laRegione
ammetto-di-aver-sbagliato-ma-la-corte-lo-proscioglie
Ti-Press
L’atto d’accusa è stato firmato dal procuratore pubblico Daniele Galliano
12.10.21 - 18:27
Aggiornamento: 18:48

‘Ammetto di aver sbagliato’, ma la Corte lo proscioglie

Per la giudice i fatti ammessi da un 68enne non costituiscono reato. A carico dell’imputato resta solo una condanna per omissione della contabilità

Accusato di appropriazione indebita e distrazione di valori patrimoniali sottoposti a sequestro. La Corte presieduta dalla giudice Francesca Verda Chiocchetti, nonostante l’imputato abbia ammesso i fatti, lo ha prosciolto ritenendo che gli episodi non costituiscono un crimine. «Si tratta di episodi molto tecnici. L’imputato non ha agito per se stesso ma per la società che dirigeva, non ci sono motivi di dubitare che fosse alla canna del gas». Protagonista un cittadino 68enne italiano comparso oggi alle Assise correzionali di Lugano. L’uomo è stato comunque condannato per l’omissione della contabilità. «Ho sempre pagato i miei dipendenti, quando mi incontrano per strada mi ringraziano», sono state le parole pronunciate dall’uomo che per anni ha vissuto e lavorato in Ticino.

‘Una situazione difficile’

«La mia situazione lavorativa è cambiata radicalmente nel 2006, quando sono stato accusato di truffa. A quel tempo dirigevo una ditta con 500 dipendenti e in poco tempo ho perso molti contratti. Poi sono stato prosciolto, ma era troppo tardi e l’azienda è fallita. È stato come perdere un pezzo del mio corpo», ha dichiarato il 68enne che ora vive a pochi chilometri dal confine in territorio italiano. I fatti contestati quest’oggi in aula sono successivi a questo periodo. «Negli anni successivi ha dimostrato di non farsi troppi problemi a trasgredire le regole, rimediando una condanna per fatti simili a quelli contestati», ha argomentato il procuratore pubblico Daniele Galliano, che aveva proposto una pena di 12 mesi sospesi e 5 anni di espulsione. D’altro avviso la difesa, che ne ha chiesto una massiccia riduzione. «C’è una differenza tra chi usa i soldi per sé e chi per sanare i debiti della ditta, come in questo caso», ha spiegato l’avvocato Daniele Timbal. Una versione alla quale la Corte ha dato maggiore credito.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
daniele galliano daniele timbal francesca verda chiocchetti processo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 min
Auto fuori strada a Claro, deceduto il guidatore
Si tratta di un 77enne svizzero domiciliato in Riviera. L’auto che guidava era uscito di strada finendo in un fossato
Bellinzonese
6 min
Disco frenante spezzato, camion fermato a Giornico
Dal 1° luglio emanate oltre 30 contravvenzioni. Le principali infrazioni: freni difettosi, eccesso di ore di guida e manipolazione del cronotachigrafo
Ticino
22 min
Sulle truffe per lavoro ridotto il Ticino ha fatto i compiti
È quanto emerge dai dati della Seco. Il nostro Cantone persegue anche violazioni più contenute, a differenza di altri cantoni
Bellinzonese
1 ora
Claro, un’auto esce di strada e finisce in un fossato
Incidente della circolazione intorno alle 10:15 sulla strada cantonale
Locarnese
6 ore
‘Basta posteggi al Pozzo di Tegna!’
Preoccupata l’Associazione Golene di Terre di Pedemonte, che teme che l’incremento degli stalli porti ancora più gente e traffico in una zona sensibile
Mendrisiotto
6 ore
Mendrisiotto, turismo ‘green’ lungo i parchi insubrici
’Insubriparks’ è una nuova piattaforma che porta alla scoperta di cinque bellezze naturalistiche tra Svizzera e Italia
Ticino
6 ore
Il mercato dell’auto resta ammaccato
Si sperava di risolvere i problemi di fornitura entro il primo semestre di quest’anno: niente da fare. E anche l’usato scarseggia
Luganese
13 ore
Violento temporale nel Luganese causa smottamenti e allagamenti
I pompieri sono stati sollecitati più volte. Colpito in modo particolare il Malcantone
Ticino
15 ore
Premi cassa malati +10%, Dss: ‘Nel campo delle speculazioni’
La cifra dell’aumento indicata da uno studio di Accenture è ancora solo un’ipotesi, secondo Paolo Bianchi: ‘Indicazioni precise arriveranno prossimamente’
Luganese
15 ore
Tentato assassinio ad Agno: 49enne ha sparato a un 22enne
In pericolo di vita il giovane. È accaduto ieri in via Aeroporto. Arrestato l’autore. Gli inquirenti indagano sul movente.
© Regiopress, All rights reserved