laRegione
16.07.21 - 12:13
Aggiornamento: 15:47

Ceresio, entro l'estate il primo battello elettrico

Riscuote entusiasmo il varo della Ceresio 1931, che sarà il primo natante della Società di navigazione svizzero rispettoso dell'ambiente

ceresio-entro-l-estate-il-primo-battello-elettrico
Maurizio Tumbiolo, Laura Romanò, Giovanni Bernasconi e Carlo Maria Acquistapace (da sin.)

L'orario 2021 e il varo entro l'estate della motonave Ceresio 1931, che sarà il primo battello completamente elettrico della Svizzera, sono stati i temi principali dell'incontro che tradizionalmente precede l’inizio della stagione turistica della Società di navigazione del Lago di Lugano (Snl). Presenti il sindaco di Valsolda, Laura Romanò, il sindaco di Claino con Osteno, Giovanni Bernasconi che ricopre anche la carica di vicepresidente dell’autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla, sentito il sindaco di Porlezza Sergio Erculiani, impossibilitato alla presenza, il direttore dell’autorità di bacino Maurizio Tumbiolo e il membro di direzione di Snl Carlo Maria Acquistapace. La stagione in corso presenta una griglia oraria completa delle tradizionali crociere sul Ceresio toccando tutti i Comuni lacuali che si affacciano sulle rive svizzere e italiane del lago di Lugano e sarà oggetto di un potenziamento nell’anno 2022, auspicando che la prossima stagione sia effettivamente quella del ritorno alla normalità. Nell'incontro si è parlato anche dello stato di avanzamento dei lavori di elettrificazione che riguardano la motonave Ceresio 1931 che entro l’estate si appresta a una seconda vita e un nuovo varo, sancendo un primato a livello svizzero, in quanto primo battello di linea di grandi dimensioni interamente elettrico. Il percorso di elettrificazione intrapreso da Snl è un progetto pluriennale che si concluderà nel 2035 con l’elettrificazione dell’intera flotta. Un progetto all’avanguardia che riscontra entusiasmo anche nelle autorità italiane, che si sono dichiarate interessate a supportare il progetto con la realizzazione di infrastrutture a terra per la ricarica dei natanti. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
6 ore
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
7 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
10 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
11 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
11 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
11 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
13 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
16 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
18 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved