laRegione
L'azienda di Agno (Ti-Press)
Luganese
19.11.19 - 17:440

Agno, un terzo dei licenziati alla Mikron è over 55

Unia intanto chiede che i tagli siano sospesi e che il personale sia coinvolto nella decisione. E convoca un'assemblea.

Venticinque licenziamenti. No, contrordine: “Non è possibile quantificarli esattamente”. Sono gli stessi vertici dell’azienda a non aver fornito numeri precisi. “Dipenderà dall’evoluzione delle commesse nei prossimi mesi”. Di certo c’è che ai dipendenti della Mikron di Agno oggi sono stati prospettati dei tagli di personale, dopo aver chiesto e ottenuto il lavoro ridotto a partire dal 1° novembre. Venticinque in un primo momento. «A loro vanno aggiunti due contratti che non saranno rinnovati e sette lavoratori interinali» puntualizza però Vincenzo Cicero di Unia. Dipendenti, questi ultimi, che non rientrano nell’organico e permettono pertanto al gruppo – specializzato nella produzione e nella distribuzione di sistemi di automazione – di restare sotto alla soglia dei trenta lavoratori stabilita come minimo dal Codice delle obbligazioni per attivare la procedura dei licenziamenti collettivi. «Abbiamo previsto di fare un’assemblea del personale, perché temiamo che possano non essere gli unici licenziamenti – teme il sindacalista –. È già abbastanza emblematico che dicano che non sanno ancora quanti saranno».

'Quello delle metalmeccanica è uno dei pochi Ccl a contemplare il coinvolgimento delle maestranze'

Critiche, secondo Unia, anche le modalità comunicative. «Però uno dei pochi Contratti collettivi di lavoro (Ccl) in Svizzera a prevedere una reale partecipazione delle maestranze alle dinamiche aziendali è proprio la metalmeccanica. In caso di importanti licenziamenti, contempla che sia interpellata la commissione del personale e che ci sia un percorso di condivisione. E questo non c’è stato. Riteniamo che non sia stata rispettata la procedura e abbiamo quindi chiesto che siano sospesi i licenziamenti». E qualora quest’istanza non venisse considerata? «Potremmo chiedere l’intervento delle parti contraenti: SwissMem e i sindacati a livello nazionale. Sarebbe uno strumento in più per cercare di trovare una soluzione». Cicero sottolinea inoltre che non siano stati valutati né i carichi famigliari né gli anni di servizio dei licenziati, dei quali un terzo ha più di 55 anni e la metà è residente in Ticino. «Chiediamo che ci sia un piano sociale» è la chiosa.

Non è la prima volta che Mikron licenzia. In anni recenti: nel 2016 furono lasciati a casa 25 degli oltre 300 dipendenti, mentre furono più di 100 fra il 2009 e il 2010.

TOP NEWS Cantone
Locarnese
9 ore
Gordola, ritrovato dopo 8 giorni il 34enne disperso
Era scomparso il 3 luglio sui Monti di Motti. L'uomo era caduto in una zona impervia. Ha riportato ferite gravi.
Gallery
Mendrisiotto
10 ore
Arzo: l'estrazione del marmo rischia di morire
Nel 2017 avevano ridato vita all'attività, lÎ alle cave. Adesso il blocco delle esportazioni li ha messi terra. 'Se non arrivano commesse, chiudiamo'
Ticino
13 ore
La terra trema nel Sopraceneri
La scossa tellurica, di magnitudo contenuta (2,9), è stata avvertita dalla popolazione del Bellinzonese
Mendrisiotto
13 ore
Il Mendrisiotto vuole far fermare i treni InterCity
Lanciata una petizione popolare (online) per scongiurare i piani dell'orario 2021, che 'stoppano' i convogli a lunga percorrenza a Lugano
Grigioni
15 ore
Grigioni, oltre un centinaio di persone in quarantena
Diversi gli episodi che hanno portato alle misure, tra cui un bimbo positivo in un campo vacanza
Ticino
22 ore
A novant’anni dal volo antifascista su Milano
Bassanesi e Dolci raggiunta Milano da Lodrino incitarono gli italiani in piena dittatura a 'Insorgere! Risorgere!'
Bellinzonese
22 ore
Il Moesano pronto a investire nel Centro giovanile
Al vaglio dei legislativi il mandato di prestazione che permetterebbe di assumere una animatore retribuito e rendere 'itinerante' il luogo d'incontro di Roveredo
Locarnese
22 ore
Brissago, una mozione chiede di ampliare il Porto
Mentre proseguono i lavori del Centro servizi nautici, si attende di conoscere il destino di due grossi progetti privati. Il Municipio invita alla 'calma'
Ticino
22 ore
'In montagna gente che non la conosce, serve più attenzione'
Enea Solari (Federazione alpinistica ticinese): le misure di protezione contro il coronavirus devono essere rispettate, speriamo in più sensibilizzazione
Lugano
6 foto
Blocco serale alla Foce, ma non c'è nessuno
La spiaggia era già stata 'sgomberata'... dalla pioggia, ingente dispositivo di agenti della cantonale e di un'agenzia di sicurezza
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile