laRegione
20.12.21 - 11:37
Aggiornamento: 16:38

Damiano Robbiani al timone del Museo del Malcantone

Reso ufficiale il passaggio di testimone. Bernardino Croci Maspoli lascia, ma resta legato all’istituzione

damiano-robbiani-al-timone-del-museo-del-malcantone
Passaggio di testimone alla guida del Museo

Passaggio di testimone alla guida del Museo del Malcantone. Dopo una pluridecennale conduzione Bernardino Croci Maspoli si accinge a lasciare l’incarico pur continuando ad assicurare collaborazione, presenza e sapere. A raccogliere la sua eredità sarà Damiano Robbiani, collaboratore scientifico all’Ufficio patrimonio culturale della Città di Lugano, storico e archivista, nonché municipale di Caslano. Il nome di Robbiani è balzato all’attenzione selezionando le sedici candidature che hanno risposto al concorso. Per segnare questo momento importante, sabato, al Museo della pesca di Caslano in occasione dell’assemblea di rito, vecchio e nuovo responsabile si sono passati una vecchia pala da panettiere. Viatico tramite il quale il conservatore uscente ha augurato al suo successore di “sfornare negli anni a venire tante belle e importanti realizzazioni a favore del Malcantone, che siano l’indispensabile pane per il nutrimento degli spiriti”.

Il plenum di sabato ha dato modo altresì di discutere il preventivo 2022 dell’Associazione Museo del Malcantone e di illustrare le attività didattiche, di animazione ed espositive in programma l’anno prossimo, senza tralasciare progetti di ricerca, con una nuova pubblicazione e approfondimenti sugli stuccatori e i fornaciai malcantonesi. Annunciata poi l’apertura di una raccolta fondi per la realizzazione a Curio del deposito-laboratorio: una struttura innovativa in legno che allargherà pure gli spazi museali con una particolare attenzione alla funzione didattica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
7 min
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
1 ora
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
2 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
3 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
3 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
12 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
12 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
17 ore
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
20 ore
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
Luganese
21 ore
Lugano Region: ‘Risultati migliori del previsto’
I pernottamenti del 2022 superano quelli degli anni prepandemici, ma si guarda al 2023 con prudenza. Spaventa in particolare l’inflazione.
© Regiopress, All rights reserved