laRegione
18.12.20 - 16:15

Imprese culturali, arriva ossigeno da Lugano e Cantone

Un fondo straordinario per il rilancio del settore afflitto dalla pandemia e dalle restrizioni. La Città libera 120 mila franchi

imprese-culturali-arriva-ossigeno-da-lugano-e-cantone
TI-PRESS
Il mondo della cultura soffre

Il mondo della cultura soffre, la Città di Lugano e il Dipartimento dell'educazione della cultura e dello sport aiutano. Come? Con un fondo straordinario con l'obiettivo di sostenere il rilancio del settore culturale. I due enti pubblici, in collaborazione con la Confederazione, hanno siglato un'intesa per restituire ossigeno alle imprese culturali, confrontate con la pandemia e le restrizioni varate dalle autorità per combattere il Covid-19.

Il limite di spettatori ha messo in ginocchio il settore

Dopo una lenta ripresa, quest'autunno il nuovo limite cantonale a 30 persone per gli eventi ha portato all'annullamento della maggior parte della programmazione di spettacoli nelle grandi sale come nelle piccole strutture. Le perdite per il settore sono drammatiche e la ripresa è ancora minata dall'incertezza. Lo indica con chiarezza in un comunicato stampa congiunto la Divisione cultura della Città di Lugano che ha elaborato, in collaborazione con il Decs, "un progetto per poter mettere a disposizione delle imprese culturali della Città oggi in difficoltà i crediti non spesi per progetti annullati o realizzati solo in parte nel 2020 a seguito dell'emergenza sanitaria". In novembre il Cantone Ticino ha sottoscritto il nuovo contratto di prestazione con la Confederazione per il sostegno finanziario alle imprese culturali. Con due importanti novità.
La prima è il supporto finanziario a progetti di riorganizzazione delle imprese culturali (razionalizzazione organizzativa, cooperazione o fusione tra più imprese culturali, proposte per l'acquisizione di nuovi pubblici anche tramite il digitale). "L'obiettivo è quello di creare le condizioni per preparare gli operatori beneficiari a uscire rafforzati dalla crisi". La seconda è invece la possibilità offerta ai Comuni di fornire un "sostegno supplementare": le imprese culturali che hanno ricevuto indennizzi o contributi a progetti di ristrutturazione che raggiungono il limite massimo ammissibile dal sostegno cantonale, possono ottenere un contributo aggiuntivo dal Comune in cui ha sede l'impresa culturale. Gli aiuti del Comune al beneficiario dovranno essere versati tramite il Cantone che provvederà, grazie al sostegno della Confederazione, a raddoppiare la quota messa a disposizione dal Comune. Il Municipio di Lugano ha approvato lo stanziamento di circa 120'000 franchi che una volta versato al Cantone sarà raddoppiato e raggiungerà circa 240'000 franchi. "L'ammontare totale - viene chiarito - sarà a disposizione delle persone giuridiche che realizzano il proprio fatturato principalmente nel settore della cultura o delle associazioni cultuali con ricavi superiori a 50 mila franchi e deficit superiori a 10 mila franchi; sono escluse le unità amministrative statali e le persone di diritto pubblico".

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarno
4 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
6 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
6 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
7 ore
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
7 ore
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
7 ore
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
Bellinzonese
7 ore
Pecore moribonde: ‘Chi avrebbe dovuto tutelare la loro salute?’
I Verdi (primo firmatario Marco Noi) interrogano il Consiglio di Stato in merito al gregge abbandonato a se stesso in zona diga del Lucendro
Luganese
11 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
13 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
13 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
© Regiopress, All rights reserved