laRegione
06.07.21 - 17:51
Aggiornamento: 19:13

Minorenni 'di casa' all'ex Macello? Interrogativo leghista

Una domanda che si sono posti i due granconsiglieri Massimiliano Robbiani e Omar Balli e che hanno voluto girare al Consiglio di Stato

minorenni-di-casa-all-ex-macello-interrogativo-leghista
Molinari (Ti-Press)

Pure dei minorenni vivevano abusivamente all’ex Macello? Una domanda che si sono posti i due granconsiglieri della Lega dei ticinesi Massimiliano Robbiani e Omar Balli e che hanno voluto girare al Consiglio di Stato. "Dalla trasmissione Falò dello scorso 27 giugno dedicata al Molino e ai molinari si è appreso, non di certo con grande sorpresa, che all’interno dell’ex Macello vivevano persone e bambini, anche se secondo la convenzione era esplicitamente vietato pernottarvi. Durante la citata trasmissione della Rsi sono intervenuti diversi 'ospiti' abusivi ammettendo la loro presenza continua e costante, ovvero come fissa dimora" si legge nell'interrogazione al governo cantonale.

Le persone citate nella trasmissione Falò dello scorso 27 giugno erano note ai servizi sociali cantonali? È la prima domanda rivolta al Consiglio di Stato a cui seguono: i minorenni che avevano fissa dimora a l’ex Macello, frequentavano o frequentano regolarmente la scuola? Sono state fatte delle segnalazioni all’Arp? Le persone che “vivevano” abusivamente all’ex Macello dove erano ufficialmente domiciliate?

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
8 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
8 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
13 ore
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
16 ore
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
Luganese
17 ore
Lugano Region: ‘Risultati migliori del previsto’
I pernottamenti del 2022 superano quelli degli anni prepandemici, ma si guarda al 2023 con prudenza. Spaventa in particolare l’inflazione.
Mendrisiotto
17 ore
Arzo: fu tentato omicidio, inflitti sei anni e mezzo di carcere
La Corte di appello e di revisione penale pronuncia una nuova sentenza nei confronti dell’uomo che strinse il collo della moglie fino a farla svenire
Ticino
18 ore
Casse malati, 11mila firme per gli sgravi. E un asino che raglia
La Lega consegna in governo le sottoscrizioni all’iniziativa per la deducibilità integrale dei premi. Poco dopo la sinistra porta i regali per i ricchi
Ticino
18 ore
‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’
Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Locarnese
20 ore
La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’
Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Ticino
21 ore
Superamento dei livelli, parla Bertoli: ‘Serve segnale chiaro’
Dopo il niet di Speziali e le critiche di sindacati e docenti, il direttore del Decs: ‘Pronto a fugare ogni dubbio, la politica non meni il can per l’aia’
© Regiopress, All rights reserved