laRegione
02.12.22 - 10:14
Aggiornamento: 15:46

Muralto: il futuro di via della Stazione si chiama ‘Urbania’

La Renzetti Properties Sa conferma punto per punto i dettagli del progetto per il fronte urbano del comparto che ospita il Grand Hotel

a cura di Red.Locarno
muralto-il-futuro-di-via-della-stazione-si-chiama-urbania
Come sarà

«Inserirsi negli interventi previsti per l’intero comparto Grand Hotel e promuovere una riqualifica di quella parte che costituisce di fatto il fronte urbano del comparto, affacciato su Piazza Stazione a Muralto, nonché la porta d’ingresso della città di Locarno». Sono gli obiettivi del progetto Urbania, secondo Luca Renzetti, membro della Renzetti Properties Sa, che a stretto giro di posta conferma quanto anticipato giovedì scorso dalla "Regione" riguardo alla pubblicazione all’albo comunale di Muralto di quanto previsto lungo via della Stazione, nell’ambito del Piano particolareggiato del comparto del Grand Hotel.

Due gli edifici previsti, distinti e con volumetrie ridotte rispetto a quanto il Piano particolareggiato consentirebbe: «Uno, posto a nord, si rapporta con Piazza Stazione, e, più lontano, con la collegiata romanica di San Vittore. L’altro, a sud, trova una sua relazione e continuità volumetrica con il fronte storico di via Ramogna e con il parco del Grand Hotel, diventandone l’ingresso urbano». La ricucitura con il comparto storico sarà completata da nuovi portici che percorrono l’intero fronte. Il nuovo percorso porticato «agevola la transizione verso il parco del Grand Hotel – che è stata persa nel corso degli anni a seguito delle architetture sopraggiunte e degli sfortunati interventi di collegamento tra i tre attuali edifici – che diventa così più fruibile e connesso con lo spazio urbano della Piazza Stazione».

Tra i due nuovi edifici, grazie ad una deviazione, verranno convogliati i due riali interrati esistenti, che potranno scorrere poco sotto la superficie senza interrompere i contenuti previsti da programma. Un tratto del riale Orsino potrà eventualmente essere riportato alla luce. I due nuovi edifici saranno collegati da una grande autorimessa interrata con accesso da via Pioda e avranno affacci sia sulla città che sul parco – sottolinea Luca Renzetti –. Ospiteranno al piano terra spazi commerciali e ai piani superiori spazi misti amministrativi e residenziali, questi ultimi prevalentemente orientati verso il parco del Grand Hotel».

Quanto infine alla possibilità di un recupero – ancorché eventualmente solo parziale – degli edifici esistenti, si è deciso per il "no" per diversi motivi «di tipo pianificatorio, architettonico, costruttivo e funzionale. Si è comunque optato per una soluzione che potesse riproporre alcune delle caratteristiche urbane ed architettoniche dell’esistente».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
16 min
Grave incidente a Magliaso sulla strada cantonale
Non si hanno ancora dettagli del sinistro avvenuto all’altezza della rotonda per Pura: si ipotizza un malore
Ticino
1 ora
Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’
Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Luganese
1 ora
Bioggio, in mostra la rivoluzione di ArtByFrask
Nella casa comunale verrà allestita l’esposizione di Andrea Fraschina, pittore ispirato dalle culture underground e dall’energia della filosofia punk
Lavizzara
3 ore
Centro di scultura, c’è l’appoggio ma anche una ‘minaccia’
Il Consiglio comunale accoglie, al termine di una seduta un tantino movimentata, il credito a favore di questa istituzione; ma tira aria di referendum
Chiasso
6 ore
Interrogazione al Municipio sulla vicenda del pianista ucraino
Il consigliere comunale Marco Ferrazzini (Us-Verdi-Indipendenti) chiede lumi sulla sostituzione dell’artista da parte dell’Osi
Campione d’Italia
7 ore
È vicina la vendita di uno degli stabili di proprietà comunale
Sarà probabilmente l’immobile che ospitava gli uffici della polizia dell’enclave
Mendrisiotto
7 ore
Due arresti per la tentata rapina a Coldrerio
Un 18enne era stato aggredito lunedì pomeriggio. I presunti autori del gesto avrebbero provato a rubargli il cellulare
Bellinzonese
8 ore
Preso a calci da 20 giovani? ‘No, una lite per degli occhiali’
Cadenazzo: la polizia e il gerente di un bar ridimensionano la notizia (preoccupante se fosse confermata) pubblicata stamane da un portale
Luganese
8 ore
Tentata rapina a Ponte Tresa, due arresti
In relazione ai fatti, in manette sono finiti due giovani domiciliati nel Luganese, già fermati ieri dal personale delle dogane
Mendrisiotto
10 ore
Sei itinerari tematici per i parchi insubrici
Il progetto Insubriparks coinvolge, tra gli altri, il Parco del Penz, nonché quello delle Gole della Breggia
© Regiopress, All rights reserved