laRegione
Luganese
10.01.21 - 15:50
Aggiornamento: 16.04.21 - 12:46

Massagno, auguri dal cantiere Lux

Anche sulla collina la tradizionale cerimonia di inizio anno ha dovuto andare in scena via web

massagno-auguri-dal-cantiere-lux

Il luogo è sempre quello, il cinema Lux, i volti pure sono già noti. Ma, segno di questi tempi difficili, anche la tradizionale cerimonia augurale di Massagno è dovuta andare in scena virtualmente, via web, come del resto è stato il caso per l'analoga manifestazione di Lugano, tenutasi a capodanno. Cinema Lux che tra l'altro,  come ben sanno i massagnesi, è un cantiere, per la trasformazione soprattutto della parte esterna e degli accessi. Il filmato messo 'in onda' dal Comune parte proprio da lì, con la presentatrice Carla Norghauer ad annaspare nel fango dell'area lavori. Tradizione comunque rispettata. "Sono gia 45 ani che teniamo questa cerimonia assieme alla Pro Massagno e lo facciamo anche quest'anno in barba al Covid" dice il sindaco Giovanni Bruschetti. 

Si scorgono così dunque i manufatti in via di ultimazione. La grossa novità sono le scale di collegamento fra la sala cinematografica e il sottostante salone Cosmo.  "È il cantiere più importante che abbiamo a Massagno", sottolinea il sindaco, che parla di una scommessa sul futuro.  Subito dopo Bruschetti ecco apparire un altro habitué della fesa augurale: Franco Locatelli, presidente della Pro Massagno, fa capolino dalla sala macchine del cinema. "Noi ci siamo praticamente sempre, sette appuntamenti all'anno". L'associazione nacque nel 1961 con vari scopi, tra cui sostenere il turismo allora fiorente in collina "A Massagno c'erano ben 8 alberghi, purtroppo è rimasta solo la pensione Selva". Quello che si augura Locatelli è presto detto: "Tornare alla normalità, proporre alla popolazione i nostri eventi, speriamo verso l'estate di tornare ad organizzare qualche cosa in presenza ad abbracciarci e darci delle pacche sulle spalle. Penso che ci sia un grosso bisogno di comunità, di essere felici".

Comunità e indipendenza

Nella scaletta della cerimonia ecco apparire un altro volto ben conosciuto in collina, quello di Mario Asioli primo cittadino in quanto presidente del Consiglio comunale, "È curioso che per la licenza di geografa all'Università, avevo fatto una ricerca sulla Grande Lugano. Adesso ho un po' cambiato idea... Abbiamo effettivamente molte società, è una comunità viva e quindi oggi ha senso mantenere una indipendenza. Domani... chi vivrà vedrà. Ai politici auguro di lavorare a favore dei cittadini di evitare piccole ripicche e polemiche, che peraltro succedono. AI cittadini auguro di trarre profitto da quello che è stato un anno molto difficile, ritrovare la serenità e rivedere un po' la scala dei valori". 

Tra un intermezzo musicale e l'altro, proposto da un quintetto di ottoni dell'Orchestra della Svizzera italiana. riecco Locatelli a ringraziare le associazioni, alcune delle quali nel 2021 festeggiano i loro anniversari. La stessa  Pro compie 60 anni, il coro Val Genzana 80 (era il Coro Santa Lucia, poi Coro di Massagno), Massagno musica è nata 40 anni fa su iniziativa di Mari  o Grassi e Damiano Ferrari.  Beffa del destino, quest'anno le due formazioni musicali non hanno potuto esibirsi in occasione della cerimonia, 'congelate' dalle note limitazioni anti-coronavirus. Menzione speciale anche per i 30 anni dell'Associazione Quartiere del Bomborozzo, "che ha lo scopo di tutelare la aualità della vita nel quartiere, uno dei più popolosi di Massagno con 2.500 abitanti"

Come sempre un capitolo della cerimonia è stata dedicata agli sportivi. Niente foto di gruppo sul palco del Lux stavolta, ma segnalazione d'obbligo per l'atleta Sam Daniel Barta, campione svizzero under 20 nel salto in alto, e per la squadra dii basket. Giovanni Bruschetti ricorda che "Il basket a Massagno è un tema particolare, e quest'anno è straordinario. La Sam è in testa al campionato a punteggio pieno. Peccato che questa squadra non possa essere assieme al proprio pubblico". 

Due parole sul teatro dello streaming, l'ultra sessantenne Lux, tra i pochi superstiti nel panorama dei cinema ticinesi. Bruschetti spiega ciò con "Affitti estremamente vantaggiosi per i gerenti che si sono avvicendati" ora sottoposto a questi lavori di rinnovamento, che riguardano essenzialmente l'esterno mentre la sala riceverà solo una rinfrescata al 'look'. "Nelle difficoltà giochiamo al contrario, cioè investiamo. Pochi mesi fa è stato inaugurato il nuovo quartiere di via Lepori dove abbiamo ottenuto un parco pubblico con orti urbani e utilizzazione pubblica per i cittadini". All'orizzonte ci sono il progetto trincea, la progettazione di una nuova sede della scuola dell'infanzia, e nei prossimi mesi concorso di livello internazionale per ridefinire via Lepori e Cappella due mani.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
6 ore
Lugano agevola l’accesso alla cultura ai 18enni
Il pass per i giovani è stato accolto dal Consiglio comunale che ha dato luce verde al concorso per il piazzale ex Scuole (senza mercato)
Luganese
8 ore
In Appello i tre ventenni accusati di stupro di una coetanea
Sono comparsi alla sbarra i due fratelli e l’amico, tutti già condannati, che nel 2021 hanno approfittato di una ragazza: secondo loro era consenziente
Ticino
9 ore
La fiducia dei consumatori è bassa, ma gli acquisti non calano
È il dato, per certi versi sorprendente, che emerge dai dati della Seco. Stephani (Ustat): ‘Più preoccupazione per i rincari che per la disoccupazione’
Bellinzonese
10 ore
Raccolta di beni di prima necessità per la Turchia
La merce si potrà portare all’ingresso dell’Espocentro da domani a mezzogiorno. I primi furgoni partiranno già giovedì
Locarnese
12 ore
La formazione dei docenti in Ticino compie 150 anni
Nel 2023 l’anniversario dell’istituzione della Scuola magistrale, oggi Dipartimento formazione e apprendimento, verrà sottolineato con diverse iniziative
Bellinzonese
12 ore
Ospedali di valle, ‘De Rosa sapeva delle pressioni?’
Interpellanza Mps al governo sui rapporti intercorsi fra il primo firmatario Martinoli e i vertici del Dss coinvolti nel gruppo di lavoro
Locarnese
12 ore
L’Osteria Palazign nelle mani del Patriziato di Comologno
Grazie all’interessamento e all’aiuto (anche) del Cantone presto l’acquisto dell’immobile, che con Palazzo Gamboni costituisce un tutt’uno
Locarnese
13 ore
Ronco s/Ascona, il ‘Comune sano’ può proseguire
Accolto dal legislativo il credito per l’ulteriore fase del progetto; archiviati i conti preventivi, come pure tutte le trattande all’ordine del giorno
Mendrisiotto
14 ore
Spaccio di cocaina, un arresto nel Mendrisiotto
Un 46enne della regione è finito in manette nell’ambito di un’inchiesta svolta con i servizi antidroga delle polizie di Mendrisio, Chiasso e Stabio
Mendrisiotto
16 ore
Trasporto di 712 grammi di eroina, l’incarto torna al Ministero
La droga è stata intercettata a Coldrerio. La Corte delle Assise criminali non ha approvato l’atto d’accusa emesso nei confronti di un 49enne svizzero
© Regiopress, All rights reserved