laRegione
09.09.18 - 17:15

Via Lido a Lugano e i tigli americani criticati dalla Stan

Lettera al Municipio della Società ticinese per l'arte e la natura contro l'abbattimento dei vecchi alberi attorno al centro balneare: 'Inadeguato'

di Cristina Ferrari
via-lido-a-lugano-e-i-tigli-americani-criticati-dalla-stan

Una lettera di quattro pagine. Destinatario, sabato, il Municipio di Lugano. A firmarla è invece la Società ticinese per l’arte e la natura (Stan). Oggetto: l'inadeguatezza della recente sistemazione di via Lido, strada perpendicolare a viale Castagnola, «già vittima – è l’esordio della missiva – di un indecoroso intervento di abbattimento dei secolari alberi che ne facevano un oggetto paesaggistico degno di miglior sorte».
Si dice, dunque nuovamente critica la Stan nel sottolineare che «anche via Lido ha fatto oggetto di un abbattimanto totale del bellissimo viale che conduceva al Lido, pregevolissima opera dell’architetto Americo Marazzi che esattamente 90 anni or sono veniva inaugurata».
Gli alberi del strada che conduce al complesso balneare, infatti, sono stati recentemente sostituiti «con esili esemplari di tiglio americano – spiega per il Consiglio direttivo Benedetto Antonini – ma, e qui sta a nostro avviso il grave errore, piantati al bordo esterno dell’area ormai adibita a posteggio, perdendo così, anche per il futuro, ahinoi lontano, l’elegante effetto scenico del filare, vero ‘colonnato’ che invitava al Lido. È deprimente vedere con quale leggerezza la città viene imbruttita» conclude la sua introduzione l’associazione in difesa dell’arte e della natura. «Ora il danno è fatto – si legge ancora nella lettera – ma è possibile rimediarvi, almeno in parte, spostando gli alberi prima che attecchiscano nella nuova ubicazione, o meglio piantando nuovi tigli là dove dovrebbero essere, ossia ai bordi del viale» chiosa la Stan che si dice rammarica per non aver visto la domanda di costruzione. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
4 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
4 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
5 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
6 ore
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
6 ore
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
8 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
9 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
12 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
12 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
© Regiopress, All rights reserved