laRegione
casino-di-campione-ecco-il-piano-sostenuto-dai-creditori
TI-PRESS
Calato l'asso
20.04.21 - 15:57
Aggiornamento: 21.04.21 - 10:26
di di Marco Marelli

Casinò di Campione, ecco il piano sostenuto dai creditori

Ore cruciali per sapere se la casa da gioco potrà riaprire, ottenendo l'ammissione del concordato preventivo

È iniziato il conto alla rovescia, che si concluderà con l'udienza del 3 maggio, per sapere se il casinò di Campione d'Italia, ottenendo l'ammissione al concordato preventivo, potrà riaprire e, quindi, rilanciare l'economia campionese, in ginocchio dal 27 luglio 2018, giorno in cui la casa da gioco è stata chiusa, a seguito della decisione dei giudici fallimentari di Como. In zona Cesarini nella serata di lunedì 19 aprile e quindi nei termine concessi dal Tribunale di Como, la Casinò Campione Spa ha depositato la ''documentazione aggiuntiva al piano di concordato'' che era stato presentato nell'estate 2018 e che non era stato preso in esame dal Tribunale fallimentare di Como, anche perché allora non c'era stato il consenso del Comune dell'enclave.

Ottenuto il consenso del Comune dell'enclave

Consenso che questa volta, assieme a quello della quasi totalità degli ex dipendenti del casinò, c'è stato così come quella dei creditori, incominciando dalla Banca Popolare di Sondrio. ''E questo rappresenta la volontà da parte di tutti i soggetti coinvolti di arrivare alla riapertura del casinò'' commenta Roberto Canesi, anche in considerazione del fatto che i debiti della casa da gioco (120-130 milioni di euro) sono l'aspetto sul quale si è soffermata la Procura di Como che in tutte le occasioni ha ribadito la richiesta di fallimento, sulla quale i giudici lariani si pronunceranno il prossimo fra quindici giorni. Ecco perché il riva al Ceresio è iniziato il conto alla rovescia. Nell'enclave è visto come un buon auspicio il fatto che, come sottolinea Paolo Boroluzzi, assessore comunale ''è stato profuso il massimo sforzo da tutte le parti coinvolte a parte dagli ex lavoratori, passando per le Organizzazioni sindacali, i creditori e il team di professionisti che hanno collaborato con l'amministratore unico Marco Ambrosini e concretizzato questa opportunità concessa dal Tribunale di Como. È evidente che qualcosa è cambiato a Campione se, nell'insieme di questa complicatissima vicenda, si è potuti giungere a questo punto''. 

 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
apertura campione casinò creditori
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
1 ora
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
Ticino
10 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
11 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
12 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
12 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
13 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
14 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
16 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Locarnese
19 ore
Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali
Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Luganese
20 ore
Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia
Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
© Regiopress, All rights reserved