laRegione
08.02.21 - 19:38
Aggiornamento: 19:57

Luganese fra inattese partenze e ritorni di peso

Elezioni comunali: sette i sindaci che lasciano, fra questi inaspettatamente Anna Celio Cattaneo. Tornano in campo Ludwig Grosa e Werner Nussbaumer

luganese-fra-inattese-partenze-e-ritorni-di-peso
E ora manca il voto (Ti-Press)

Varie partenze, anche inattese, e poi rientri in scena inaspettati. Diversi Comuni del Luganese cambieranno il sindaco, mentre si riaffacciano alcuni volti eccellenti della politica come l'ex 'senatore' Ppd Filippo Lombardi che correrà per il Municipio di Lugano, l'ex consigliere di Stato Paolo Beltraminelli in corsa sempre per il Ppd e l'ex consigliere nazionale Plr Fulvio Pelli – entrambi nelle rispettive liste per il Consiglio comunale della Città –, oppure volti conosciuti come l'ex sindaco di Bissone Ludwig Grosa e il dottor Werner Nussbaumer con la lista civica AmoGravesano. Ad alimentare l'interesse per le elezioni comunali nel Luganese c'è pure la nascita del nuovo Comune Tresa (frutto dell'aggregazione fra Ponte Tresa, Croglio, Monteggio e Sessa). Elezioni tacite decise già l'anno scorso a Bedano, Aranno, Isone, Curio, Bedigliora, Grancia e Miglieglia, ai quali quest'anno si aggiunge Vernate. In Val Mara, nuovo Comune che sorgerà dall'unione fra Maroggia, Melano e Rovio, le elezioni si terranno nel 2022 (Gran Consiglio permettendo).

Sette i sindaci che non si ripresentano

Fra i sindaci che lasciano spicca il nome di Anna Celio Cattaneo. «Lascio con un po' di rammarico, ma mi sono convinta che sia la decisione giusta. Quest'anno supplementare mi ha fatto un po' riflettere – spiega la sindaca di Monteceneri, da noi sentita –. Lavorare era diventato davvero un po' complicato, faticoso, spesso c'è stato un clima un po' ostile in Municipio. Penso che si debba essere capace di fare un passo indietro per il bene del Comune. Forse questa situazione che si è venuta a creare potrà sbloccarsi grazie ad altre persone». Non si ricandidano neppure Paolo Romani (Novaggio, dove ci sono ben 4 liste per il Municipio sia per il Consiglio comunale), Marco Lehner (Cadempino), Nicola Brivio (Morcote), Simona Soldini (Muzzano), Igor Paris (Cademario) e Sabrina Romelli (Collina d'Oro).

Diverse liste civiche

Anche quest'anno ad Astano, Comune gestito dall'agosto scorso da un gerente nominato dal Consiglio di Stato, non è stata presentata alcuna lista. Di conseguenza, verrà interpellata la Sezione enti locali, me presumibilmente succederà come l'anno scorso, ossia verrà convocata l'Assemblea comunale per stabilire una proroga.  Restando in Malcantone, fra le novità a Caslano, la presentazione di un lista dei Verdi, quella del Ppd con Generazione giovani e Verdi liberali, del Plr e del Ps e Indipendenti. A Magliaso, c'è la lista civica 'Magliaso insieme', quella del Plr e 'RinnoviAmo Magliaso' (Lega-Udc e indipendenti). Ad Agno, da una costola del Plr, è nata la lista civica si chiama ‘Vivi Agno’, mentre non dovrebbero esserci novità di rilievo né a Bioggio né a Manno. Lista civica con Nussbaumer a parte, grosse novità a Gravesano non ve ne sono, come neppure a Mezzovico-Vira: sinistra e la lista civica ‘Per Mezzovico-Vira’ non si presentano, a differenza degli indipendenti e si ricandidano tutti i municipali uscenti. Non così a Torricella-Taverne, dove Michele Ferrario (Plr) non si ripresenta mentre il partito propone per il Municipio la granconsigliera Roberta Passardi.

Rinnovo totale a Morcote

Più complessa la situazione a Monteceneri, dove oltre alla sindaca non si ripresenteranno nemmeno il vice Claudio Bonomi (ex Lega) e Carlo Soldini (Ps). A Cademario, oltre al sindaco non si ricandida nemmeno Marco Debernardis (Plr), mentre vi è – oltre a Plr e ‘Cademario 2020’ – una nuova lista civica: ‘Alternativa per Cademario’. Rinnovo totale poi a Morcote: il sindaco Nicola Brivio e Rinaldo Rinaldi hanno già lasciato l'anno scorso e gli sono da poco subentrati Ercole Levi e Giacomo Caratti (che si ripresentano, entrambi Plr), mentre lasciano il vice Andrea Soldini (di Morcote Viva, ex Plr), Massimo Suter (ex Morcote Viva ed ex Plr) e Rachele Massari (Ps). Dei municipali attuali a Vico Morcote si ripresenta solo il sindaco Giona Pifferi, con la lista ‘Viva Vico’, che se la vedrà con l'altra lista civica ‘Insieme per Vico’. A Melide infine sorge la piattaforma ‘Per Melide’, esclusivamente per il Municipio e riunisce i candidati di ‘Nüm par Milì’ (fra i quali il sindaco Angelo Geninazzi) e ‘Siamo Melide’ e il vicesindaco Emiliano Delmenico. Non si ripresentano Carlotta Gallino e Daniele Faustinelli. A Collina d'Oro l'unico municipale che si ripresenta è Andrea Bernardazzi (Plr).

Il comeback di Ludwig Grosa

Lo aveva annunciato e, prima dello scoccare delle 18, ha depositato in tempo utile la propria lista. Così l'ex sindaco Ludwig Grosa ritenta la carta della politica e corre per l'elezione in Municipio a Bissone. 'Nuova Bissone'. Grosa mantiene l'antico nome della lista, dove appare quale unico candidato e corre solo per il Municipio. Come noto, quando ricopriva la massima carica comunale, nel 2012 era stato arrestato e nel 2016 condannato a 6 mesi sospesi con la condizionale per abuso di autorità, falsità in documenti, coazione tentata e consumata, istigazione alla falsità in documenti e ingiuria in margine al suo ruolo di intermediario nella compravendita di un terreno a Bissone. Intanto, l'attuale compagine municipale si ricandida: il sindaco, Andrea Incerti (Ppd, Ps, Verdi e Indipendenti), unitamente a Ugo Ballinari; il vice sindaco, Claudio Testorelli (Plr); Marco Taminelli e Ruth Hodel Lavanzini (Lega-Udc-Indipendenti).

Muzzano: via la sindaca, via la lista

E a Muzzano la sindaca Simona Soldini conferma di non sollecitare un nuovo mandato. Cessa di esistere la sua lista, 'Cittadini Attivi', nata nel 2008. Dalle sue ceneri sorge ora, 'Alternativa per Muzzano' che si allea con 'Insieme a Sinistra'. A Cadempino, dopo 37 anni di politica e 21 anni alla guida del Comune, cede il testimone il sindaco, Marco Lehner (Ppd). In Municipio lascia pure Christof Gaberell (Plr). Per il Ppd si ricandida, Tom Cantamessi, e in lista 4 nuovi candidati: Laura Baroni, Stefano Del Croce, Renzo Ricci e Sergio Vecchi. Per il Plr si ricandida l'attuale vice sindaco, Juri Bonizzi con 4 new entry: Massimo Crivelli, Luca De Savelli, Mara Galli-Sigismondi e Rocco Gianetta. Per la Lega/Udc corre di nuovo, Philipp Isenburg e si candidano, Andrea Guerra e Giacomo Riccardi. A Lamone storico stop: lascia Renato Bernasconi (Gis) dopo 32 in Cc e 17 in Municipio. «Con piacere lascio spazio ad altri».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
59 min
‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’
Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
3 ore
‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’
Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
7 ore
Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci
Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
12 ore
Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti
Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Ticino
23 ore
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
23 ore
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Ticino
1 gior
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
1 gior
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
1 gior
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
1 gior
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
© Regiopress, All rights reserved