laRegione
12.12.21 - 15:50
Aggiornamento: 28.12.21 - 19:47

Lugano, ‘dopo Villa Saroli si punti di più sul dialogo’

Una nuova interrogazione torna sui fatti, chiedendo al Municipio di istituire un picchetto di operatori di prossimità formati per casi come quello

lugano-dopo-villa-saroli-si-punti-di-piu-sul-dialogo
Ti-Press/Archivio
Dalla musica troppo alta ai proiettili di gomma il passo è stato breve

Ci sono diversi insegnamenti da trarre dal brutto episodio di Parco Saroli, quando lo scorso settembre la festa non autorizzata all’aperto ‘Salotto sonoro lampo’, in un crescendo di tensione con i poliziotti, è terminata con proiettili di gomma sparati dagli agenti. A sostenerlo è il consigliere comunale Raoul Ghisletta (Ps), che è tornato sull’argomento con un’interrogazione, dopo che una decina di giorni fa il Municipio ha risposto a un precedente atto parlamentare ribadendo che a proprio giudizio sarebbe stata rispettata la proporzionalità.

‘Evitare l’uso della forza’

Secondo Ghisletta, è opportuno che la Città promuova “al più presto spazi per i giovani e per le culture alternative”. Ma non solo. Nella precedente risposta, ricordiamo, l’esecutivo ha spiegato che durante la serata non è stato richiesto l’intervento dei servizi di prossimità del Comune, vuoi perché non esiste un servizio di picchetto, vuoi perché questi non sono formati, vuoi perché sono “figure generalmente non riconosciute dai giovani”. Ebbene, per il consigliere bisogna lavorare proprio su questo punto: “Per cercare in futuro di evitare l’uso della forza nei confronti di giovani e di realtà alternative a Lugano, non è possibile organizzare un picchetto che consenta di far intervenire tempestivamente degli operatori sociali di prossimità (appositamente formati) durante il fine settimana in caso sorgessero problemi di disturbo della quiete pubblica sollevati dal vicinato?”. Una modalità di dialogo “più efficace del tentativo di discussione messo in atto da parte di agenti in divisa, che purtroppo nell’episodio di Villa Saroli non hanno potuto risolvere pacificamente la problematica”.

Leggi anche:

Parco Saroli: ‘La polizia ci ha caricato’. ‘Accerchiati’

Municipio Lugano: ‘Al Parco Saroli proporzionalità rispettata’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
13 ore
La Rega decolla nei consensi e nella simpatia
Ben 14’000 visitatrici e visitatori hanno approfittato dell’opportunità di gettare uno sguardo dietro le quinte della base e dell’hangar
Luganese
14 ore
Inaugurato il nuovo Consorzio depurazione acque della Magliasina
Entrato in servizio a Purasca nel 1987 è stato oggetto di ampliamento e ottimizzazione generale fra il 2018 e il 2022
Luganese
17 ore
Precipita mongolfiera: fra curiosi e passanti... la sorpresa
Si è trattato di un’esercitazione congiunta fra la Società svizzera di salvataggio di Lugano e il Gruppo aerostatico Ticino
Mendrisiotto
21 ore
Case ‘Greenlife’, il Municipio nega la licenza edilizia
A Novazzano l‘esecutivo boccia il progetto del complesso abitativo in zona Torraccia. ’Non è in sintonia con il paesaggio’
Locarnese
1 gior
Delitto Emmenbrücke, il presunto colpevole resta in carcere
Richiesti altri tre mesi di carcerazione preventiva per l’uomo sospettato di aver assassinato la 29enne di Losone nel luglio 2021. C’è anche la perizia
Ticino
1 gior
‘Hanno distrutto la vita di mio padre 87enne. E la giustizia?’
Cede dei terreni a due figlie, ma per la terza ‘è un raggiro, non era in grado di capire’. Quando la fragilità della terza età è sfruttata dai famigliari
Mendrisiotto
1 gior
Tra l’Alabama e il Ticino
L’economista della Supsi Spartaco Greppi commenta la strategia economica prospettata da Ticino Manufacturing dopo l’adesione al salario minimo
Ticino
1 gior
Ancora alcuni posti liberi per la giornata sul servizio pubblico
Giovani a confronto. La manifestazione si svolgerà a Bellinzona l’8 ottobre
Ticino
1 gior
Jaquinta Defilippi e Quattropani dichiarano fedeltà alle leggi
Dopo la loro elezione a magistrati da parte del Gran Consiglio. Lei procuratrice pubblica, lui pretore di Leventina
Ticino
1 gior
Un ottobre da... radar
Tutti i punti osservati speciali dalla Polizia cantonale della settimana fra il 3 e il 9 ottobre: occhio alla velocità
© Regiopress, All rights reserved