laRegione
pura-il-moltiplicatore-al-95-spacca-il-consiglio-comunale
Archivio Ti-Press
Contrarie diverse forze politiche
21.12.21 - 17:17
Aggiornamento : 06.01.22 - 19:39

Pura, il moltiplicatore al 95% spacca il Consiglio comunale

Discussioni sul messaggio che prevedeva di alzare il moltiplicatore d’imposta, poi approvato per un solo voto. ‘Gesto di responsabilità’

C’è stata discussione durante l’ultima seduta del Consiglio comunale di Pura. A spaccare è stato il tema del moltiplicatore d’imposta. Il Municipio proponeva di portarlo dall’attuale 87 al 95%, come era in vigore fino al 2018. Alla fine il messaggio municipale è stato approvato per un solo voto (10 favorevoli e 9 contrari). A dirsi d’accordo sono stati i rappresentanti di Puramente Civica, mentre contrari erano i consiglieri comunali di Lega-Udc-Indipendenti e Ppd-Verdi liberali. “Si tratta di un gesto di responsabilità nei confronti dei cittadini. Solo adattando il moltiplicatore si potrà garantire la continuità e la qualità dei servizi finora offerti alla popolazione”, hanno spiegato i favorevoli di Puramente Civica. La misura, secondo l’esecutivo, è da ricondurre alla perdita di gettito fiscale che negli ultimi anni è calato del 12%. I contrari, invece, sostenevano che non fosse il momento ideale per caricare le famiglie di un’ulteriore spesa.

Non hanno invece trovato grandi opposizioni gli altri messaggi presentati dall’esecutivo. I preventivi del 2022 sono stati approvati all’unanimità e prevedono un disavanzo d’esercizio di 210mila franchi (lo scorso anno era di oltre 600mila). Luce verde anche a un credito di 137mila franchi per il risanamento del canale di via Mastroni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio comunale moltiplicatore pura
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
36 min
Pattugliamento congiunto a Como e Cernobbio
Nei giorni scorsi servizio ‘misto’ Carabinieri italiani e Polizia cantonale. L’iniziativa rientra nell’accordo fra i due Paesi
Ticino
57 min
Crisi idrica, in Lombardia giro di rubinetto
Emergenza siccità, il presidente della Regione Attilio Fontana firma decreto per un uso parsimonioso dell’acqua
Bellinzonese
1 ora
Riviera, parcheggi selvaggi e come combatterli
Il Comune in estate è preso d‘assalto dai canyonisti, talvolta poco rispettosi dell’ordine pubblico. Tarussio: ‘Individuate delle zone di sosta’
Ticino
2 ore
Ticinesi morti sul Susten: Norman Gobbi si unisce al cordoglio
Le due vittime erano membri dell’Associazione ticinese truppe motorizzate (Attm)
Luganese
3 ore
Pianta cade vicino al parco giochi di Melide, cause non chiare
Non si esclude che l’albero possa essere stato attaccato dal coleottero giapponese
Luganese
4 ore
Liceo 1, nel 170° della fondazione sono 249 i neo maturati
Riportiamo tutti i nomi dei giovani studenti che hanno ottenuto a Lugano la licenza di scuola media superiore per l’anno 2021/2022
Bellinzonese
7 ore
Bellinzona, auto in fiamme sull’A2 in direzione nord
Sul tratto di autostrada si sono formati un paio di chilometri di coda
Luganese
9 ore
Lombardi: ‘Non mi aspetto molto dal vertice sull’Ucraina’
L’incontro sarà a Lugano il 4 e 5 luglio. L’ex consigliere agli Stati si chiede se abbia senso parlare di ricostruzione quando la guerra è ancora in corso
Mendrisiotto
13 ore
Chiasso, ‘la natura di Festate non è in discussione’
Il vicesindaco e capodicastero Cultura Davide Dosi si esprime in merito ai malumori emersi dopo la trentesima edizione dell’evento
Luganese
13 ore
Monteceneri tra siccità e ‘grandi consumatori’
I divieti all’uso dell’acqua – già rientrati – non toccavano due importanti ditte
© Regiopress, All rights reserved