laRegione
20.04.21 - 17:48

Lugano, Ticino&Lavoro: ‘Ora puntiamo al Gran Consiglio’

L'avanzata dei piccoli partiti in Consiglio comunale. Tre nuove forze: Movimento Ticino&Lavoro, Più Donne e Forum Alternativo. L'Mps fuori per un soffio.

lugano-ticino-lavoro-ora-puntiamo-al-gran-consiglio
Sara Beretta Piccoli e Giovanni Albertini, rieletti nel Consiglio comunale di Lugano sotto il Movimento Ticino&Lavoro (Ti-Press)

Cinque seggi e oltre l'8% dei voti. Questa legislatura a Lugano sarà contrassegnata anche da una significativa minoranza che, pur non avendo i numeri per fare gruppo, è riuscita a far breccia entrando in Consiglio comunale. Sono tre le formazioni nuove: la Sinistra Alternativa che elegge Demis Fumasoli di Forum Alternativo (ex Partito comunista), il Movimento Ticino&Lavoro (Mtl) che rielegge Sara Beretta Piccoli e Giovanni Albertini (entrambi ex Ppd, ed entrambi già nel legislativo ma come Indipendenti), Più Donne che eleggono Tamara Merlo (ex Verdi) e Isabelle Ruf. Una frammentazione che arricchirà il dibattito e lo renderà probabilmente più frizzante e interessante. Ne abbiamo parlato con i diretti interessati.

Fumasoli: ‘Mi aspettavo qualcosa in più’

«A livello di lista mi aspettavo qualcosina in più – ammette Fumasoli –. D'altra parte non eravamo l'unica forza alternativa a sinistra (in lizza c'era anche l'Mps, che non è entrato per una manciata di schede, ndr). Siamo partiti tardi con la campagna e senza fissarci obiettivi, la nostra idea era continuare l'alleanza delle Nazionali (quindi anche con i Verdi, ndr) che aveva dato ottimi frutti, ma non è stato possibile e quindi ci siamo trovati ai piedi della scala a dover fare tutto. Il gruppo comunque è eccezionale e sono molto fiducioso, non vogliamo fermarci all'1,8% ma crescere. Oltretutto è una legislatura corta quindi per noi era importante farci conoscere. Del mio risultato sono contento, ho ricevuto begli attestati di stima da parte di tutto lo schieramento politico».

Ticino&Lavoro: ‘Bellissimo risultato, ora puntiamo al Gran Consiglio’

Chi è andato abbastanza vicino ad averne tre è l'Mtl. «È un bellissimo risultato, esistiamo da poco più di un anno – osserva Albertini –. Sì, ci mancherà non lavorare nelle commissioni (non potendo far gruppo, ndr), però resteremo molto attivi grazie all'approccio che abbiamo adottato nel movimento: noi siamo stati e resteremo lo strumento di tutti i membri per trasformare i temi in atti legislativi. È un modo di lavorare che gli altri partiti non hanno». Non essendo rappresentati in Municipio, farete politica d'opposizione? «No, sarà costruttiva: vogliamo portare avanti progetti che reputiamo utili per i cittadini. A seconda degli argomenti ci alleeremo con le varie forze». Anche con il Ppd? «Assolutamente, se proporranno qualcosa di costruttivo». «Non siamo contenti, di più! Abbiamo sfiorato quasi il terzo seggio – Gli fa eco Beretta Piccoli –. Siamo super carichi. E stiamo già lavorando pensando alle Cantonali del 2023. Vogliamo entrare in Gran Consiglio, e anche il buon risultato di Sant'Antonino ci soddisfa. Sono buoni segnali: la gente ha voglia di cambiamento. Sono contenta anche per il mio risultato personale, mi si riconosce il lavoro che sto facendo, trasversalmente, e questo mi motiva molto».

Non siamo invece riusciti a raggiungere le rappresentanti di Più Donne per un commento.

Leggi anche:

Lugano: giù Lega, Plr e Ps. Bene Verdi, Udc e le new entries

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
6 ore
Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage
L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Ticino
8 ore
‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’
Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Luganese
9 ore
Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni
Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
10 ore
A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo
Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Bellinzonese
10 ore
Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’
È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Mendrisiotto
11 ore
‘Il palazzo reale delle menzogne’, 6 anni al principe Selassié
La Corte delle Assise criminali di Mendrisio lo ha riconosciuto colpevole e condannato per truffa per mestiere e falsità in documenti
Luganese
15 ore
Bertoli sull’arresto del direttore: ‘Non mi capacito neanch’io’
Il Decs ha chiarito i punti essenziali della vicenda e presentato le prossime linee di azione
Mendrisiotto
16 ore
‘Crassa leggerezza’, chiesta l’assoluzione del principe Selassié
Davanti alle Criminali di Mendrisio, la difesa evidenzia la mancanza di controlli degli accusatori privati. La sentenza sarà pronunciata alle 17
video
Locarnese
17 ore
Mattinata di... fuoco in via Luini a Locarno
Incidente in un distributore di benzina. Fortunatamente non si sono registrati feriti
Luganese
17 ore
Bissone, il Comune vince la causa civile per il Lido
La sentenza della Pretura di Lugano condanna la società, a cui vennero affidati i lavori di ristrutturazione, a risarcire l’ente locale di 533’000 franchi
© Regiopress, All rights reserved