laRegione
09.04.21 - 18:45
Aggiornamento: 19:48

Poligono di tiro a Monteceneri, vince 'Fuoco e centro'

Fra i 23 partecipanti al concorso, la spunta il Consorzio Mons Ceneris. L'investimento totale è stimato in 60 milioni di franchi

poligono-di-tiro-a-monteceneri-vince-fuoco-e-centro
Il mostra come sarà il tunnel sotterraneo

Il progetto 'Fuoco e centro' si è aggiudicato il concorso per progettare il Centro polifunzionale d’istruzione e tiro (Cpit) nel Comune di Monteceneri. Un progetto scelto all’unanimità dalla giuria perché "ritenuto quello che meglio ha risolto la complessità dei temi, con un’idea forte e innovativa e un approccio approfondito e consapevole in ogni ambito affrontato. I progettisti sono riusciti a concepire uno stabilimento per il tiro che affascina nella sua interpretazione originale, solida e coraggiosa" al centro del Ticino. Il credito di 6,54 milioni di franchi, per la progettazione, era stato stanziato dal Gran Consiglio nel dicembre 2018.

Il Cpit del Monte Ceneri accoglierà, il tiro al servizio di sportivi e di corpi di sicurezza per assolvere gli obblighi militari e per il tiro di caccia. Il progetto risponde alle necessità legate alle attività di tiro fuori servizio, tenendo conto delle limitazioni allo sviluppo di pregiate aree urbane (nuovo quartiere di Cornaredo a Lugano, progetto di naturalizzazione del fiume Ticino e nuovo ospedale in zona Saleggi a Bellinzona). Pertanto, è prevista una struttura centralizzata coperta in un’unica area, storicamente destinata alle attività di tiro, volta a creare una sinergia tra gli utenti. L’investimento complessivo è stimato in 60 milioni di franchi e la sua realizzazione è prevista entro il 2027.  

Il concorso per la progettazione del Cpit è stato indetto il 28 febbraio 2020. Vi hanno partecipato 23 gruppi interdisciplinari. La giuria, presieduta dall’architetto Valentin Bearth e coordinata dall'architetto Nicola Pasteris, ha scelto “Fuoco e centro” presentato dal gruppo capitanato dal Consorzio Mons Ceneris dello studio Pini Swiss Engineers Sa di Lugano (ingegnere civile), e composto dagli studi Itten+Brechbühl Sa di Lugano (architettura), Rigozzi Engineering Sa di Giubiasco (ingegnere impianti Rvcs), Bryum GmbH di Basilea (architettura del paesaggio), Elettronorma Sa di Lugano (ingegnere impianti elettrotecnici), EcoControl Sa di Locarno (fisica della costruzione) e Tea engineering sagl di Melano (specialista sicurezza antincendio). 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
2 ore
Da officina a postribolo: a Balerna fa discutere una richiesta
Alla domanda per cambio di destinazione d’uso, sono già state presentate delle opposizioni. Un residente: ‘Non è coerente con lo sviluppo del quartiere’
Ticino
10 ore
‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’
La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
11 ore
‘Avanti’, la porta è aperta a tutti
Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
12 ore
Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito
La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
13 ore
Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati
Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Grigioni
13 ore
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
13 ore
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
14 ore
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
14 ore
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
15 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
© Regiopress, All rights reserved