore
Livelli, Speziali chiude la porta: ‘Il Decs ritiri il messaggio’
Il presidente del Plr sull‘ultima proposta di superamento dei corsi A e B alla scuola media: ’Deludente e inconsistente, da noi troppo ottimismo iniziale’
Ticino
11 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
11 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
11 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
12 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
12 ore
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
13 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
13 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
© Regiopress, All rights reserved