laRegione
23.03.21 - 18:38
Aggiornamento: 18:54

Lugano, il quarto indagato sarebbe il mandante dell'incendio al White

Sotto inchiesta anche l'amministratore della società che gestisce il negozio in piazzetta San Carlo che ha preso fuoco un mese e mezzo fa

lugano-il-quarto-indagato-sarebbe-il-mandante-dell-incendio-al-white
Il giorno dopo, il negozio devastato dall'incendio nella notte (Rescuemedia)

Una quarta persona è indagata nell'inchiesta avviata per chiarire le cause dell'incendio scoppiato il 12 febbraio scorso nel negozio d’abbigliamento White in piazzetta San Carlo, a Lugano. Stando alla Rsi e a tio.ch, si tratta dell'amministratore della società, un noto commerciante della città. L'uomo è a piede libero, avrebbe chiesto all’amica di aiutare l’autore materiale del rogo. Oltre alle tre persone arrestate, un 34enne cittadino italiano residente nel luganese, un 43enne e una 47enne, entrambi italiani residenti in Italia, una quarta persona è finita sotto inchiesta nelle scorse ore. Il Ministero pubblico e la polizia cantonale avevano fatto sapere che le tre persone erano state arrestate con l'accusa di incendio intenzionale e tentata truffa. Un incendio al negozio che sarebbe stato appiccato su ordine del rappresentante della proprietà con l'obiettivo di ottenere dall’assicurazione un risarcimento milionario. L'inchiesta penale è coordinata dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo che sta indagando su problemi verificatisi in un altro negozio, gestito dalla stessa società.

Leggi anche:

Lugano, fiamme nella notte in un negozio del centro

Incendio in negozio a Lugano, tre persone arrestate

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
Chiesa: ‘Poco sociali? Le nostre iniziative aiutano i cittadini’
Il presidente nazionale dell’Udc risponde alle critiche mosse da Claudio Zali, che ritiene Piero Marchesi e l’Udc interessati al suo seggio
Mendrisiotto
4 ore
Monte, inaugurati gli interventi del progetto intergenerazionale
Tre anni di lavoro e mezzo milione di franchi per la realizzazione di opere architettoniche volte a migliorare la qualità di vita delle persone anziane
Ticino
8 ore
Il 30% degli anziani ticinesi fa fatica ad arrivare a fine mese
È quanto emerge da uno studio di Pro Senectute, che riconosce quello a Sud delle Alpi come il dato più alto in Svizzera. E scatta subito l’interpellanza
Locarnese
9 ore
‘A stanare prede nella notte’, gruppo di bracconieri nei guai
Alcuni cacciatori della regione sono finiti sotto inchiesta per illeciti venatori. Sequestrate armi modificate e un consistente bottino di catture
Luganese
11 ore
La Peonia del Generoso per lo stemma di Val Mara
Presentato il simbolo del nuovo Comune, nato dalla fusione di Maroggia, Melano e Rovio. Il Consiglio comunale approva i nuovi regolamenti comunali
Bellinzonese
17 ore
Camorino, auto in fiamme sullo svincolo della A2
Il fatto è avvenuto ieri sera poco prima delle 23. Non si registrano feriti o intossicati
Gallery
Locarnese
1 gior
La Rega decolla nei consensi e nella simpatia
Ben 14’000 visitatrici e visitatori hanno approfittato dell’opportunità di gettare uno sguardo dietro le quinte della base e dell’hangar
Luganese
1 gior
Inaugurato il nuovo Consorzio depurazione acque della Magliasina
Entrato in servizio a Purasca nel 1987 è stato oggetto di ampliamento e ottimizzazione generale fra il 2018 e il 2022
Luganese
1 gior
Precipita mongolfiera: fra curiosi e passanti... la sorpresa
Si è trattato di un’esercitazione congiunta fra la Società svizzera di salvataggio di Lugano e il Gruppo aerostatico Ticino
Mendrisiotto
1 gior
Case ‘Greenlife’, il Municipio nega la licenza edilizia
A Novazzano l‘esecutivo boccia il progetto del complesso abitativo in zona Torraccia. ’Non è in sintonia con il paesaggio’
© Regiopress, All rights reserved