laRegione
contrabbandava-dall-italia-orologi-di-lusso-indagato-36enne
Aggirati tributi per 130mila franchi (Ti-Press)
23.03.21 - 13:50
Aggiornamento: 17:22

Contrabbandava dall'Italia orologi di lusso. Indagato 36enne

L'Amministrazione federale delle dogane ha scoperto un traffico di 217 pezzi durato un paio di anni. Coinvolta con l'uomo anche una società luganese

È un importante traffico illegale di beni di lusso da oltreconfine quello portato alla luce dall’Amministrazione federale delle dogane (AFD). L'inchiesta, appena conclusa dagli inquirenti dell'AFD e condotta in collaborazione con le autorità doganali italiane, ha permesso infatti di dare dimensioni, durata e conseguenze al contrabbando di orologi preziosi - si parla di 217 pezzi - che vede il coinvolgimento di un 36enne italiano (attualmente d’ignota dimora). È lui il "principale accusato", come conferma la stessa Amministrazione. Lui ha messo in piedi il traffico che ha determinato l'aggiramento di tributi doganali per oltre 130mila franchi.

Secondo quanto ricostruito, gli orologi, di valore e acquistati in Italia in varie gioiellerie, venivano caricati dal 36enne su suoi veicoli. Poi, di volta in volta, si sceglieva il valico ticinese - diversi quelli utilizzati nel tempo - da cui passare senza provvedere a sdoganare la merce. Un andirivieni avvenuto nell'arco di almeno due anni, fra il marzo 2014 e il marzo 2016, e che configura una "omessa dichiarazione" e costituisce "un’infrazione alla Legge sulle dogane e alla Legge federale concernente l’imposta sul valore aggiunto".

I beni di lusso erano destinati al mercato svizzero e in particolare alla piazza luganese. Ovvero lì dove una società elvetica ha il suo punto vendita. Società alla quale, come hanno ricostruito gli inquirenti, il 36enne ha rivenduto la merce. Tant'è che a rispondere dei tributi mancati sono stati chiamati sia l'uomo che la società.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
36enne dogane orologi società traffico
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
3 ore
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
4 ore
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
4 ore
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
13 ore
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
16 ore
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
16 ore
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
22 ore
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
1 gior
Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’
Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
© Regiopress, All rights reserved