laRegione
figli-di-genitori-che-lavorano-a-lugano-si-migliori
Occorrono altri nidi come questo storico in zona scuole Bertaccio (Ti-Press)
29.03.21 - 16:49
Aggiornamento: 17:10

Figli di genitori che lavorano a Lugano, si migliori

Interrogazione interpartitica chiede di ampliare la rete di collocamento e di cura di minori: la città potrebbe diventare più attrattiva

"Intende allargare nei prossimi anni l’offerta comunale di nidi e strutture extrascolastiche per tutti i genitori che lavorano residenti a Lugano, che hanno figli in età di obbligo scolastico, e questo senza l’obbligo di dover fornire particolari motivazioni?" È la prima domanda dell'interrogazione interpartitica presentata nei giorni scorsi al Municipio dai consiglieri comunali Beatrice Reimann (Ps), Giovanni Albertini (Indipendente), Edoardo Cappelletti (Pc), Federica Colombo Mattei (Ppd), Morena Ferrari Gamba (Plr), Raoul Ghisletta (Ps), Deborah Moccetti Bernasconi (Plr), Elena Rezzonico (Ps), Nicola Schoenenberger (Verdi), Omar Wicht (Lega) e Carlo Zoppi (Ps). L'atto parlamentare parte da fatto che "numerosi motivi portano i genitori ad affidare i propri bambini alla cura di terzi. Purtroppo vi sono genitori che non trovano soluzioni o esse sono troppo care. Questi fattori pesano sulle famiglie con un reddito medio-basso, biparentali e monoparentali, ostacolando la loro ricerca di un lavoro oppure l’aumento della percentuale d’occupazione: ne consegue che esse non riescono ad arrivare a un salario che copra il costo della vita. I consiglieri comunali ricordano fra l'altro che l'offerta di custodia a prezzi ragionevoli sia da migliorare perché potrebbe aumentare l’attrattività della Città (tanto per i dipendenti, quanto per le aziende). L'interrogazione chiede pertanto se non sia il caso di coinvolgere in questo allargamento dell’offerta l’Associazione Luganese Famiglie Diurne e il personale socio-sanitario, per l’attivazione di mamme diurne o papà diurni, operanti nella fascia diurna e serale e se viene considerata la creazione di una rete di babysitting qualificato per accudire il bambino o il ragazzo al domicilio del genitore.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
figli genitori lavorano interrogazione interpartitica lugano nidi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
8 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
10 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
10 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
11 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
12 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
12 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
14 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Locarnese
17 ore
Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali
Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Luganese
19 ore
Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia
Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
20 ore
Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova
Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
© Regiopress, All rights reserved