laRegione
21.04.21 - 12:24
Aggiornamento: 18:07

Processo per cocaina a Lugano: si è ravveduto, pena sospesa

Un cittadino nigeriano in tre anni trafficò 400 grammi di cocaina a Lugano 'ma oggi è cambiato'.

di Guido Grilli
processo-per-cocaina-a-lugano-si-e-ravveduto-pena-sospesa
TI-PRESS
Un 'giro' di droga durato tre anni

Un traffico di cocaina di 400 grammi durato tre anni, a Lugano. Questo il reato - ammesso in parte dall'autore, un cittadino nigeriano di 45 anni - costatogli stamane davanti alla Corte delle Assise correzionali di Lugano una condanna di 20 mesi di detenzione sospesi con la condizionale per due anni di prova. L'imputato si è detto pentito. Il 'giro' di droga si è protratto dal 2016 al 2019. 

«La cocaina trafficata non è di poco conto, interrotta solo con l'arresto e venduta per fini egoistici e per soldi» - ha motivato la sentenza la giudice Francesca Verda Chiocchetti - ma vista l'incensuratezza dell'imputato la pena è stata posta al beneficio della sospensione condizionale». La Corte ha rinunciato inoltre all'espulsione dalla Svizzera, perché né dopo la scarcerazione né prima dei fatti non ha più delinquito. 

La pp. Margherita Lanzillo ha richiesto una pena di 20 mesi di detenzione sospesi per due anni. «Si è allontanato dalla droga e si è reinserito professionalmente, trovando un nuovo lavoro in una ditta attiva nel campo dell'edilizia». La vicenda è un addentellato di un'inchiesta che aveva visto la condanna di un altro cittadino nigeriano per un traffico di due chili di cociana. La difesa, rappresentata dall'avvocato Yasar Ravi, si è allineata alla proposta della pubblica accusa. 

Aveva la cocaina in casa 

In casa gli inquirenti trovarono all'imputato una trentina di grammi di cocaina e alcune migliaia di franchi, riconducibili a proventi illeciti. Insomma, la prova del nove. Quindi l'arresto, il 9 luglio 2019. «Ma sin da subito - ha evidenziato il suo difensore di fiducia - ha ammesso e collaborato nell'inchiesta. Oggi è cambiato». «Mi sono voluto allontanare da una compagnia sbagliata, per questo ho scelto di andare ad abitare oltre Gottardo» - ha dichiarato l'imputato, il quale ha più volte chiesto perdono alla giudice, Francesca Verda Chiocchetti, dichiarando di voler continuare a svolgere un lavoro onesto. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
29 min
Da officina a postribolo: a Balerna fa discutere una richiesta
Alla domanda per cambio di destinazione d’uso, sono già state presentate delle opposizioni. Un residente: ‘Non è coerente con lo sviluppo del quartiere’
Ticino
8 ore
‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’
La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
9 ore
‘Avanti’, la porta è aperta a tutti
Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
10 ore
Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito
La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
11 ore
Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati
Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Grigioni
11 ore
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
11 ore
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
12 ore
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
12 ore
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
13 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
© Regiopress, All rights reserved