laRegione
campione-due-mesi-per-evitare-il-fallimento
Il Casinò di Campione chiuso dal luglio 2018 (Ti-Press)
18.02.21 - 17:02
Aggiornamento: 19:17
di Marco Marelli

Campione, due mesi per evitare il fallimento

Il Tribunale di Como scioglie la riserva accogliendo la richiesta di proroga dei legali della società che gestiva la casa da gioco

Tre mesi di tempo, ma solo sulla carta, in quanto a conti fatti sono solo due mesi, per un'impresa che appare estremamente difficile: redigere un piano di risanamento per evitare il definitivo fallimento della Casinò Campione d'Italia, società che ora come ora, appare una scatola vuota, le cui possibilità di operare per mancanza di mezzi e risorse finanziarie sono ridotte all'osso. Insomma, una corsa contro il tempo per salvare il Casinò dell'enclave che, chiuso dal luglio 2018, ha rappresentato uno tsunami per la comunità campionese. Tutto ciò dopo che stamane il Tribunale fallimentare di Como, sciogliendo la riserva che si era imposto lo scorso 1° febbraio, stamane ha depositato l'ordinanza con la quale accoglie la richiesta di proroga avanzata dai legali della Casinò Campione d'Italia. I giudici lariani hanno concesso tre mesi.

Un piano che mostri autonomia economica

Solo che il tempo concesso parte dal 19 gennaio, giorno in cui era stata depositata l’istanza e quindi al 19 aprile il termine ultimo per presentare un piano di risanamento per ottenere un concordato preventivo, l'unico strumento in grado di salvare il casinò. La Casinò Campione d'Italia, resuscitata a seguito alla decisione della Corte di Cassazione di rigettare il ricorso della Banca Popolare di Sondrio, e confermare l’annullamento del fallimento deciso dalla Corte d’Appello. Quando tornerà davanti ai giudici dovrà presentare un piano che dimostri di avere autonomia economica e produttiva, e di poter generare utili che ne giustifichino la ripartenza. Il punto di partenza sembra essere il piano che nel 2018 non era stato preso in esame. Fra gli ostacoli da superare c'è innanzitutto, quello finanziario in quanto è stato calcolato che per riaprire il Casinò occorrono non meno di 30 milioni di euro. Si guarda a privati a cui assegnare la gestione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
campione casinò due mesi fallimento proroga tribunale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
5 ore
Violento temporale nel Luganese causa smottamenti e allagamenti
I pompieri sono stati sollecitati più volte. Colpito in modo particolare il Malcantone
Ticino
7 ore
Premi cassa malati +10%, Dss: ‘Nel campo delle speculazioni’
La cifra dell’aumento indicata da uno studio di Accenture è ancora solo un’ipotesi, secondo Paolo Bianchi: ‘Indicazioni precise arriveranno prossimamente’
Luganese
8 ore
Tentato assassinio ad Agno: 49enne ha sparato a un 22enne
In pericolo di vita il giovane. È accaduto stamane in via Aeroporto. Arrestato l’autore. Gli inquirenti indagano sul movente.
Bellinzonese
11 ore
PerBacco! è già tempo di Festa della vendemmia a Bellinzona
La manifestazione invaderà il centro storico cittadino dal 1° al 4 settembre
gallery
Bellinzonese
11 ore
L’alpe Arami di Gorduno diventa ‘un patrimonio di tutti’
Inaugurato l’importante lavoro di recupero e ristrutturazione della baita con ristorazione, dotata di dormitorio, e dei pascoli
Luganese
12 ore
Viganello, grave un inquilino caduto nel palazzo
Nella notte un uomo è rimasto ferito sul balcone tetto dello stabile. Sul posto l’intervento degli agenti della Polizia cantonale e cittadina
Locarnese
17 ore
Centovalli, pompieri ancora al lavoro
Un fulmine sabato sera ha innescato un rogo boschivo sopra il Monte Sauree. Militi ed elicottero in azione. In corso la bonifica
Locarnese
17 ore
Hotel Arcadia, la Sinistra vuole vederci chiaro
Interrogazione al Municipio di Locarno sul clima di lavoro e le tensioni all’interno della nota struttura ricettiva
Bellinzonese
1 gior
Reintrodotto il limite di visite allo Iosi
Nei reparti di oncologia medica, ematologia e radioterapia potrà entrare un solo visitatore al giorno per massimo 30 minuti.
Bellinzonese
1 gior
Cassis incontra a Bellinzona la prima ministra estone
Durante i colloqui si è parlato di relazioni bilaterali e guerra in Ucraina, come pure dell’utilizzo delle nuove tecnologie nella politica estera.
© Regiopress, All rights reserved