laRegione
Ti-Press
Luganese
25.09.18 - 17:320
Aggiornamento 18:29

Campione d'Italia, trasferta romana dei sindacati

Il sottosegretario all'Interno, Carlo Sibilia, ha ribadito oggi l'impegno ad avviare un tavolo di lavoro con due Ministeri per Comune e Casinò

La situazione in cui è venuto a trovarsi Campione d'Italia impone decisioni tempestive, così come non si avverte la necessità di alcuni iniziative, certamente in buona fede, che non si riesce a capire dove possano andare a parare. E i tempi della politica romana, per molti aspetti giustificati dalla complessità della politica, si scontrano con le attese dei campionesi. Se ne sono resi conto i sindacalisti Marco Boffa (Rsu comune), Vicenzo Falanga, Alessandra Ghirotto e Nunziò Praticò, segretari provinciale dei sindacati Uil, Cigl e Cisl, i quali stamattina (martedì) hanno avuto un'audizione al Viminale davanti al Cosfel, la Commissione per gli enti locali in dissesto finanziario, condizione in cui si trova il Comune di Campione. Erano presenti anche alcuni rappresentanti del Ministero delle finanze e dell'economia.

Presenza gradita, oltre che significativa, quella del commissario prefettizio Giorgio Zanzi. Audizione che fa seguito dall'ordinanza di esubero di 86 dipendenti comunali su 102, i quali dallo scorso febbraio lavorano a costo zero. La gelata, che comunque non significa chiusura definitiva, da parte del sottosegretario pentastellato all'Interno Carlo Sibilia: «Non rientra nelle nostre prerogative derogare al parametro di legge che fissa il rapporto tra residenti (1'979 a Campione, ndr) e dipendenti comunali (uno ogni 138 abitanti, ndr)».  «Abbiamo fatto presente le peculiarità di Campione, dove risultano nella pianta organica anche i controllori del Casinò, i dipendenti delle poste e il personale della scuola materna - fa sapere Marco Boffa -. Servizi in parte già affossati, come la scuola dell'infanzia, mentre altri saranno affossati se non sarà allargata la pianta organica».

Nel corso dell'audizione i sindacalisti hanno fatto presente anche la situazione del Casinò, chiuso da due mesi a seguito della dichiarazione di fallimento. «Senza la casa da gioco in funzione le conseguenze, come già sono avvertite da mesi, si riflettono non solo sul Comune, ma sull'intero sistema Campione», ha evidenziato Alessandra Ghirotto ciò che dovrebbe essere cosa nota ai palazzi della politica romana. «Siamo consapevoli che occorre far ripartire il sistema Campione: non abbiamo tanto tempo da perdere», le parole del sottosegretario Sibilia, riferite dai sindacalisti. «Gli abbiamo fatto presente che abbiamo bisogno di risposte in tempi certi - sottolinea Vincenzo Falanga -. La scadenza del 10 novembre potrebbe far credere che è ancora lontana, ma in realtà così non è». Cosa succede il 10 novembre? «Scade la procedura avviata  sugli esuberi», risponde il sindacalista. E ciò significa che, senza novità romane, 86 lavoratori saranno lasciati a casa.

Giovedì sit-in via Volta

Per scongiurare l'amara conclusione della vicenda esuberi c'è l'impegno del sottosegretario Sibilia. Quale? «Quella di aprire un tavolo di lavoro con in ministeri della Funzione pubblica e dell'Economia e finanze (non si comprende il mancato coinvolgimento anche dello Sviluppo industriale, ndr)», risponde Nunzio Pratico. Un tavolo di lavoro che affronti il sistema Campione. Non solo il Comune, ma anche il Casinò. E a proposito della casa da gioco, considerato che non c'è ancora stato l'incontro col capo di gabinetto del ministero dell'Interno,  promesso lo scorso 4 settembre dal prefetto Ignazio Coccia, le organizzazioni sindacali per giovedì dalle 10.30 alle 12.30 hanno programmato un sit-in in via Volta. La speranza è di poter incontrare il prefetto di Como. E un incontro è stato chiesto anche al commissario prefettizio Giorgio Zanzi, che ha già dato la sua disponibilità. Anche la delegazione sindacale che si è recata a Roma ha chiesto un incontro immediato con il neo commissario prefettizio Giorgio Zanzi «per poter avere contatti diretti con i ministeri», ha osservato Marco Boffa. Incontro che dovrebbe essere fissato già entro questa settimana.

Tags
campione
comune
incontro
sottosegretario
casinò
sibilia
prefettizio giorgio zanzi
commissario prefettizio giorgio
marco boffa
commissario
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved