laRegione
22.04.21 - 10:58
Aggiornamento: 16:51

Corriere della cocaina Olanda-Lugano, 'l'ho fatto per soldi'

Un 60enne italiano ha confessato un traffico di 1,7 chili. Aveva importato a Lugano la droga con tre viaggi a Rotterdam e Milano. Pena di 30 mesi

di Guido Grilli
corriere-della-cocaina-olanda-lugano-l-ho-fatto-per-soldi
TI-PRESS
Ha agito per denaro

«Perché l'ho fatto? Mi servivano dei soldi per pagare le fatture». Così un 60enne italiano, domiciliato a Lugano, pittore con un'attività in proprio e padre di famiglia ha spiegato ai giudici della Corte delle Assise criminali di Lugano i motivi che lo hanno convinto, la scorsa estate, a mettersi con una banda di trafficanti e ad accettare di diventare un corriere della droga, importando a Lugano, dall'Olanda e dall'Italia, complessivamente 1,7 chili di cocaina.

'È stata una brutta esperienza, non ne è valsa la pena'

Tre i viaggi compiuti dall'uomo a bordo di un'auto presa a noleggio, tra l'agosto e il settembre scorsi, salvo poi finire in carcere due mesi più tardi, il 24 novembre. Il 61enne, difeso dall'avvocato Andrea Rigamonti, è stato ingaggiato da membri di una banda di trafficanti. La sua missione: recarsi a Rotterdam e prendere in consegna la sostanza stupefacente da un uomo, che gli inquirenti non sono riusciti a identificare. Quindi la consegna della cocaina nel garage di un palazzo di Lugano. L'attività illecita gli ha fruttato 17 mila franchi. Tanto, che è proseguita per altri due viaggi, di cui uno in provincia di Milano. Interrogato dalla Corte, l'imputato ha dichiarato: «Mai più lo rifarò nella mia vita. È stata una brutta esperienza, non ne è valsa la pena». 

La Corte delle assise criminali, presieduta dal giudice Marco Villa, ha confermato la proposta di pena contenuta nell'atto d'accusa stilato dalla pp. Chiara Borelli: il 61enne è stato condannato a 30 mesi di detenzione, dei quali 6 da espiare e i rimanenti 24 posti al beneficio della sospensione condizionale per un periodo di prova di due anni. L'imputato, presentatosi in aula in stato di detenzione, dovrà scontare ancora un mese di carcere prima di riottenere la libertà. 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
6 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
6 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
7 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
7 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
7 ore
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
8 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
9 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
Mendrisiotto
9 ore
Con ‘Gnammaggio e l’ApeRitivo’ alla scoperta della Val di Spinee
Pubblicato il quinto racconto per bambini scritto da Moreno Colombo. L’opera contiene anche dei disegni da colorare
Locarnese
9 ore
Locarnese: ‘Periferie e agglomerato, parti dello stesso albero’
Presentati i risultati di uno studio sulla demografia e il parco immobiliare di Onsernone, Verzasca, Vallemaggia e Centovalli. Con proposte di rilancio
Ticino
12 ore
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale
© Regiopress, All rights reserved