laRegione
Ti-Press
Luganese
26.04.18 - 12:440

A Campione d'Italia cala il reddito pro capite

Altra conferma del momento di crisi dell'enclave: il 15% dei campionesi ha chiesto il bonus di 80 euro per persone in difficoltà introdotto dal governo Renzi

È la conferma che i lavoratori dipendenti  di Campione d'Italia, per lo più occupati nella casa da gioco, che per anni sono stati visti come dei privilegiati, non se la cavano bene. Soprattutto quelli delle fasce inferiori del Casinò che, a seguito dell'introduzione dei contratti di solidarietà, che vanno avanti da oltre cinque anni per la continuità della casa da gioco, hanno rinunciato sino al 28 per cento degli stipendi. Sono infatti 132 quelli che nel 2016 (ultimo dato disponibile)  hanno beneficiato del bonus di 80 euro mensili, misura introdotta quattro anni fa dal Governo Renzi a sostegno dei lavoratori dipendenti che hanno un reddito lordo pro capite annuale di 26 mila euro. Un numero, quello dei campionesi che beneficiano del bonus, decisamente alto, in quanto rappresenta il 15 per cento del totale dei lavoratori dell'enclave.

Ulteriore conferma delle difficoltà che sta attraversando il ''sistema Campione'' giunge dalla dichiarazione del reddito pro capite dei campionesi nel 2017: 30.021 euro. Pur essendo il più alto in provincia di Como, dove la media supera i 22 mila euro, non consente di scialacquare, in quanto il costo della vita in riva al Ceresio è molto alto, tanto che cresce il numero delle case sfitte in conseguenza degli affitti molto alti.

Nel 2007 il reddito pro capite dei contribuenti di Campione era di 59.911 euro, uno dei maggiori in Italia. La crisi dell'economia dell'enclave alle prese con una situazione senza precedenti si comprende anche dal reddito pro capite in picchiata, tanto che parlare di povertà a Campione non è più fuori luogo. Unico comune comasco senza lavoratori dipendenti che hanno ricevuto il bonus è quello di Val Rezzo che si affaccia sul Ceresio: sono tutti frontalieri.

TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
A novant’anni dal volo antifascista su Milano
Bassanesi e Dolci raggiunta Milano da Lodrino incitarono gli italiani in piena dittatura a 'Insorgere! Risorgere!'
Bellinzonese
3 ore
Il Moesano pronto a investire nel Centro giovanile
Al vaglio dei legislativi il mandato di prestazione che permetterebbe di assumere una animatore retribuito e rendere 'itinerante' il luogo d'incontro di Roveredo
Locarnese
3 ore
Brissago, una mozione chiede di ampliare il Porto
Mentre proseguono i lavori del Centro servizi nautici, si attende di conoscere il destino di due grossi progetti privati. Il Municipio invita alla 'calma'
Ticino
3 ore
'In montagna gente che non la conosce, serve più attenzione'
Enea Solari (Federazione alpinistica ticinese): le misure di protezione contro il coronavirus devono essere rispettate, speriamo in più sensibilizzazione
Lugano
6 foto
Blocco serale alla Foce, ma non c'è nessuno
La spiaggia era già stata 'sgomberata'... dalla pioggia, ingente dispositivo di agenti della cantonale e di un'agenzia di sicurezza
Mendrisiotto
13 ore
Padre violento condannato. Ma 'chi sapeva non ha parlato’
Il giudice Amos Pagnamenta auspica che la posizione dei docenti informati sui maltrattamenti venga approfondita
Ticino
14 ore
Col lockdown più tele e meno radio. Radio3iii supera Rete Tre
L'assenza degli spostamenti in auto ha fatto calare il pubblico radiofonico. Vanetti, RadioTicino: 'Nel post pandemia impennata di pubblico'
Ticino
15 ore
Tutti i radar di settimana prossima
Spoiler: nelle valli dell'Alto Ticino, l'unico controllo sarà ad Airolo.
Luganese
15 ore
'Una grande opportunità per la Val Mara'
I sindaci di Maroggia e Rovio sulla campagna per l'aggregazione nel Basso Ceresio: occhio al sito web
Mendrisiotto
15 ore
‘Ha ignobilmente infierito su moglie e figli’, 8 anni di carcere
Condannato il siriano a processo per tentato omicidio. Tre i casi riconosciuti dalla Corte delle Assise criminali
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile