laRegione
lugano-non-solo-rogo-al-white-danni-anche-al-cashmere-square
Rescue Media
Il White dopo l’incendio, lo scorso febbraio
laR
 
01.12.21 - 05:30
Aggiornamento: 16:50

Lugano, non solo rogo al White: danni anche al Cashmere Square

Si arricchisce di un filone l’inchiesta sull’incendio intenzionale dello scorso febbraio. Dichiarata fallita intanto la società dei due negozi di vestiti

Non solo il rogo intenzionale al White. Anche danneggiamenti, altrettanto deliberati, al Cashmere Square di Via Nassa: un altro negozio di abbigliamento, anch’esso riconducibile alla stessa società. Si arricchisce di un secondo filone l’inchiesta che vede il coinvolgimento di un noto commerciante di Lugano, indagato con altre quattro persone per essere il presunto mandante dell’incendio che lo scorso febbraio ha distrutto l’emporio fra piazzetta San Carlo e via Nassa in pieno centro. Fiamme appiccate, secondo l’accusa, con lo scopo di denunciare l’evento come accidentale, per riscattare poi la polizza assicurativa stipulata dal titolare, superiore a un milione di franchi.

I danni risalgono al 2020

Rispetto all’episodio del White, quello del Cashmere è precedente. Si parla dell’estate del 2020. Da nostre informazioni, all’origine dei danneggiamenti vi sarebbe una contesa con la proprietà a causa di pigioni scoperte. Tensioni sfociate, sembrerebbe, in uno sfratto. Da lì a breve, i vandalismi. E come già nel caso del White, ci sarebbe il coinvolgimento di chi il negozio lo gestiva. Nello specifico, ad ammettere sostanzialmente le proprie responsabilità, sarebbe stato il figlio del noto commerciante. L’avvocato Pascal Frischkopf, legale della proprietà dello stabile che ospitava il negozio, da noi contattato, ci ha confermato che a causa dell’accaduto è aperto un contenzioso civile da diverse decine di migliaia di franchi, fra affitti non pagati e danni, che la proprietà chiede agli ex inquilini. Importi che tuttavia, secondo nostre informazioni, la controparte contesterebbe parzialmente.

Dichiarata fallita la società

E a proposito di questa contesa civile, altra fresca notizia è il fallimento della Ancora Sa, che gestiva i due negozi. La società – fondata nel 1986 e, secondo il registro di commercio, con amministratore unico con diritto di firma individuale il noto commerciante in questione –, è stata dichiarata fallita dal pretore di Lugano giovedì 25 novembre. La decisione è stata pubblicata sull’edizione di ieri del ‘Foglio Ufficiale’, e per diventare definitiva occorre aspettare che passino i canonici dieci giorni di tempo per presentare reclamo al Tribunale d’appello. La questione che più di tutte interessava la proprietà era il recupero degli scoperti, che adesso verosimilmente non sarà più possibile, ci dice l’avvocato. Per quanto riguarda invece i danni procurati allo stabile del White, da nostre informazioni sarebbe ancora presto per pronunciarsi riguardo a una stima precisa.

Cinque imputati

Per quanto riguarda il fronte penale, invece, abbiamo avuto la conferma che anche i danneggiamenti al Cashmere Square sono oggetto dell’inchiesta coordinata dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo. La pp, come noto, ha individuato cinque imputati per il rogo intenzionale al White: il commerciante, il figlio, l’autore materiale dell’incendio che si trova in detenzione in Italia e per il quale è stata chiesta un’estradizione, e altre due persone: un 43enne e una 47enne entrambi residenti in Italia. Escluso il commerciante, che ha comunque ammesso sostanzialmente le proprie responsabilità, gli altri indagati sono tutti stati incarcerati e nel frattempo rilasciati. Per loro si prospettano, a diverso titolo, i reati di tentata truffa e incendio intenzionale. Ed è possibile che un’ulteriore ipotesi di reato si aggiunga all’atto d’accusa, qualora siano valutate delle responsabilità penali nei danneggiamenti al Cashmere, attualmente in fase di approfondimento da parte delle autorità giudiziarie.

Una data per il processo non c’è ancora. Si attende attualmente infatti l’esito di un accertamento importante sul quale il magistrato non ha facoltà. È ipotizzabile che si arrivi in aula nella prima parte del 2022.

Leggi anche:

Lugano, il quarto indagato sarebbe il mandante dell'incendio al White

Rogo intenzionale al White di Lugano, verso un maxi processo

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cashmere square lugano margherita lanzillo pascal frischkopf white
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
4 ore
‘Basta posteggi al Pozzo di Tegna!’
Preoccupata l’Associazione Golene di Terre di Pedemonte, che teme che l’incremento degli stalli porti ancora più gente e traffico in una zona sensibile
Mendrisiotto
4 ore
Mendrisiotto, turismo ‘green’ lungo i parchi insubrici
’Insubriparks’ è una nuova piattaforma che porta alla scoperta di cinque bellezze naturalistiche tra Svizzera e Italia
Ticino
4 ore
Il mercato dell’auto resta ammaccato
Si sperava di risolvere i problemi di fornitura entro il primo semestre di quest’anno: niente da fare. E anche l’usato scarseggia
Luganese
10 ore
Violento temporale nel Luganese causa smottamenti e allagamenti
I pompieri sono stati sollecitati più volte. Colpito in modo particolare il Malcantone
Ticino
13 ore
Premi cassa malati +10%, Dss: ‘Nel campo delle speculazioni’
La cifra dell’aumento indicata da uno studio di Accenture è ancora solo un’ipotesi, secondo Paolo Bianchi: ‘Indicazioni precise arriveranno prossimamente’
Luganese
13 ore
Tentato assassinio ad Agno: 49enne ha sparato a un 22enne
In pericolo di vita il giovane. È accaduto ieri in via Aeroporto. Arrestato l’autore. Gli inquirenti indagano sul movente.
Bellinzonese
16 ore
PerBacco! è già tempo di Festa della vendemmia a Bellinzona
La manifestazione invaderà il centro storico cittadino dal 1° al 4 settembre
gallery
Bellinzonese
16 ore
L’alpe Arami di Gorduno diventa ‘un patrimonio di tutti’
Inaugurato l’importante lavoro di recupero e ristrutturazione della baita con ristorazione, dotata di dormitorio, e dei pascoli
Luganese
17 ore
Viganello, grave un inquilino caduto nel palazzo
Nella notte un uomo è rimasto ferito sul balcone tetto dello stabile. Sul posto l’intervento degli agenti della Polizia cantonale e cittadina
Locarnese
22 ore
Centovalli, pompieri ancora al lavoro
Un fulmine sabato sera ha innescato un rogo boschivo sopra il Monte Sauree. Militi ed elicottero in azione. In corso la bonifica
© Regiopress, All rights reserved