laRegione
nuovi-accessi-e-ascensori-per-maroggia-ffs
Ti-press
Luganese
10.01.21 - 18:01
Aggiornamento: 18:20

Nuovi accessi e ascensori per Maroggia Ffs

Tre anni di lavori per rendere più fruibile la stazione del Basso Ceresio

Alla stazione Ffs di Maroggia-Melano iniziano importanti lavori di sistemazione degli accessi ed eliminazione delle barriere architettoniche, che dovrebbero protrarsi fino alla fine del 2023. L'obiettivo è riconsegnare agli utenti una stazione priva di barriere architettoniche e dotata dei più moderni standard. L’investimento complessivo ammonta a circa 9 milioni di franchi.
 
 I maggiori beneficiari dovrebbero essere i viaggiatori con mobilità ridotta, ma anche di persone anziane e dei viaggiatori con passeggini o bagagli. Le misure concernono il miglioramento degli accessi alla stazione e ai treni, nonché il rinnovo all’infrastruttura della stazione stessa.

Marciapiede più alto

In particolare, sarà innalzato il marciapiede centrale, per agevolare la salita e la discesa autonoma delle carrozzine dai treni. Saranno altresì installati due ascensori, per accedere più comodamente al sottopasso pedonale. Un primo ascensore sorgerà sul lato principale della stazione, dove sarà anche rinnovata l’attuale scala; un secondo sarà costruito sul lato nord del marciapiede centrale. Sul lato sud sarà presente la sala d’attesa, moderna e munita di tetto. Una nuova rampa e una scala permetteranno un migliore accesso al sottopasso pedonale dal lato di Via Monte Generoso/Via Pedemonte di sopra, che corre parallela al binario 4. Per mantenere la stazione in esercizio, durante tutta la durata del cantiere la stazione sarà munita di due marciapiedi provvisori ai lati dei binari 2 e 4.

Toccherà a Rivera e Bironico

I lavori di adattamento della stazione dureranno circa tre anni; l’investimento totale del progetto ammonta a circa 9 milioni di franchi. Queste misure permetteranno di allineare l’infrastruttura della stazione alla Legge sui disabili (LDis), nell’ambito del programma di «Accesso alla ferrovia 2023». La stazione di Maroggia-Melano è la prima, inserita in questo programma, a venire adattata. In seguito, toccherà anche alle stazioni di Rivera–Bironico, Taverne–Torricella, Balerna, Biasca e Cadenazzo, come parte del programma di «Accesso alla ferrovia 2023».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ascensori ffs maroggia stazione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
1 ora
Age e Aim, la rete idrica è sempre sottopressione
Rimangono in vigore le raccomandazioni all’uso parsimonioso dell’acqua e i divieti. La situazione è critica, ma alcuni Comuni riescono a cavarsela
Locarnese
4 ore
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
Ticino
13 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
15 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
16 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
16 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
17 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
17 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
19 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Locarnese
22 ore
Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali
Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
© Regiopress, All rights reserved