laRegione
sgombero-ex-macello-il-governo-invita-lugano-a-rinviare
L'ex Macello di Lugano, sede del Centro sociale autogestito Il Molino (Ti-Press)
21.04.21 - 18:30
Aggiornamento: 19:19

Sgombero Ex Macello: il Governo invita Lugano a rinviare

Il Consiglio di Stato consiglierebbe di aspettare che per l'autogestione vi sia un'alternativa, per evitare un'occupazione degli stessi spazi

La lettera che potrebbe frenare lo sgombero. Stando a Tio, il Consiglio di Stato avrebbe inviato al Municipio di Lugano una lettera nella quale – secondo il portale – “si chiederebbe di tollerare ancora per qualche tempo la presenza dei molinari negli spazi finora autogestiti”, ossia l'ex Macello. Un suggerimento, dovuto al fatto che al momento non vi è infatti un'alternativa per l'autogestione e vi sarebbe pertanto la preoccupazione che dopo lo sgombero gli autonomi possano nuovamente rioccupare gli stessi spazi. Il governo chiederebbe pertanto di aspettare che la riqualifica dell'area possa partire, e che gli autonomi abbiano un'alternativa, prima di procedere con lo sgombero.

Borradori: ‘Ne discuteremo il 29 aprile’

Il Municipio di Lugano circa un mese fa ha dato la disdetta della convenzione siglata nel 2002 fra autogestiti, Città e Cantone e l'ultimatum per lo sgombero scade il 26 aprile, ma dopo quella data ci sono ancora i tempi giuridici affinché lo stesso cresca in giudicato. E a proposito della lettera, il portale ha interpellato il sindaco (tuttora di quindicina) di Lugano, Marco Borradori: «Ho sentito parlare di questa lettera. Tratteremo la tematica settimana prossima, nella seduta del 29 aprile – ha detto a Tio –. Non saremmo comunque intervenuti prima della prima seduta del nuovo Municipio. Per pochi giorni non cambia moltissimo. Adesso faremo le dovute valutazioni».

Leggi anche:

Lugano agli autogestiti: 20 giorni per sgomberare

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
58 min
Conti di Lugano approvati, all’ombra dell’ex Macello
Via libera al Consuntivo 2021, ma il Ps: ‘Mancano assunzione di responsabilità e riconciliazione’. Scintille fra Ghisletta e Badaracco sulla Resega.
Luganese
2 ore
5 luglio, ore 21: Lugano ‘libera’ dalla zona rossa
Archiviata la Ukraine Reform Conference 2022, viabilità cittadina ripristinata così come trasporto pubblico e posteggi
Ticino
5 ore
Valuta transfrontaliera, intercettati oltre 23 milioni di euro
Il bilancio della Guardia di finanza di Como sull’attività svolta lo scorso anno
Ticino
5 ore
‘Naturale’, ‘ecologico’. Diciture ingannevoli ‘da regolare’
Frequenti sulle confezioni dei prodotti, secondo i risultati di un sondaggio delle organizzazioni dei consumatori influenzano notevolmente gli acquisti
Ticino
6 ore
Impianti di risalita turistici, giugno positivo
L’Utpt: ‘Si assiste a un ritorno della clientela estera’
Grigioni
6 ore
Sempre più cinghiali nella Bassa Mesolcina: come contenerli
Il capo dei guardacaccia Nicola De Tann: ‘Finora causati importanti danni solo a pascoli e prati da sfalcio’
Ticino
6 ore
Posti di tirocinio: ‘La scelta ai ragazzi, non all’economia’
Aumentano i contratti già firmati, ma c’è una sensibile differenza di offerta (e richiesta) tra un settore e l’altro. ‘Per le ragazze è più difficile’
Luganese
7 ore
Casinò Campione, confermata l’ammissione al concordato
Il tribunale di Como ha fissato l’udienza per il voto dei creditori al 19 settembre
Ticino
8 ore
‘Parto in cella, caso gestito in maniera professionale’
La commissione parlamentare dopo le verifiche: ‘L’intervento del personale di custodia e sanitario è stato immediato. La donna mai lasciata sola’
Mendrisiotto
8 ore
Morbio Inferiore sonda il terreno per creare un asilo nido
Il Municipio invia un questionario ai cittadini tra i 25 e i 45 anni per valutare l’idea di aprire una struttura a pagamento nel Comune
© Regiopress, All rights reserved