laRegione
04.11.20 - 18:59

Rifiuti a Lugano, perché quella tassa base?

Interpellanza chiede spiegazioni: la Città finanzia le associazioni che devono aiutare i residenti a pagare queste fatture. Che senso ha?

rifiuti-a-lugano-perche-quella-tassa-base
La fattura è arrivata a tutti i fuochi di Lugano nei giorni scorsi

"Non era possibile esonerare dalla tassa coloro che non arrivano a un minimo di imponibile, sono in AI, assistenza o percepiscono la complementare?": è una delle domande contenute nell'interpellanza presentata al Municipio di Lugano dai consiglieri comunali Sara Beretta Piccoli e Giovanni Albertini (Indipendenti / Movimento Ticino e Lavoro). Entrambi sottolineano che da inizio 2020 è in vigore la nuova ordinanza sui rifiuti e tutte le economie domestiche della città hanno ricevuto una tassa base che varia tra i 50 e i 100 franchi, equivalente per disoccupati o milionari. Eppure, scrivono, "il Municipio ha spesso ribadito di venire incontro alle persone in difficoltà: sul sito della città si legge che le politiche sociali di Lugano hanno un occhio di riguardo per famiglia, giovani, anziani, stranieri, disabili e associazioni' e purtroppo il Municipio pare aver dimenticato queste affermazioni". Il risultato? Molte persone si rivolgono ad associazioni per la richiesta del pagamento della tassa, associazioni che poi devono a loro volta richiedere i contributi alla città". L'interpellanza rileva che "secondo quanto emanato dal Cantone e dalla Confederazione, il pagamento delle tasse sui rifiuti dovrebbe essere causale (ossia chi più inquina, più paga); quale significato viene invece attribuito a questa tassa discriminante? Che senso ha distribuire contributi alle associazioni, se poi queste devono aiutare i cittadini a pagare questo genere di tasse?"

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Nuovo svincolo autostradale di Sigirino, via ai lavori nel 2025
Presentati i dettagli del progetto. L’investimento complessivo è di 32,8 milioni, di cui l’80% a carico del Cantone.
Ticino
2 ore
Tre arresti per spaccio di anfetamine
I fermi di tre giovani sono scattati nel corso delle ultime settimane nel Locarnese e Luganese
Ticino
3 ore
Terremoto in Turchia e Siria, il Governo dona 50mila franchi
Il Consiglio di Stato ticinese ha devoluto la somma alla Catena della Solidarietà
Bellinzonese
5 ore
Aeroporto di Ambrì, ‘gestione equilibrata da non sconvolgere’
Pur evidenziando margini di sviluppo, l’ente comunale non ritiene necessario spingere per favorire grossi insediamenti oltre alla Gottardo Arena
Mendrisiotto
5 ore
Palazzine al posto dell’ex grotto Valera, ci si riprova
I promotori immobiliari presentano una variante al progetto, in prima battuta contestato dalle associazioni e bocciato dai servizi cantonali
Luganese
7 ore
‘In ansia per i miei figli’: Mezhde rischia ancora l’espulsione
Verso il preavviso negativo da parte del Cantone. L’avvocata della famiglia curda: ‘Non tengono in considerazione che lei ha vissuto più qui che in Iraq’
Bellinzonese
7 ore
L’Eoc: caso chiuso. ‘Ma noi vogliamo vederci chiaro, aiutateci’
San Giovanni di Bellinzona, senza esito le verifiche avviate sulla segnalazione di ex infermiere malate che preparavano antitumorali a mani nude
Ticino
7 ore
Albertoni: ‘La frammentazione politica ci preoccupa non poco’
Il direttore della Camera di commercio: ‘Gli imprenditori hanno bisogno di certezze. Meno ideologia e più discussioni fondate su fatti concreti’
Ticino
7 ore
‘La nostra forza? La biodiversità investigativa’
Polizia giudiziaria. Ferrari e Gnosca: ‘Profili diversi, indagini performanti’. Sta per chiudersi il concorso per aspiranti ispettori e ispettrici
Centovalli
15 ore
Golino-Zandone, trasporto pubblico da potenziare
La richiesta di più corse bus da parte del Comune delle Centovalli e della Agie Charmilles (tramite Cit) recapitata alla Sezione della mobilità
© Regiopress, All rights reserved