laRegione
28.11.21 - 14:29
Aggiornamento: 17:26

Lugano dice ‘sì’ al Polo sportivo e degli eventi (Pse)

A votare a favore della realizzazione dell’opera quasi il 57% degli elettori luganesi. Partecipazione del 62,52% degli elettori

lugano-dice-si-al-polo-sportivo-e-degli-eventi-pse
(Ti-Press)

A Lugano la votazione sulla realizzazione del Polo sportivo e degli eventi, contro cui l’Mps aveva chiesto il referendum raccogliendo 4’300 firme, è andata a vantaggio dei fautori della realizzazione del Pse, con una percentuale di Sì del 56,81% e un 43,19% di No, 189 le schede bianche e 124 quelle nulle. Alla votazione hanno partecipato 21’356 elettori su 34’187 iscritti in catalogo con un tasso di partecipazione, dunque del 62,52%.

Soddisfazione da parte dell’Associazione ‘Io sostengo il Polo’ secondo la quale “Lugano ha scelto la via del futuro, con un progetto di sviluppo territoriale, infrastrutturale e sportivo di cui beneficeranno tutte e tutti i cittadini della Città e che diventerà un Polo di importanza regionale e cantonale. Un progetto popolare, ambizioso e moderno per la Porta Nord di Lugano”.

Il Movimento per il Socialismo, fautore del No, definisce ‘onorevole’ la sconfitta alle urne, sottolineando che “intende continuare a seguire questo progetto e a denunciare tutti gli aspetti critici evidenziati nella campagna.”

Il Ps Lugano, che aveva lasciato libertà di voto, sottolinea che “nonostante la campagna accesa, si tratta di un progetto di valenza regionale che influenzerà il territorio. Non appartiene a nessuna forza politica, e dovrà semplicemente essere sviluppato a favore dei cittadini e della sua utenza”. Data l’accesa campagna, i socialisti ritengono che “importante compito dell’esecutivo dovrà essere quello di ricostruire un clima di fiducia e rispetto, proponendo un nuovo approccio nell’avvicinamento ai diversi temi”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Precipita mongolfiera: fra curiosi e passanti... la sorpresa
Si è trattato di un’esercitazione congiunta fra la Società svizzera di salvataggio di Lugano e il Gruppo aerostatico Ticino
Mendrisiotto
4 ore
Case ‘Greenlife’, il Municipio nega la licenza edilizia
A Novazzano l‘esecutivo boccia il progetto del complesso abitativo in zona Torraccia. ’Non è in sintonia con il paesaggio’
Locarnese
8 ore
Delitto Emmenbrücke, il presunto colpevole resta in carcere
Richiesti altri tre mesi di carcerazione preventiva per l’uomo sospettato di aver assassinato la 29enne di Losone nel luglio 2021. C’è anche la perizia
Ticino
8 ore
‘Hanno distrutto la vita di mio padre 87enne. E la giustizia?’
Cede dei terreni a due figlie, ma per la terza ‘è un raggiro, non era in grado di capire’. Quando la fragilità della terza età è sfruttata dai famigliari
Mendrisiotto
16 ore
Tra l’Alabama e il Ticino
L’economista della Supsi Spartaco Greppi commenta la strategia economica prospettata da Ticino Manufacturing dopo l’adesione al salario minimo
Ticino
16 ore
Ancora alcuni posti liberi per la giornata sul servizio pubblico
Giovani a confronto. La manifestazione si svolgerà a Bellinzona l’8 ottobre
Ticino
17 ore
Jaquinta Defilippi e Quattropani dichiarano fedeltà alle leggi
Dopo la loro elezione a magistrati da parte del Gran Consiglio. Lei procuratrice pubblica, lui pretore di Leventina
Ticino
18 ore
Un ottobre da... radar
Tutti i punti osservati speciali dalla Polizia cantonale della settimana fra il 3 e il 9 ottobre: occhio alla velocità
Bellinzonese
18 ore
Camorino, servono 2,5 milioni in più per il Centro polivalente
Il Consiglio di Stato chiede un credito suppletorio ai già stanziati 11 milioni: ‘Necessario aumentare le superfici degli alloggi’ per richiedenti l’asilo
Luganese
18 ore
Lugano, disavanzo di 5,3 milioni nel Preventivo 2023
Dato positivo, ma da relativizzare, spiega Foletti, considerando il nuovo sistema di calcolo. Moltiplicatore d’imposta: si propone di lasciarlo al 77%
© Regiopress, All rights reserved