laRegione
casino-campione-ora-c-e-il-nodo-degli-stipendi
Ti-press
Luganese
01.11.21 - 17:14
di Marco Marelli

Casinò Campione, ora c’è il nodo degli stipendi

Sono pure scadute le concessioni governative, ma l’amministratore Marco Ambrosini rassicura

Non si sblocca la trattativa che va avanti da oltre un mese fra Marco Ambrosini, amministratore delegato della Casinò Campione d’Italia, e i sindacati sul contratto collettivo di lavoro da applicare ai 174 dipendenti che formeranno il nuovo organico della casa da gioco. Il casinò di Campione dovrebbe riaprire entro la fine dell’anno, così come ‘imposto’ dai giudici fallimentari di Como, nel momento in cui hanno ammesso la società al concordato preventivo. Una trattativa che sembra essersi arenata (le parti mantengono uno stretto riserbo) sull’aspetto economico del nuovo contratto: lo stipendio mensile lordo proposto si aggira attorno a 3’600 euro lordi, che significa 3’000 euro netti. Ben lontano quindi rispetto agli stipendi percepiti prima della chiusura del Casinò che decretata il 27 luglio 2018 aveva portato al licenziamento di tutti i quasi 500 dipendenti.

Uno stipendio, quello proposto, in linea con quello dei tre casinò ticinesi e in parte allineato con quelli di Venezia, Sanremo e Saint-Vincent. «Non credo che per il mancato accordo sul nuovo contratto di lavoro sorgeranno ostacoli insormontabili, in grado di mettere in discussione la riapertura del casinò», assicura Marco Ambrosini che in questi giorni ha dovuto affrontare un’altra grana: le concessioni governative per il gioco online scadute il 31 ottobre. La Casinò Campione d’Italia si è tutelata presentando un ricorso al Tar del Lazio contro l’Agenzia delle dogane e dei monopoli che ha deciso la decadenza delle concessioni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
campione italia casinò contratto dipendenti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
17 ore
Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud
Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
21 ore
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
23 ore
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
1 gior
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
1 gior
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
© Regiopress, All rights reserved