laRegione
svaligio-una-casa-a-montagnola-condannato-un-23enne
Il furto è avvenuto a Montagnola nell'estate del 2019 (Ti-Press/Archivio)
03.05.21 - 18:34
Aggiornamento : 19:02

Svaligiò una casa a Montagnola, condannato un 23enne

Il giovane ha rubato gioielli e oggetti preziosi del valore di oltre 73'000 franchi: dieci mesi sospesi per tre anni ed espulsione per cinque anni

Ciondoli, orologi, anelli, orecchini, occhiali da vista e da sole di marca, bracciali, collane e altri oggetti preziosi. Valore totale: oltre 73'000 franchi. Questa la ghiotta refurtiva sottratta da un 23enne cittadino croato nell'estate del 2019 a Montagnola, in una casa privata. Un furto, costato al giovane la condanna stamattina alle Assise correzionali di Lugano a dieci mesi di carcere sospesi condizionalmente per un periodo di tre anni e all'espulsione dalla Svizzera per cinque anni. O meglio, più che un'espulsione, in quanto il malvivente vive già all'estero e oggi non si è presentato in aula, un divieto di ingresso nel Paese.

Dinanzi alla Corte presieduta dal giudice Mauro Ermani i fatti non sono stati ricostruiti più di quel tanto: l'imputato è infatti integralmente reo confesso e il procedimento si è tenuta praticamente con rito abbreviato, in seguito a un accordo fra la procuratrice pubblica Valentina Tuoni e l'avvocato difensore Luca Trisconi. Chiaro e lineare l'accaduto: approfittando dell'assenza dei proprietari di casa, l'imputato e un complice – che successivamente si è scoperto essere il fratello, poi arrestato a Zurigo e oggi in carcere in attesa di giudizio – si sono introdotti nell'abitazione, svaligiandola di fatto di numerosi oggetti preziosi. Il furto, è stato poi interrotto dal giardiniere. Ma mentre il 23enne è stato colto in flagrante, il fratello è fuggito con la refurtiva, tuttora non rinvenuta.

Il giovane – che nonostante la giovane età ‘vanta’ diversi precedenti specifici, il primo dei quali a soli 13 anni, e che ha trascorso circa un mese e mezzo in carcerazione preventiva – è stato pertanto condannato per furto, danneggiamento, violazione di domicilio e ripetuta infrazione alla Legge federale sugli stranieri, essendo entrato in Svizzera con documenti non validi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
5 ore
L’Ispettorato del lavoro sanziona l’‘operazione TiSin’
L’autorità contesta a un’azienda la legittimità del contratto stipulato insieme al sedicente sindacato leghista per aggirare il salario minimo
Locarnese
5 ore
Giallo di Solduno, indagini a tutto campo
Per la morte del 25enne, rinvenuto senza vita e con una ferita al volto dopo diversi giorni, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi
Bellinzonese
5 ore
Piazza ex Mercato, un ‘sentiero’ in granito verso Palazzo civico
La riqualifica dell’area a Bellinzona è sul tavolo dell’Ufficio dei beni culturali. L’intenzione è di presentare un messaggio municipale entro fine anno
Ticino
6 ore
L’Ocst: ‘No a un’altra riduzione delle rendite pensionistiche’
L’Organizzazione cristiano sociale chiede che inizi subito una trattativa con il governo per concordare una soluzione che mantenga l’attuale livello
Luganese
6 ore
Lugano, una spiaggetta in ghiaia lungo Riva Caccia
Mozione interpartitica chiede di riqualificare e rendere accessibile il lago a favore della cittadinanza, piante acquatiche e pesci
Mendrisiotto
6 ore
Il ‘caso TiSin’ finisce in Pretura per mano di una lavoratrice
Licenziata per non aver firmato il contratto, l’ex dipendente di una ditta di Stabio reagisce al licenziamento e fa causa al datore di lavoro
Bellinzonese
7 ore
Bellinzona, prime misure per la riorganizzazione della scuola
La nomina di 3 vicedirettori e la prevista figura di un responsabile generale segue l’obiettivo di sgravare i direttori d’area dalla parte amministrativa
Ticino
7 ore
Attenzione alla ‘pioggia’ di multe: ecco dove saranno i radar
Come ogni venerdì, la Polizia cantonale comunica l’elenco dei comuni oggetto la prossima settimana dei controlli elettronici della velocità
Bellinzonese
7 ore
Galleria del Gottardo chiusa per incidente con feriti
Le collisioni intorno alle 14.15 nella parte urana del traforo. Tunnel chiuso fino a nuovo avviso
Locarnese
12 ore
Globus e botteghe Varenna a Locarno, progetto pronto
Proposte ad ampio respiro per gli edifici affacciati su Largo Zorzi: negozi, appartamenti, terrazza, percorso pedonale e un boutique hotel
© Regiopress, All rights reserved