laRegione
22.11.21 - 16:49
Aggiornamento: 23.11.21 - 18:26

Lugano assume un terzo operatore di prossimità

Dal 1° novembre l’unità affianca i due educatori di strada che promuovono attività per i giovani fra i 12 e i 30 anni

lugano-assume-un-terzo-operatore-di-prossimita
Fra le attività, il The Van (Ti-Press)

La Città potenzia il proprio Servizio di prossimità: dal 1° novembre scorso, infatti, un nuovo operatore affianca i due educatori di strada già attivi in città. “L’obiettivo – si legge in una nota – è rispondere in modo più capillare alle esigenze di dialogo e di accompagnamento espresse dai giovani, anche in considerazione della logorante esperienza della pandemia che ne ha fortemente limitato la vita sociale”. Tra i compiti del Servizio vi è infatti anche quello di organizzare attività e iniziative a favore delle persone fra i 12 e i 30 anni.

“Il Municipio crede nel potenziale della prossimità per la gestione dei conflitti in ambito giovanile e nel confronto intergenerazionale – evidenzia il capodicastero Socialità Lorenzo Quadri –. La prevenzione non ha alcuna efficacia se non è coadiuvata dalla promozione di processi di crescita positivi”. Attualmente, il settore delle politiche giovanili è composto quindi da quattro animatori socioculturali che lavorano nei centri giovanili di Viganello e Breganzona, da tre operatori di prossimità che lavorano sul territorio e da una responsabile che ne coordina il lavoro.

E a proposito di centri giovanili, quest’anno cade il 40esimo anniversario di attività della struttura di Viganello. Per l’occasione, a partire dalle 18 di sabato 27 novembre ci sarà una serata di festeggiamenti aperta a tutti gli interessati. Un’occasione per conoscere la storia del centro attraverso i racconti di chi ha vissuto questo luogo di socializzazione. Il programma prevede un momento conviviale, la proiezione di un video realizzato con la collaborazione dei ragazzi e un momento dedicato ai protagonisti del centro: i giovani. Concluderà la serata un concerto, che dalle 21 vedrà sul palco i Noise in Myself, i Constant Hunger e gli Yesterday is History. L’accesso alla serata richiede il certificato vaccinale Covid o il test rapido antigenico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Scontro tra un’auto e un centauro a Vezia
Ferite non gravi per il motociclista scaraventato a terra dall’impatto. Il traffico in via San Gottardo è rimasto perturbato per circa un’ora
Mendrisiotto
2 ore
‘Il ‘caso Cerutti’? Per la Sezione Plr la crisi è superata’
Il gruppo di Mendrisio incassa la ‘piena fiducia’ dei vertici cantonali. Alla Direttiva il municipale non c’era. ‘Non ritenevo fosse necessario’
Ticino
4 ore
‘Il nostro sistema democratico sta vivendo un momento di crisi’
La capacità di affrontare i cambiamenti e coinvolgere la popolazione è stato il tema del quarto Simposio tra Cantone e comuni
Bellinzonese
4 ore
La valorizzazione della Sponda Sinistra si fa professionale
La Fondazione Valle Morobbia ha assunto Sabrina Bornatico per stimolare e coordinare progetti e iniziative della zona collinare del Comune di Bellinzona
Locarnese
5 ore
‘Sfruttare la luce per illuminare anche le zone d’ombra’
È l’obiettivo che la Città di Locarno vuole raggiungere grazie alle indicazioni evidenziate nel rapporto della speciale Commissione municipale economia
Mendrisiotto
6 ore
No alla violenza, il Nebiopoli incontra gli allievi di 4ª media
‘È stato interessante. Ora faremo più attenzione’. Con la visita, i giovani hanno potuto scoprire l’apparato organizzativo e di sicurezza del Carnevale
Locarnese
7 ore
Luce verde per il semaforo alla Pergola: obiettivi raggiunti
Lo indica il Consiglio federale, rispondendo a un’interrogazione di Piero Marchesi: ‘Sull’arco di una giornata risparmiate complessivamente 51 ore’
Ticino
9 ore
Sedicenni in discoteca, ‘ci adeguiamo al resto della Svizzera’
La reazione a caldo di Daniel Perri, gerente di varie discoteche del Locarnese, come il Vanilla, la Rotonda e il Pix: ‘È importante per il turismo’
Mendrisiotto
9 ore
Il Plr ticinese è con la Sezione di Mendrisio
Il partito cantonale prende atto del ‘caso Cerutti’ e dichiara ‘piena fiducia’ ai suoi esponenti locali. Si ‘guarda avanti’
Bosco Gurin
10 ore
Metrò alpino, ‘un’apertura per tutta la Valle’
L’Associazione dei Comuni valmaggesi (Ascovam) scrive al direttore del Dipartimento del territorio per perorare la causa del collegamento con la Formazza
© Regiopress, All rights reserved