laRegione
05.10.21 - 18:52
Aggiornamento: 19:09

Tpl, a Lugano in prova un bus completamente elettrico

Da oggi a giovedì circolerà regolarmente in servizio sulla Linea 5, la più lunga dell’intera rete e si sottoporrà allo ‘stress’ delle ore di punta

di Guido Grilli
tpl-a-lugano-in-prova-un-bus-completamente-elettrico
Silenzioso e a emissioni zero

Per le strade di Lugano, circola un bus completamente elettrico. Si tratta di un articolato in prova per 3 giorni; un test che punta i riflettori sul tema della mobilità sostenibile in città e sull’impegno che la Trasporti Pubblici Luganesi pone per ridurre al minimo l’impatto della propria attività sull’ambiente.

Tre giorni a emissioni zero

Da oggi fino a giovedì il veicolo a impatto zero circolerà sulla Linea 5 (Viganello - Lugano Centro - Vezia - Lamone - Manno). Le condizioni saranno di maggior “stress” per il bus, così da testare appieno le prestazioni del suo motore elettrico. Non è quindi casuale la decisione di far circolare il mezzo negli orari di punta, come pure la scelta del tragitto della Linea 5, ovvero la tratta più lunga della rete TPL, con punti particolarmente impegnativi. Dotato di batteria di ultima generazione e di ogni comfort, questo bus circolerà senza produrre alcuna emissione né rumore, “mentre l’occhio vigile di esperti e tecnici ne valuterà le prestazioni”, fa sapere la direzione della Tpl. Che aggiunge: “Questa prova sul campo rappresenta un tassello importante nel progetto dell’elettromobilità, in cui l’azienda crede fortemente e che fonda le basi per lo sviluppo futuro della mobilità improntata sulla sostenibilità ambientale”.

L’elettrobus di colore rosso con slogan “Entra nel futuro con TPL” potrà accogliere fino a un massimo di 135 passeggeri; pur essendo in fase di test, il veicolo sarà a tutti gli effetti un bus in servizio sulla linea (a orari prestabiliti) sul quale chiunque, munito di regolare titolo di trasporto, potrà viaggiare.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
2 ore
Morbio Inferiore, si accende la discussione sul moltiplicatore
Il Municipio propone due punti in meno. La minoranza della Gestione: ‘scelte mirate senza scivolare in tentazioni propagandistiche’. Ultima parola al Cc
Locarnese
2 ore
Tegna, l’ultimo grido del presidente: ‘Salviamo il campo!’
Marco Titocci ha firmato da solo il rapporto di minoranza commissionale sul messaggio con le varianti di Pr nel comparto Maggia-Melezza
Luganese
2 ore
Un laghetto di Muzzano sempre più... “nature”
Intervento in vista per la riva nord-est, prosegue il programma di valorizzazione avviato vent’anni fa
Mendrisiotto
11 ore
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
11 ore
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
12 ore
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
13 ore
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
14 ore
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
Luganese
14 ore
‘Casinisti’ attenti, a Lugano arriva il ‘rumorometro’
Il nuovo dispositivo, già testato nei primi due mesi di quest’anno, ha lo scopo di ridurre preventivamente il rumore causato dagli automobilisti
Ticino
14 ore
Livelli, Sirica furioso: ‘Speziali inaffidabile e pavido’
Il copresidente Ps critica duramente la ‘sfiducia’ del presidente Plr al messaggio governativo per la sperimentazione del loro superamento alle Medie
© Regiopress, All rights reserved