laRegione
lugano-invariata-la-tassa-base-sui-rifiuti
Archivio Ti-Press
Buone notizie per i cittadini di Lugano
15.11.21 - 16:47
Aggiornamento: 21:24

Lugano, invariata la tassa base sui rifiuti

Dall’anno prossimo il sacco costerà di meno. La Città adatta le tariffe dopo che l’Acr ha diminuito i costi di smaltimento

Il costo dei sacchi scende, mentre la tassa base rimane invariata. Sono queste le principali novità che emergono dalla nuova ordinanza municipale sulla tassa sul sacco per l’anno 2022 pubblicata oggi, e fino al 15 dicembre, dalla Città di Lugano. «Rispetto alla tassa causale collegata all’utilizzo dei sacchi, l’Azienda cantonale dei rifiuti ha abbassato i costi di smaltimento – spiega Karin Valenzano Rossi, capodicastero Sicurezza e spazi urbani –. Rispetto al volume e all’utilizzo dei sacchi che abbiamo registrato dall’introduzione della tassa, il Municipio si è reso conto di poter abbassare le tariffe». La tassa causale sarà quindi ridotta al minimo di legge consentito e la Città «riuscirà a coprire il costo dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. La Legge sulla raccolta dei rifiuti entrata in vigore nel 2020 prevede che le due tasse relative allo smaltimento devono coprire integralmente i costi prodotti: mantenendo le tariffe attuali avremmo avuto un guadagno per un servizio per il quale non dobbiamo guadagnare». Nel dettaglio, a partire dal 1° gennaio, il sacco da 17 litri costerà 0,45 centesimi al pezzo (invece degli attuali 0,55); quello da 35 litri 0,90 centesimi (1,10); quello da 60 1,55 franchi (1,90); quello da 110 litri 2,80 franchi (3,45) e quello da 200 litri 5,15 franchi (6,30).

La tassa base resta stabile

Il Municipio di Lugano ha stabilito che la tassa base resterà invece invariata (50 franchi per la residenza di una sola persona e 100 franchi per la residenza di 2 o più persone). In particolare, il principio di causalità, le misure di ottimizzazione della logistica legata alla raccolta dei rifiuti e le campagne di sensibilizzazione promosse dalla Città hanno permesso d’incrementare la differenziazione dei rifiuti, diminuendo di conseguenza la massa smaltita nel sacco. «A fronte della diminuzione dei quantitativi di rifiuti solidi urbani che ha comportato una forte contrazione delle spese di smaltimento, i costi che gravano sulla tassa base non hanno subito, complessivamente, dell’incremento delle raccolte separate e dei progetti pilota introdotti e consolidati», aggiunge Valenzano Rossi. La capodicastero spiega inoltre che il Municipio ha tenuto presente le «contestazioni sulla tassa base che sono attualmente in fase di procedura: prima di eventualmente effettuare cambiamenti al nostro Regolamento vogliamo aspettare i risultati delle procedure». Non da ultimo, quello in corso «è un anno ancora condizionato dalla pandemia, e quindi non può essere considerato un anno normale – conclude Karin Valenzano Rossi –. Potrebbe esserci necessità di interventi, ma prima di entrare in questo genere di riflessioni, vogliamo avere un minimo di stabilità».

Leggi anche:

Lugano, cala il costo del sacco dei rifiuti

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
città karin valenzano rossi lugano sacco tassa base
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
57 min
Biasca lanciata verso un futuro d’arte e cultura
Il Legislativo ha approvato i crediti per lo studio di fattibilità per il deposito di opere all’ex arsenale e per gli interventi a Casa Cavalier Pellanda
Locarnese
2 ore
Incidente a Maggia: si cercano testimoni
Un’auto e una moto si erano scontrate sabato scorso poco prima delle 15. Deceduto un 19enne.
Locarnese
7 ore
Deceduto il 19enne vittima di un incidente stradale a Maggia
Si trovava a bordo di una moto con un altro ragazzo quando si è scontrato con un’auto guidata da una 21enne
Luganese
1 gior
Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina
Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Ticino
1 gior
Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre
Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana
Ticino
1 gior
Panne al San Gottardo, quaranta i treni cancellati
Il guasto che stamane ha paralizzato il traffico ferroviario da e per il Ticino ha costretto alla soppressione di 30 convogli merci e 10 passeggeri
Locarnese
1 gior
Morto a Solduno, autopsia svolta: servono esami tossicologici
Proseguono le indagini sul cadavere rinvenuto il 23 giugno. Stando agli elementi raccolti si tratta di un 24enne svizzero domiciliato nella regione
Ticino
1 gior
‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’
Nel pomeriggio previste nuove precipitazioni, anche abbondanti. E tra giovedì e venerdì in arrivo un’altra grossa perturbazione
Bellinzonese
1 gior
Rinviato al 2 luglio il concerto dei Manupia ad Arbedo
L’esibizione alla Spiaggetta di Arbedo-Castione è stata rinviata causa maltempo
Ticino
1 gior
Pioggia e grandine spazzano le strade: diversi tratti chiusi
Caduta di alberi segnalate in Gambarogno e a Monte Carasso. E a Riazzino allagato il sottopassaggio delle Ffs
© Regiopress, All rights reserved