laRegione
21.12.20 - 14:48
Aggiornamento: 16:36

Circonvallazione Agno-Bioggio, consegnate 3'394 firme

Massiccio il sostegno ai progetti che toccano la viabilità del Basso Malcantone e critiche a chi ha presentato opposizioni 'strumentali'

circonvallazione-agno-bioggio-consegnate-3-394-firme
Immortalato il momento della consegna della petizione

È stata consegnata oggi a Bellinzona, alla presenza del consigliere di Stato e direttore del Dipartimento del territorio, Claudio Zali e del cancelliere Arnoldo Coduri, la petizione corredata da 3’394 firme (di cui 2'987 cartacee e 407 digitali) raccolte dal Comitato della Conferenza dei sindaci del Malcantone a sostegno dei progetti di circonvallazione Agno-Bioggio e di Rete tram-treno del Luganese. I due piani sono considerati fondamentali per la viabilità di tutta la regione. Negli ultimi anni sono stati oggetto di una spinta decisiva grazie al lavoro di Claudio Zali. Gli stessi godono del pieno appoggio della Conferenza dei Sindaci del Malcantone che finalmente ha un referente che vuole fare e trovare soluzioni nell’interesse degli oltre 35’000 residenti del Malcantone e Basso Vedeggio, e favorire uno sviluppo territoriale di tutto il Luganese.

Piani frenati da 'soliti noti'

Tuttavia, si legge nella nota stampa, "alcune prese di posizione critiche degli ultimi tempi, i cui autori risultano essere i 'soliti noti', non sono altro che mere opposizioni strumentali che arrischiano di dilatare i tempi di realizzazione di entrambi i progetti, con un conseguente enorme danno nei confronti di tutti i cittadini della regione". Questi ultimi, rappresentati dai Sindaci del Malcantone, e dal presidente Giovanni Cossi, chiedono che questi progetti possano procedere in maniera celere, senza più ulteriori intoppi. Il Malcantone ha passato troppi anni a discutere di progetti e varianti; adesso che gli stessi hanno seguito l’iter democratico a partire dal basso - con l’approvazione da parte dei Consigli comunali, dei Municipi, del Consiglio di Stato, del Gran Consiglio e delle Camere federali (che ne garantiscono i finanziamenti) - sarebbe ora di finirla con questi atteggiamenti che altro non fanno che mettere in cattiva luce il Ticino a Berna e lasciare i malcantonesi nel totale marasma, e permettere, invece, al Dipartimento del territorio di portare avanti questi importanti progetti, nell’interesse della collettività.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
25 min
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
27 min
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
12 ore
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
12 ore
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
12 ore
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
22 ore
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
23 ore
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Bellinzonese
1 gior
Stazione di Biasca senza biglietteria, per il CdS va bene così
Sportelli fisici usati solo dal 5% dei viaggiatori: il governo non entra nel merito della decisione adottata dalle Ffs
Bellinzonese
1 gior
Nuove scuole a Lodrino entro il 2028
Il progetto Meta si è aggiudicato il concorso per la progettazione del comparto scolastico. Investimento complessivo di 38 milioni di franchi
© Regiopress, All rights reserved