laRegione
17.07.21 - 18:57
Aggiornamento: 21.07.21 - 17:55

Casinò di Campione: cercasi amministratori

Il Comune nei giorni scorsi ha pubblicato un bando per la presentazione delle candidature per il Cda

casino-di-campione-cercasi-amministratori
Ti Press

di Marco Marelli

Amministratori cercasi per gestire il Casinò di Campione d'Italia, la cui riapertura dopo una via crucis durata tre anni è ipotizzata per la metà del prossimo mese di dicembre. Una scadenza che prevede due passaggi obbligati: la nomina del Consiglio di amministrazione e l'assunzione di 174 dipendenti. Per il Cda («inizialmente sarà composto da tre persone» dice Roberto Canesi, sindaco dell'enclave), nei giorni scorsi il Comune ha pubblicato un bando per la presentazione delle candidature. Questo a seguito della deliberazione consiliare dello scorso aprile, con la quale era stato dato indirizzo per la nomina del Consiglio d'amministrazione in luogo dell'attuale amministratore unico Marco Ambrosini, che ha avuto un ruolo determinate nell'ottenere da parte del Tribunale civile di Como l'ammissione al concordato preventivo della Casinò Campione d'Italia.

Le candidature devono essere presentate entro il 2 agosto. E' ovviamente richiesto il curriculum e quindi le esperienze lavorative acquisite, possibilmente nel settore del gioco d'azzardo. Il nuovo Cda rimarrà in carica un anno, con la possibilità di essere poi confermato. Nel bando non si parla di compensi. Lo stesso Ambrosini, se vorrà continuare a seguire la casa da gioco dell'enclave, dovrà presentare la propria candidatura. Per ora non è dato sapere con quale ruolo nella gestione del Casinò; sembra comunque scontato che sarà un ruolo operativo. «In questa fase di rilancio della casa da gioco abbiamo pensato a un organismo molto snello» dice Canesi. «In futuro il numero dei componenti del Cda potrebbe anche aumentare. Ora abbiamo la necessità di riaprire il più presto possibile il Casinò». La scelta dei componenti del nuovo Cda sarà fatta entro la metà di agosto.

Nel frattempo Ambrosini, che ovviamente continua a essere amministratore unico, è impegnato sul fronte dell'assunzione dei 174 dipendenti, l'organico di coloro che saranno chiamati a far funzionare la casa da gioco. Sembra scontato che le scelte cadranno su coloro che già lavoravano nel Casinò. Esperienze e professionalità saranno determinanti.           

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
3 ore
‘Una possibilità’ è quella che vedrà la luce a Solduno
IIl gruppo interdisciplinare capitanato dallo studio Lopes Brenna di Chiasso ha vinto il concorso per ristrutturazione e ampliamento delle Scuole comunali
Gallery
Bellinzonese
3 ore
Incidente con ferimento sul viadotto del Ceneri. Disagi sulla A2
Il sinistro si è verificato poco dopo la galleria, sull’asse di percorrenza sud-nord, provocando la momentanea chiusura della corsia di destra
Luganese
3 ore
Piscina di Carona, snellito il progetto di rilancio
Abbattuti i costi, razionalizzato l’intervento ma restano l’intenzione dell’autorità di rivalutare il comparto e le perplessità dei critici
Ticino
7 ore
Parità per l’età Avs? ‘Allora parità in tutti gli ambiti’
Secondo i contrari alla riforma avallata per pochi voti, ora è ancora più urgente combattere le disuguaglianze di genere. ‘Il no del Ticino è un segnale’
Ticino
7 ore
Giovani nei partiti, tra ‘buone alleanze’ e ‘spine nel fianco’
Parola ai responsabili dei movimenti politici giovanili: i temi, i rapporti con gli schieramenti di riferimento, come intercettano le nuove generazioni
Bellinzonese
7 ore
Val d’Ambra 2, Pro Natura ribadisce il proprio ‘niet’
L’associazione ambientalista sempre contraria a un secondo bacino in Bassa Leventina, rispolverato da alcuni parlamentari vista la penuria energetica
Locarnese
7 ore
Hotel Arcadia, ‘il malessere è reale’: cade la Direzione
Confermato dall’audit dell’Ispettorato del lavoro il profondo disagio in albergo per i metodi di conduzione. Inevitabili i provvedimenti della casa madre
Luganese
16 ore
50 anni di Fondazione Ipt, 50 anni di aiuto nel lavoro
Domani all’Hotel Splendide Royal di Lugano un evento. Il direttore di Ipt Ticino Marco Romano: ‘Importante opportunità di networking’.
Locarnese
16 ore
Lupi in Rovana, si teme ‘seguano’ le prede al piano
Incontro a Bellinzona tra mondo agricolo, istituzioni locali, Associazione contro i grandi predatori e Cantone per cercare possibili soluzioni al problema
Luganese
17 ore
Lugano, all’ex asilo Ciani arriva il festival Satori
La manifestazione del benessere olistico ‘slegata dalla pura vendita’ e a chilometro zero propone una due giorni con terapisti e prodotti ticinesi
© Regiopress, All rights reserved