laRegione
09.12.21 - 15:49
Aggiornamento: 18:11

Carona, la Città stanzia 4,5 milioni per il Parco

Licenziato il messaggio sul San Grato, un’oasi naturale con percorsi tematici che si snodano tra fiori e piante rare

carona-la-citta-stanzia-4-5-milioni-per-il-parco
Una veduta sul parco (Ti-Press/Archivio)

Un credito di 4,5 milioni di franchi per l’acquisto del Parco San Grato di Carona. L’investimento consentirà di ampliare l’offerta di parchi pubblici cittadini e di valorizzare un’area verde di pregio, garantendo la continuità nella gestione e nella manutenzione del parco e degli edifici esistenti. Il Municipio ha licenziato oggi il messaggio all’attenzione del Consiglio comunale. Il Parco San Grato offre un panorama d’eccezione sul lago e sulle vette della catena alpina. È un’oasi naturale con percorsi tematici che si snodano tra fiori e piante rare.

Il primo proprietario del parco fu Martin Othmar Winterhalter, che vi insediò la propria residenza estiva. Venne poi acquistato nel 1957 da Luigi Giussani, fondatore delle acciaierie Monteforno di Bodio, che curò la piantagione delle prime azalee e dei rododendri. La proprietà passò nel 1983 all’Unione di Banche Svizzere, che la donò nel 1997 all’Ente turistico Luganese, oggi Lugano Region che, alla luce dell’impossibilità di sostenere i costi per valorizzare il parco e risanare gli stabili in loco, ha deciso di cedere la proprietà. L’acquisto del parco comporta una spesa di 2,8 milioni, mentre i costi stimati per la ristrutturazione degli stabili ammontano a 1,65 milioni, oltre a 50’000 franchi per le spese notarili e di trapasso di proprietà a registro fondiario. La Città assumerà i costi per la gestione e la manutenzione del parco quattro anni dopo l’entrata in possesso dei fondi e delle infrastrutture. Sino ad allora, tali attività saranno assicurate da Lugano Region.

Nel parco ci sono quattro edifici di rilievo: la casa colonica con tre appartamenti; il ristorante con sette appartamenti di vacanza; la villa con autorimessa e il magazzino. Gli appartamenti e il magazzino necessitano di lavori di risanamento e adattamento dei locali. Nel preventivo di spesa sono inclusi gli interventi per il mantenimento dell’offerta turistica del parco e per le attività di manutenzione del verde; non è considerata invece la villa, la cui ristrutturazione non è urgente. Con l’acquisto del Parco San Grato, il Municipio di Lugano concretizza uno degli obiettivi cardine delle Linee di sviluppo 2018-2028, incrementando le superfici verdi con un nuovo parco cittadino di 212’580 metri di superficie. La Città garantirà inoltre la gestione e la manutenzione del parco e delle sue infrastrutture al fine di tutelare le peculiarità paesaggistiche e rilanciare l’offerta turistica di un’area di grande valore.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
6 min
‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’
Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Locarnese
1 ora
La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’
Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Ticino
2 ore
Superamento dei livelli, parla Bertoli: ‘Serve segnale chiaro’
Dopo il niet di Speziali e le critiche di sindacati e docenti, il direttore del Decs: ‘Pronto a fugare ogni dubbio, la politica non meni il can per l’aia’
Mendrisiotto
2 ore
Novazzano ‘non è meno sicuro di altri comuni’
Durante il Consiglio comunale di lunedì il Municipio ha risposto a un’interpellanza sulla rapina avvenuta il 28 novembre in un’abitazione.
Luganese
3 ore
Lugano, folle fuga sotto l’influsso di cocaina: condannato
La Corte delle Assise criminali ha inflitto al 25enne ventitré mesi sospesi con la condizionale. L’imputato ha ammesso tutti i fatti.
Grigioni
3 ore
Frana in Val Calanca, iniziato lo sgombero della strada
Due escavatrici sono entrate in azione dopo l’esclusione del pericolo imminente di altri crolli. Obiettivo riaprire la carreggiata prima del weekend
Ticino
4 ore
In carcere in Ticino per spaccio dopo l’estradizione dall’Italia
Sul 36enne residente in Italia pendeva un mandato di cattura internazionale emesso dalla Magistratura ticinese
Bellinzonese
6 ore
Gottardo Arena, approvato il principio dei posteggi a pagamento
Luce verde alla convenzione tra Comune e Hcap. Slitta però a lunedì il voto sul messaggio per permettere di applicare la tassa in occasione delle partite
Grigioni
7 ore
Quasi 300’000 franchi ai media del Grigioni italiano
Il Gran Consiglio retico intende rispondere alla difficile situazione in cui si trovano i mezzi di comunicazione
Locarnese
7 ore
Bosco Gurin riparte dopo due stagioni difficili
Nel fine settimana, grazie alle copiose nevicate, impianti aperti. Dimenticata la pandemia e l’inverno 2021/22 dalle temperature estive, c’è grande attesa
© Regiopress, All rights reserved