laRegione
Ungheria
Portogallo
18:00
 
MOLTENI A./PELLA G.
0
ALTMAIER D./STRICKER D.
0
1 set
(3-4)
linee-d-aria-e-un-ristorante-per-la-hall-del-lac
+1
Luganese
01.08.20 - 14:200

Linee d’aria (e un ristorante) per la Hall del Lac

Presentata l’installazione ‘Luftlinie’ di Christine Streuli nel rinnovato foyer del Museo d'arte della Svizzera italiana. Attendendo le novità di settembre

Gigantesche tracce di pennello percorrono, in complicati tracciati, il foyer del Museo d’arte della Svizzera italiana al Lac, passando dalle pareti alle vetrate: una vivace nota di colore – immediato il richiamo alla pop-art – per quello che finora era uno spazio un po’ anonimo, più una zona di transito verso i vari spazi espositivi che un luogo d’incontro come il centro culturale di Lugano ha sempre voluto essere.
‘Luftlinie’ è il titolo di questa installazione di Christine Streuli, artista bernese conosciuta a livello internazionale – citiamo qui il progetto al padiglione svizzero della 52ª Biennale di Venezia e nel 2008 la partecipazione ad Art Unlimited, sezione di Art Basel dedicata alle opere di grande formato – che ha vinto il concorso su invito per “ridisegnare artisticamente” il foyer e bistrot del museo. Nell’incontro con la stampa, avvenuto poco prima di un incontro con il pubblico nel ciclo Lac en plein air, Streuli ha sottolineato l’importanza dell’incontro tra arte e architettura nel dare un’identità a un luogo: in questo caso, l’entrata di un museo, un luogo di accoglienza, dove ritrovarsi insieme magari per bere un caffè (ma su questo torneremo dopo). Un intervento interessante, nel suo dare allo spazio un’identità chiara ma al contempo discreta: l’installazione non si impone come elemento dominante ma dialoga con i vari elementi; un’attenzione che si vede da particolari come lo spazio lasciato vuoto – un «cartellone ma fatto di assenza», come lo ha definito l’artista – lasciato nella parete di fronte all’entrata, pronto a ospitare le descrizioni delle esposizioni in corso.
Il titolo, ‘Luftlinie’, in tedesco significa “linea d’aria”: il collegamento più breve, più veloce tra due punti, «la linea diretta per andare dal punto A al punto B». L’esatto contrario di quel che fanno le colorate impronte di pennello realizzate nel foyer, perché «l’arte non ha a che fare con l’efficienza e la velocità: l’arte ha a che fare con deviazioni, cambi di destinazione, incroci» ha spiegato l’artista.

Accoglienza e ristorazione

L’opera di Christine Streuli, come detto, è stata scelta nell’ambito di un concorso voluto da museo e centro culturale per “completare l’accoglienza” del Lac che, ha spiegato il direttore Michel Gagnon, è stata una priorità fin dall’inaugurazione del centro culturale ma che ha richiesto qualche anno di esperienza per la messa a punto. Il punto forte di questa accoglienza è ovviamente la grande Hall che in questi anni si è dimostrata spazio importante, ospitando numerosi eventi – concerti, conferenze e incontri con autori e artisti – oltre al bookshop e alla biglietteria. I punti deboli, invece, sono finora stati l’entrata del museo e soprattutto la ristorazione. Era prevista la presenza del ristorante, all’ultimo piano del centro culturale; poi lo spazio si è deciso di dedicarlo a sale per conferenze: una scelta giusta, visto il buon livello di utilizzo di quegli spazi in questi anni, ma che ha lasciato il Lac con solo due caffè. «È essenziale – ha affermato Gagnon in conferenza stampa – avere un ristorante con un’offerta di qualità, semplice ma di qualità, e che sia aperto quando è aperto il museo e la sera prima degli spettacoli».
Il foyer del museo con l’installazione di Christine Streuli si inserisce in questo rinnovamento degli spazi; l’obiettivo era presentare tutto insieme, ma la pandemia ha imposto i suoi tempi, così adesso abbiamo ‘Luftlinie’ mentre dovremo aspettare metà settembre per scoprire la nuova Hall con una nuova biglietteria, un bookshop rinnovato e valorizzato e, soprattutto, il tanto atteso ristorante.

Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 min
Truffe Covid, le difese chiedono riduzioni di pena
Alle Assise criminali di Lugano i legali contestato il reato di truffa e sottolineano: gli imputati non si sono arricchiti. Domani la sentenza
Luganese
3 min
Cade scendendo dal San Salvatore e batte la testa: è grave
Protagonista di un infortunio avvenuto in territorio di Pazzallo un 80enne domiciliato nel Canton Basilea Campagna
Luganese
12 min
Casinò di Campione: 'Riapriremo entro fine anno'
La società di gestione della casa da gioco si rallegra della decisione del Tribunale di Como che ha ammesso il piano di concordato e il progetto
Ticino
24 min
Bertoli: 'Un anno di scuola in presenza, obiettivo raggiunto'
Alla conferenza stampa di fine anno scolastico c'è soddisfazione: 'Non era scontato, è andata bene grazie all'impegno di tutti gli attori coinvolti'
Ticino
38 min
Pandemia, il prezzo della scuola ‘in presenza’
I docenti sottolineano le difficoltà incontrate in un anno per nulla ‘normale’ e chiedono un sostegno per gli allievi lasciati indietro
Locarnese
42 min
Pedemonte, moltiplicatore e investimenti fanno a pugni
Municipio contrario all'abbassamento della pressione fiscale visti gli investimenti in arrivo. Accolti consuntivo e Piano particolareggiato zona monumentale e Stazione
Mendrisiotto
1 ora
Stabio approva il consuntivo e investe nel Museo
Accettate anche la convenzione per la gestione del Servizio ambulanza Mendrisiotto (Sam) e la costituzione dell'Ente regionale per lo sport
Bellinzonese
1 ora
Bellinzona ha la sua prima spazzatrice elettrica
Per il Municipio l'acquisto di questo veicolo conferma l'impegno della Città ‘a voler diminuire le emissioni dei suo mezzi’
GALLERY
Mendrisiotto
1 ora
I pompieri di montagna si sono formati a Mendrisio
Un corso di tre giorni in varie zone boschive del territorio ha permesso di istruire 24 pompieri
Mendrisiotto
1 ora
Premiati gli alunni di Mendrisio che vanno in Pedibus
A ricevere il riconoscimento anche quest'anno oltre una cinquantina di ragazze e ragazzi del Borgo e di Rancate. Hanno scelto di andare a scuola a piedi
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile