laRegione
coronavirus-due-casi-nelle-scuole-postobbligatorie
Luganese
04.09.20 - 10:100
Aggiornamento : 10:27

Coronavirus, due casi nelle scuole postobbligatorie

Si tratta di un allievo del Liceo di Lugano 2 e di un'allieva del Centro professionale sociosanitario di Lugano. Posti in quarantena alcuni compagni

I primi casi di positività al coronavirus in due scuole postobbligatorie sono già arrivati, a neanche una settimana dall'inizio del nuovo anno scolastico.

Il Dipartimento della sanità e della socialità (Dss) e il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (Decs) comunicano che due giovani che frequentano due scuole postobbligatorie sono risultati positivi al Coronavirus. Almeno uno dei contagi molto verosimilmente è avvenuto al di fuori dell’ambito scolastico.

Un giovane studente del Liceo di Lugano 2 e una ragazza che frequenta il Centro professionale sociosanitario di Lugano sono risultati positivi ieri al Covid-19. In base a quanto accertato si tratta di due situazioni non connesse tra loro.

Alcuni compagni in quarantena

L’indagine ambientale subito avviata ha confermato la bontà delle misure di protezione attuate dai rispettivi istituti, in particolare l’obbligo di portare la mascherina laddove non è garantita la distanza di un metro e mezzo fra gli allievi. È stato comunque necessario porre in quarantena alcuni compagni con cui i due giovani hanno avuto contatti stretti durante la pausa pranzo all’esterno delle sedi scolastiche.

Proprio grazie alle misure di protezione adottate nelle scuole, non è stato necessario in nessuno dei due casi adottare una quarantena di classe.

Le direzioni degli istituti hanno provveduto questa mattina a informare i compagni di classe delle sezioni frequentate dai due studenti, in particolare rassicurando gli allievi sull’efficacia dei piani di protezione e ricordando il comportamento da adottare in caso di sintomi, anche leggeri.

I casi del Montezuma

Il caso della scuola arriva dopo la scoperta di un focolaio identificato ieri al Montezuma, locale notturno di Novazzano, grazie al contact tracing che ha fatto emergere tre persone positive. È scattata ora la quarantena per i cento avventori del locale di venerdì scorso.

TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 ore
Capanna Gorda verso l'ampliamento
Il Comune di Blenio intende contribuire con 200mila franchi. Parallelamente avanzano i preparativi per l'osservatorio astronomico
Luganese
6 ore
Vico Morcote, 'si istituisca il Consiglio comunale'
Ecco l'esito del sondaggio: l'80% dei votanti vuole abbandonare l'Assemblea. A dicembre la decisione definitiva in seduta ordinaria
Grafici
Ticino
7 ore
Coronavirus, in Ticino 257 nuove infezioni e un decesso
Nelle ultime 24 ore 10 persone hanno dovuto essere ricoverate a causa del Covid-19
Ticino
11 ore
‘Nuove misure contro il Covid? Attenzione all’impatto psicologico’
Tra stanchezza pandemica e contagi in aumento, lo psichiatra Michele Mattia: ‘Responsabilità civile importante, ma si tenga conto della psiche delle persone’
Bellinzonese
11 ore
Aggregazione Bassa Leventina: si vota nei Cc a febbraio
Avanza il progetto a quattro, nonostante la contrarietà di Pollegio. Ne abbiamo parlato con il sindaco: 'Non porterebbe un valore aggiunto'
Luganese
11 ore
Colpo da 3 milioni e sequestro, mezza banda in aula a Lugano
Alla vigilia del processo per la rapina al portavalori di Monteggio emerge la somma sottratta nel luglio 2019. All'appello mancano tre dei sei malviventi
Locarnese
11 ore
Tegna, tra Comune e Parrocchia una convenzione del 1811
I rapporti fra le due istituzioni non sono dei più idilliaci. Si attende il rinnovo dell'accordo tra le parti, che, due anni fa, il legislatio non approvò
Ticino
21 ore
Cassa pensioni cantonale, i 500 milioni sono 'imprescindibili'
Daniele Rotanzi (direttore dell'Ipct): la sostenibilità finanziaria futura dell'istituto dipende anche dall'approvazione del parlamento del mezzo miliardo
Luganese
22 ore
Deposito Arl di Viganello, il Municipio: 'Sì alla tutela'
Esecutivo favorevole a una modifica pianificatoria per la salvaguardia dello storico stabile, ma con possibilità edificatorie attorno e in altezza
Ticino
23 ore
Radar un po' per tutti, ma soprattutto per il Luganese
Ecco i controlli di velocità previsti in Ticino tra il 26 ottobre e il 1° novembre 2020
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile