laRegione
spaccio-di-cocaina-due-donne-arrestate-a-melano
(Ti-Press)
04.05.21 - 12:42
Aggiornamento: 17:12

Spaccio di cocaina, due donne arrestate a Melano

La perquisizione a carico di due cittadine albanesi di 22 e 20 anni ha portato al ritrovamento di oltre 100 grammi di cocaina

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che mercoledì 28 aprile, nell'ambito di un'inchiesta svolta in collaborazione con i Servizi Antidroga della Polizia comunale di Chiasso, della Polizia Città di Mendrisio e della Polizia Città di Lugano, sono state arrestate due donne. Si tratta di due cittadine albanesi, una 22enne residente in Albania e una 20enne residente in provincia di Brescia. Il fermo della 22enne, che si trovava su una vettura con targhe ticinesi, è avvenuto a Melano sul parcheggio comunale. Nel corso della successiva perquisizione negli spazi a lei in uso, effettuata sempre a Melano, si è svolto anche il fermo della 20enne e sono stati rinvenuti oltre 100 grammi di cocaina e alcune migliaia di franchi. Le due sono sospettate di aver preso parte a un importante traffico legato alla compravendita di cocaina. Le ipotesi di reato nei loro confronti sono di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti nonché di ripetuta entrata illegale e attività lucrativa senza autorizzazione. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Margherita Lanzillo. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
melano spaccio cocaina
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
7 ore
Recuperato il corpo dell’83enne annegato a Vira Gambarogno
Il cadavere è stato ritrovato a una profondità di circa 106 metri e a 550 metri da riva usando fra l’altro un sonar e un robot per il recupero
Ticino
8 ore
Il ritorno a scuola si avvicina, la polizia invita alla prudenza
Lo scorso anno 36 bambini si sono infortunati a seguito di un incidente stradale. A dover fare attenzione anche chi utilizza l’auto vicino alle scuole
Luganese
9 ore
Un altro furbetto dei crediti Covid in aula: condannato
Sottratti 80mila franchi ai danni dello Stato. ‘Aiuti ottenuti illecitamente’ gonfiando i bilanci di una società che gestiva un ristorante di Lugano
Bellinzonese
12 ore
Giubiasco, tutto pronto per tornare all’asilo dopo il nubifragio
Poco più di un anno fa la Scuola dell’infanzia Palasio era stata invasa da acqua e fango. Lavori di ripristino conclusi in tempo e preventivo rispettato
Locarnese
13 ore
Uno spazio pubblico multifunzionale per Solduno
Area per manifestazioni e un autosilo. In pubblicazione il Piano particolareggiato; seguirà il concorso architettonico
Bellinzonese
13 ore
Il Municipio di Giornico dice sì all’aggregazione con Bodio
A maggioranza l’esecutivo ha deciso di portare avanti una fusione ridotta rispetto al progetto Sassi Grossi abbandonato. Si attende la conferma di Bodio
Luganese
13 ore
Mai più sola, nuova associazione contro la violenza sulle donne
La presidente Deborah Magagna ci racconta il progetto di sostegno per le vittime. In programma un numero d’emergenza e sportelli nei Comuni
Locarnese
16 ore
Smottamento in Gambarogno: chiusa la strada per Indemini
Nottata tutto sommato tranquilla malgrado le forti precipitazioni. Ma una frana crea qualche disagio fra i Monti di Fosano e l’Alpe di Neggia
Locarnese
19 ore
Cevio: Esecutivo richiamato dalla Sel; forse si va al Tram
L’autorità di vigilanza chiede spiegazioni al Municipio sul volantino pre-referendum. Mattei annuncia il ricorso al Tribunale amministrativo
Ticino
19 ore
‘Inutile e dannoso’, no dei benzinai al contratto collettivo
Diverse opposizioni alla modifica che introdurrebbe salari minimi per i dipendenti. Centonze: ‘in Ticino c’è già la Legge sul salario minimo’
© Regiopress, All rights reserved