laRegione
lugano-dice-si-al-polo-sportivo-e-degli-eventi-pse
(Ti-Press)
28.11.21 - 14:29
Aggiornamento : 17:26

Lugano dice ‘sì’ al Polo sportivo e degli eventi (Pse)

A votare a favore della realizzazione dell’opera quasi il 57% degli elettori luganesi. Partecipazione del 62,52% degli elettori

A Lugano la votazione sulla realizzazione del Polo sportivo e degli eventi, contro cui l’Mps aveva chiesto il referendum raccogliendo 4’300 firme, è andata a vantaggio dei fautori della realizzazione del Pse, con una percentuale di Sì del 56,81% e un 43,19% di No, 189 le schede bianche e 124 quelle nulle. Alla votazione hanno partecipato 21’356 elettori su 34’187 iscritti in catalogo con un tasso di partecipazione, dunque del 62,52%.

Soddisfazione da parte dell’Associazione ‘Io sostengo il Polo’ secondo la quale “Lugano ha scelto la via del futuro, con un progetto di sviluppo territoriale, infrastrutturale e sportivo di cui beneficeranno tutte e tutti i cittadini della Città e che diventerà un Polo di importanza regionale e cantonale. Un progetto popolare, ambizioso e moderno per la Porta Nord di Lugano”.

Il Movimento per il Socialismo, fautore del No, definisce ‘onorevole’ la sconfitta alle urne, sottolineando che “intende continuare a seguire questo progetto e a denunciare tutti gli aspetti critici evidenziati nella campagna.”

Il Ps Lugano, che aveva lasciato libertà di voto, sottolinea che “nonostante la campagna accesa, si tratta di un progetto di valenza regionale che influenzerà il territorio. Non appartiene a nessuna forza politica, e dovrà semplicemente essere sviluppato a favore dei cittadini e della sua utenza”. Data l’accesa campagna, i socialisti ritengono che “importante compito dell’esecutivo dovrà essere quello di ricostruire un clima di fiducia e rispetto, proponendo un nuovo approccio nell’avvicinamento ai diversi temi”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lugano polo sportivo pse
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Referendum sulla giustizia, votano anche gli italiani all’estero
Il plico con il materiale di voto arriverà per posta entro il 25 maggio a tutti gli iscritti alle anagrafi consolari
Ticino
2 ore
È attivo il Centro tumori cutanei complessi dell’Eoc
Il cancro della pelle è in costante aumento in tutto il mondo. Diagnosi e cura sono ora più efficaci e i tassi di mortalità in calo
Luganese
3 ore
Fienile distrutto dalle fiamme ad Arogno
Le cause del rogo sono per ora sconosciute. Non ci sarebbero feriti o intossicati.
Locarnese
4 ore
Locarno, Ps: ‘Accuse spiacevoli, pretestuose e imbarazzanti’
Bocciatura mozione contro il tabagismo nei parchi giochi: il Ps locale risponde alle insinuazioni della presa di posizione dell’associazione non fumatori
Luganese
4 ore
Molestie all’Unitas, assemblea tesa
Allontanati i giornalisti, trapela malcontento; il Comitato attende l’esito dell’inchiesta
Locarnese
6 ore
San Nazzaro, annegamento al bagno pubblico
Si tratterebbe di un turista. Sul posto sono intervenuti i soccorritori e gli agenti della Polizia cantonale e della Polizia lacuale
Grigioni
1 gior
Lostallo, tamponamento sull’A13: due feriti
L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Un 79enne e un 30enne sono stati trasportati in ospedale.
Bellinzonese
1 gior
Monte Carasso, auto colpisce un motociclista e si dà alla fuga
L’incidente è avvenuto poco prima delle 00.30 su via El Stradun. La Polizia cantonale cerca testimoni
Luganese
1 gior
Guerra in Ucraina, a Lugano storie di donne e del loro riscatto
Testimonianze di ucraine sopravvissute al conflitto e della loro forza in una conferenza tenutasi giovedì sera al Palazzo dei congressi
Locarnese
1 gior
Botte in stazione: commozione cerebrale per un 18enne
Il fatto di violenza è avvenuto a Muralto nel tardo pomeriggio di venerdì: un gruppetto di quattro giovani ha aggredito tre ragazzi senza motivo
© Regiopress, All rights reserved