laRegione
11.03.21 - 19:01

Origlio, decreto d'abbandono per l'ex municipale Braga

Era stato denunciato di diffamazione e calunnia dal Municipio e dal segretario comunale

origlio-decreto-d-abbandono-per-l-ex-municipale-braga
TI-PRESS
Fine della querelle

Si conclude con un decreto di abbandono a Origlio la vicenda che aveva investito l'ex municipale, Riccardo Braga. L'esponente della Lega-Udc era stato denunciato dal Municipio e dal segretario comunale per sue esternazioni a mezzo stampa diffuse in un comunicato stampa ai media. All'origine di questa polemica, quanto successo in occasione di una  seduta municipale del 13 febbraio 2020, nella quale sarebbero volate parole offensive e pure un... classificatore. Riccardo Braga (Lega-UDC) aveva accusato il segretario di averglielo scagliato addosso due volte, in malo modo. Braga aveva preteso per raccomandata delle scuse per il gesto. Sempre secondo l'esponente di Lega-UDC, ad accendere la miccia sarebbe stato un volantino distribuito a tutti i fuochi del Comune da parte del suo gruppo in cui veniva attaccato su quanto fatto nell’ultima legislatura, in particolare dal Plr, partito di maggioranza assoluta nell’Esecutivo. Dal canto suo, l'Esecutivo aveva definito “inveritiere e infondate” le dichiarazioni di Braga e annunciava di vedersi costretto “ad adire alle vie legali a tutela dell'immagine e dell'onorabilità degli altri membri della formazione municipale, dei dipendenti dell'Amministrazione e del buon nome del Comune”. Ora giunge la parola fine posta dal procuratore pubblico, Nicola Respini che, con decreto datato 10 marzo 2021, ha completamente scagionato l'ex municipale, Riccardo Braga da ogni accusa. 

 

 

Leggi anche:

Origlio, denuncia per il municipale Braga

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
13 min
‘Serve una lista forte’, Mirante critica la Direzione Ps
Per l’esponente socialista la proposta di lista che la Direzione presenterà al Congresso del 13 novembre si basa su un ragionamento ‘fallace a azzardato’
Locarnese
47 min
Locarno, licenziato l’agente dei presunti atti d’esibizionismo
L’Esecutivo cittadino ha comunicato in giornata la decisione presa. Il poliziotto, dal canto tuo, ricorrerà al Consiglio di Stato
Bellinzonese
48 min
Camorino: ‘La Città si ricordi la nostra volontà politica’
Le esortazioni dell’ex sindaco Donadini, mense scolastiche, parchi giochi e una sede per le società: sono alcuni temi dell’incontro col Municipio turrito
Mendrisiotto
57 min
Ritorno al salario minimo: ‘Doveva andare così’
Il fronte sindacale (Ocst e Unia) commenta il dietrofront di Ticino Manufacturing. Rischio delocalizzazione, ‘si paga pegno ma non alla legge’
Ticino
5 ore
Ticino Manufacturing lascia TiSin e si adegua al salario minimo
L’associazione annuncia di aver sciolto il contratto con il ‘sindacato’ e di aver ritirato il ricorso contro la decisione dell’Ispettorato del lavoro
Locarnese
7 ore
Troppi supermercati e troppo traffico in quel di Losone?
Attraverso un’interpellanza Mario Tramèr (il Centro) chiede al Municipio se e come potrebbe il Comune limitare l’insediamento di nuove attività simili
Ticino
9 ore
Caccia alta, sei persone denunciate per gravi infrazioni
Il Dipartimento del territorio rende noti i dati sulla stagione appena conclusa. Abbattuti più cervi rispetto al 2021, meno cinghiali e camosci
Luganese
10 ore
Direttore arrestato: ‘Si crei uno sportello per genitori’
Per la Conferenza cantonale dei genitori è importante che si riduca il rischio di situazioni simili. Contrastanti, intanto, le reazioni dei genitori
Ticino
13 ore
Crisi energetica e telelavoro, Ocst: ‘Vigili sì, preoccupati no’
Dal sindacato cristiano sociale un webinar informativo. Isabella: ‘Non c’è giurisprudenza, partenariato importante’. Alari: ’Le spese preoccupano’
Ticino
13 ore
Sicurezza e prevenzione: gli occhi e le orecchie del Gpn
Gestione della minaccia: ruolo e missione del gruppo di specialisti della Polizia cantonale. Al quale il governo vuole ora dare una chiara base legale
© Regiopress, All rights reserved