laRegione
18.11.21 - 13:42
Aggiornamento: 17:58

Scandalo ‘Venezuela’, spunta il nome di una banca luganese

Negli ultimi dossier pubblicati dalla Finma compare anche la Banca Zarattini di Lugano

Ats, a cura de laRegione
scandalo-venezuela-spunta-il-nome-di-una-banca-luganese
Keystone

L’autorità di vigilanza sui mercati finanziari Finma ha concluso gli ultimi procedimenti riguardanti banche che hanno avuto a che fare con il caso di corruzione concernente l’azienda petrolifera statale venezuelana Petróleos de Venezuela SA (Pdvsa).

Dagli ultimi due dossier in questione è emerso che la luganese Banca Zarattini e la ginevrina Compagnie Bancaire Helvétique (Cbh Bank) «non hanno adempiuto ai loro obblighi in materia di lotta contro il riciclaggio di denaro e hanno gravemente violato il diritto in materia di vigilanza», si legge in un comunicato diffuso oggi. Entrambi gli istituti (rispettivamente fra il 2014 e il 2018, nonché tra il 2012 e il 2020) non hanno sufficientemente chiarito i retroscena economici delle loro relazioni d’affari.

Le società hanno collaborato in maniera efficace nel corso del procedimento. Già prima che il procedimento fosse avviato e durante il suo svolgimento entrambe le banche hanno adottato misure per colmare le lacune. La Finma ha essenzialmente deciso che entrambe le entità dovranno d’ora in poi attuare con coerenza tali provvedimenti.

La presa di posizione

In una nota stampa pubblicata oggi, Banca Zarattini afferma di aver «preso atto positivamente» della decisione della Finma, che a suo avviso conferma la validità delle misure già adottate dalla banca. L’istituto ritiene molto importante rispettare in modo rigoroso le normative svizzere e internazionali.

«Non appena appreso delle potenziali problematiche (che, come noto, hanno coinvolto diversi istituti bancari), la Banca aveva spontaneamente contattato l’autorità di vigilanza e, in seguito, ha costantemente collaborato con essa», si legge dalla nota.

La Banca accetta quindi nella sostanza le conclusioni a cui è giunta l’autorità di vigilanza in relazione alle riscontrate carenze in materia di lotta antiriciclaggio, evidenziando che le stesse hanno riguardato un limitato lasso di tempo e un circoscritto numero di relazioni di clientela venezuelana, sottolineando come queste ultime non concernevano né Pdvsa, né altri enti statali venezuelani.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
22 min
Lugano, nell’amministrazione non ci sono differenze di salario
La Città ha pubblicato i risultati delle analisi effettuate sui collaboratori retribuiti secondo il Regolamento organico comunale
Mendrisiotto
32 min
‘Ampliare le scuole? Un pilastro per attrarre famiglie’
Il Municipio di Breggia difende il progetto di ampliamento della sede di Lattecaldo. ‘Sostenibile per le finanze, necessario per la didattica’
Ticino
40 min
I ghiacciai ticinesi rischiano di sparire entro 5-10 anni
Le scarse nevicate e l’estate caldissima hanno accelerato la fusione. Il ghiacciaio del Basòdino potrebbe sciogliersi del tutto in mezzo secolo
Luganese
2 ore
Nel mondo delle sale Snoezelen con Sofia Santori
Popolari nelle case per anziani e negli istituti per disabili, oggi si diffondono sempre più anche nell’ambito privato grazie al loro valore terapeutico
Ticino
2 ore
‘Ok al libero esercizio, ma solo in vista dell’esame federale’
È il controprogetto del governo a due iniziative per il riconoscimento di naturopati, terapisti complementari e arteterapeuti con certificato settoriale
Bellinzonese
5 ore
Bellinzona-Locarno, dacci il nostro cantiere quotidiano
La cantonale di sponda destra è diventata negli ultimi due anni una via crucis. La mappa dei lavori che terminano, che tornano e che sono previsti
Mendrisiotto
16 ore
Trompe l’oeil, ‘non c’è stato nessuno sfregio’
L’amministratrice dell’azienda di Besazio reagisce all’interpellanza dell’AlternativA. ‘La procedura? Tutto in regola’
Ticino
16 ore
Calo pernottamenti, Pianezzi: ‘Investire su tutte le stagioni’
Il presidente di Hotelleriesuisse Ticino commenta i dati comunicati oggi: ‘2021 irripetibile, ora bisogna cercare margini dove ci sono: autunno e inverno’
Luganese
17 ore
Lugano, accoltellamento Manor: l’accusa annuncia l’appello
Il Ministero pubblico della Confederazione si tiene aperta la possibilità di dichiarare l’appello una volta ricevuta la sentenza motivata scritta
Locarnese
17 ore
L’illuminazione pubblica non si può spegnere neanche volendo
‘No’ del Cantone, per motivi di sicurezza, alla proposta di Ses ai 38 Comuni del suo comprensorio. Intanto l’azienda si impegna per il risparmio
© Regiopress, All rights reserved