laRegione
Una delle tante manifestazioni di cittadini campionesi (Ti-Press)
Luganese
09.10.19 - 18:210

Viceministro italiano dell'Interno a Campione

Matteo Mauri incontrerà venerdì prossimo il commissario prefettizio Giorgio Zanzi e il Prefetto di Como Ignazio Coccia

Il Viceministro dell’Interno Matteo Mauri sarà in visita ufficiale, venerdì 11 ottobre, a partire dalle 15, in Municipio a Campione d’Italia. L’obiettivo è prendere direttamente visione della difficile situazione in cui versa l’exclave ormai da oltre un anno. Mauri, nei giorni scorsi, per approfondire il tema, ha incontrato a Como Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd, e Chiara Braga, parlamentare dem.
Il programma del Viceministro prevede alle 15 l'incontro con il commissario prefettizio Giorgio Zanzi e il Prefetto di Como Ignazio Coccia e, a seguire, con i sindacati. Contestualmente, il consigliere Orsenigo e la deputata Braga incontreranno i cittadini.

“Campione d’Italia è un comune della provincia di Como eppure, per un anno, il precedente governo di centrodestra non ha mosso un dito, non ci ha mai messo la faccia. Anzi, ricordiamo ancora benissimo le parole dell’ex Ministro dell’Interno Salvini che, in visita nel comasco, a domanda specifica rispose che la questione non lo riguardava – commentano Orsenigo e Braga –. La presenza del Viceministro Mauri direttamente a Campione è per noi importante perché significa cominciare ad affrontare seriamente una situazione diventata da tempo insostenibile per i nostri concittadini. È un primo, vero e tangibile segnale di attenzione e interesse da parte del nuovo Governo verso una vicenda grave che riguarda, lo ribadiamo, cittadini italiani”. 

La vicenda dell’exclave inizia a luglio del 2018 quando, dopo vari tentativi di salvataggio, il casinò, che tiene praticamente in piedi l’intera comunità, fallisce, lasciando debiti, disoccupati e togliendo di fatto linfa vitale al Comune. Da allora è una sequela di vicende negative che portano Campione sull’orlo del baratro.
Il Canton Ticino, che finora non ha mai abbandonato la comunità italiana e vanta un credito di 5 milioni di franchi, attraverso una delegazione del Gran consiglio che ha recentemente incontrato la Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, ha già avvisato che gli operatori privati che erogano i servizi al Comune se non avranno garanzie che i soldi rientreranno, interromperanno l’attività.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grafico
Ticino
2 ore
Coronavirus, otto nuovi contagi in Ticino
Il totale ufficiale di persone toccate dal coronavirus nel cantone da inizio pandemia sale così a 3'363
GALLERY
Bellinzonese
4 ore
Quattro auto si tamponano a Castione, un ferito
L'incidente è avvenuto stamattina in via San Gottardo. Le condizioni del ferito non sarebbero preoccupanti
Mendrisiotto
7 ore
Pozzo Prà Tiro, le denunce salgono a quattro
Dopo il Consorzio, sono intenzionati a procedere con una azione legale pure i Comuni di Chiasso e Balerna. Mentre il Cantone si è già mosso
Locarnese
7 ore
Minusio, languorino pubblico sulla Ca' di Ferro
Dopo la morte del proprietario il Municipio ha sondato con la vedova i margini di manovra per un usufrutto dell'ex caserma dei mercenari svizzeri
Luganese
14 ore
Lugano, bocciate le mozioni sul centro sociale
Il concorso di progettazione per la riqualifica dell'ex macello ha sgomberato le richieste di anticipare i tempi sloggiando gli autonomi.
Luganese
16 ore
Carona, affossata la biopiscina
Nella ristrutturazione del centro balneare con la partership del Tcs e il cosiddetto Glamping, ne sorgerà una 'tradizionale'
Ticino
18 ore
L'Eoc chiede ai dipendenti come impiegare le donazioni Covid
L'Ente ospedaliero apre un concorso di idee presso i propri collaboratori su come usare quasi 4 milioni per migliorare condizioni di lavoro e servizio
Ticino
19 ore
Tecnologia, sarà la luce la banda larga del futuro
Le antenne 5G non fanno l'unanimità dell'opinione pubblica e degli specialisti. Ecco allora il sistema alternativo 'Li-Fi'
Ticino
19 ore
Responsabilità, azioni od omissioni: il mandato della Cpi
Ex funzionario Dss, a settembre il plenum del Gran Consiglio si pronuncerà sull'istituzione della Commissione d'inchiesta. Guerra: nessun processo
Luganese
19 ore
Capriasca, ok ai 10 milioni per la scuola
Il Consiglio comunale dà luce verde al credito tanto atteso. È il più ingente investimento dall'aggregazione del 2001
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile