laRegione
08.06.21 - 17:31
Aggiornamento: 17:52

Decisione 'imminente' sul casinò di Campione d'Italia

Il Tribunale di Como dovrebbe decidere sull'ammissione o meno del concordato in continuità presentato dalla società di gestione della casa da gioco

decisione-imminente-sul-casino-di-campione-d-italia
Il casinò di Botta (Ti-Press)

Sarebbe 'imminente', probabilmente già nella giornata di domani, secondo quanto riportato da 'gioconews', la decisione sull'ammissione del concordato del casinò di Campione d'Italia da parte del Tribunale di Como, ammissione o meno del concordato in continuità presentato dalla società di gestione della casa da gioco e in merito al quale i giudici avevano chiesto un'integrazione relativa al classamento dei creditori.

Nel contempo l'udienza per le accuse sulla gestione

Una giornata, quella di domani, a cui guarderanno i campionesi anche per un altro motivo: rinviata lo scorso febbraio, con il termine ultimo per il deposito delle memorie fissato per il 30 aprile, si terrà infatti l'udienza preliminare per le accuse mosse dalla Procura lariana contro 18 imputati, nell'ambito dell'inchiesta penale sulla gestione di Casinò e Comune di Campione d'Italia dal 2013 al 2018. Per 18 dei 19 indagati (18 persone "fisiche" e una "giuridica"), a conclusione dell'indagine, è stata infatti formulata la richiesta di rinvio a giudizio. Unica eccezione, la richiesta di archiviazione per quanto riguarda una componente del collegio sindacale del Casinò: nominata dal Mef e in carica dal 2015 al 2017, era entrata in funzione quando il bilancio 2014 era già stato redatto. I reati contestati coprono un arco temporale dal 2013 al 2018 e riguardano: la gestione del Comune di Campione d’Italia (per il quale è stato dichiarato il dissesto il 07 giugno 2018) e - la gestione della società Casinò di Campione Spa (dichiarata fallita, successivamente alla dichiarazione di dissesto del Comune-unico azionista della Spa, nel luglio 2018 con sentenza del Tribunale di Como, successivamente annullata dalla Corte di Appello di Milano).

Quanto alla gestione del Comune di Campione d’Italia, con riferimento a due distinte amministrazioni comunali (prima quella guidata da Maria Paola Mangili Piccaluga e poi quella di Roberto Salmoiraghi) la Procura, così si leggeva nell'avviso di conclusione delle indagini, si contestano "la rinuncia a crediti liquidi, certi ed esigibili vantati dal Comune di Campione d’Italia nei confronti della casa da gioco, - la modifica, svantaggiosa per il Comune di Campione d’Italia, della convenzione siglata in data 29 dicembre 2014 tra il Comune di Campione d’Italia e la società di gestione Casinò di Campione Spa, l’ulteriore aggravamento del dissesto del Comune facendo ricorso ad anticipi di tesoreria".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Via la mascherina obbligatoria nelle strutture sociosanitarie
Le direttive del medico cantonale si trasformano in raccomandazioni. Stop anche ai dati settimanali su contagi, ospedalizzazioni e decessi legati al Covid
Locarnese
2 ore
Ascona-Locarno nella top 20 delle mete turistiche
A livello europeo le due località sul Verbano si contenderanno l’ambito riconoscimento attribuito da ‘EuropeanBestDestinations’ per il 2023
Bellinzonese
2 ore
Decolla quest’anno la Via Francisca del Lucomagno
Pronto il tratto ticinese del percorso storico fra Costanza e Pavia: in primavera la posa della segnaletica fino a Ponte Tresa
Mendrisiotto
2 ore
Dopo lo strappo di Cerutti, ‘nel Plr non faremo gli struzzi’
La mossa del municipale spiazza i vertici del partito a vari livelli. Speziali: ‘Deve essere un punto di ripartenza’
Luganese
4 ore
Convento Salita dei Frati: spazi formativi firmati Mario Botta
Scaduta ieri la pubblicazione della domanda di costruzione per il restauro e l’edificazione di nuove aree (interrate) nel prezioso comparto seicentesco
Ticino
4 ore
Ragazze e scienza, ‘per scelte formative libere da pregiudizi’
Una serata gratuita promossa dal Cantone per contribuire ad abbattere gli ancora numerosi stereotipi di genere nel mondo scientifico e tecnico
Ticino
7 ore
Energia, il governo ai comuni: ‘La situazione è ancora tesa’
Il quadro attuale è ‘rassicurante’, ma il Consiglio di Stato invita sindaci e municipali a mantenere i provvedimenti che permettono di abbassare i consumi
Gallery
Bellinzonese
7 ore
Da cent’anni punto d’aggregazione di Faido: l’Osteria Marisa
Inizialmente screditata poiché ragazza madre, l’attività di Luigina Bellecini ha continuato a prosperare grazie alle future generazioni tutte al femminile
Locarno
14 ore
Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’
La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
16 ore
‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’
A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
© Regiopress, All rights reserved