laRegione
dieci-milioni-e-due-anni-per-un-nuovo-mulino-a-maroggia
Ciò che resta del Mulino di Maroggia una settimana dopo il rogo (Foto Rescue Media)
30.11.20 - 19:47

Dieci milioni e due anni per un nuovo Mulino a Maroggia

Sono queste le stime del direttore Alessandro Fontana, mentre i lavori di demolizione e bonifica della struttura bruciata settimana scorsa proseguono

Un investimento di dieci milioni di franchi in due anni. Questa la stima del direttore del Mulino di Maroggia Alessandro Fontana, intervistato dalla Rsi, in merito alle possibilità di ripresa della struttura andata a fuoco settimana scorsa. “La torre di cemento – ha detto – ha retto molto bene il fuoco, e le quasi 1'000 tonnellate di grano che invece si trovano dall'altra parte della struttura sono probabilmente tutte salve”. Buon presupposti quindi per la ripartenza, a tempo record: “Domani inizieremo le forniture ai nostri clienti con la merce che è stata preparata dal nostro collega della Svizzera interna. Quindi inizieremo con tutta la logistica che avevamo prima”.

Forse una fondazione per gestire il denaro

Parzialmente buone notizie anche per i dipendenti. “Dei 16 impiegati una parte continuerà a svolgere il proprio lavoro, mentre bisognerà capire come integrare nei lavori di smaltimento gli addetti alla produzione” ha rivelato Fontana, aggiungendo che sono state numerosissime le espressioni di solidarietà e sostegno giunte da tutto il cantone e anche dalla Svizzera interna. Persone che si sono mobilitate anche a livello finanziario, sebbene vi sia una copertura totale a livello assicurativo per la struttura. Donazioni che stanno arrivando in maniera importante, al punto da ipotizzare l'istituzione di una fondazione per la gestione trasparente del denaro.

Continuano i lavori di sgombero e bonifica

E lo sguardo verso il futuro va oltre, verso un polo cantonale del cereale. “Il grano lo facevamo già – ha detto ancora Fontana alla Rsi –, ma probabilmente ci sono altre materie prime che erano difficilmente collocabili, tipiche del nostro territorio, possiamo parlare per esempio del mais. Potrebbero trovare collocamento negli spazi rinnovati. Si tratterà di capire in che forma l'ufficio agricoltura del Cantone ha interesse in tal senso, per avviare una collaborazione a lungo termine”. Intanto, informa Rescue Media, continuano i lavori di sgombero e bonifica di quello che rimane della parte storica del Mulino. Sotto la supervisione del Pompieri imponenti macchinari stanno infatti radendo al suolo la struttura.

Leggi anche:

In fiamme il mulino di Maroggia

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alessandro fontana maroggia mulino
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
23 min
Flp, lunghe attese e ritardi coi bus sostitutivi
Alcune persone questa mattina non sono riuscite a salire sui mezzi troppo pieni
Mendrisiotto
2 ore
Age e Aim, la rete idrica è sempre sottopressione
Rimangono in vigore le raccomandazioni all’uso parsimonioso dell’acqua e i divieti. La situazione è critica, ma alcuni Comuni riescono a cavarsela
Locarnese
5 ore
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
Ticino
14 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
16 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
16 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
17 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
18 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
18 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
20 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
© Regiopress, All rights reserved